Maroni, nessun problema per le altre religioni in Lombardia

di REDAZIONE

“La presenza di piu’ culture e di piu’ religioni in Lombardia non e’ un problema ma una sfida che noi dobbiamo, possiamo e vogliamo vincere”. Ne e’ convinto Roberto Maroni. Durante un incontro sulla liberta’ di religione organizzato dall’arcidiocesi di Milano, il segretario federale della Lega Nord ha spiegato: “Ciascuno deve poter professare la propria religione e vivere la vita nel modo che ritiene migliore, ma cio’ deve avvenire sempre nel rispetto delle regole e dei valori culturali che appartengono al territorio nel quale ha deciso di stare. Pensare di ridurre tutto ad un unicum o di tollerare qualunque espressione, comprese quelle che cancellano e mortificano le tradizioni, sarebbe un errore”.

“Le radici culturali e religiose della Lombardia, cosi’ come quelle dell’Europa sono cristiane, negarlo e’ come negare la nostra storia”, ha proseguito, “Noi, le istituzioni qui presenti, rappresentiamo la laicita’ dello Stato, che si traduce anche nella liberta’ per chiunque di abbracciare e professare un credo religioso. Questa e’ la modernita’ dell’approccio della Regione Lombardia, che io voglio sottolineare e che mi impegno a garantire, mettendo in atto tutte le politiche e le iniziative che vanno in questa direzione”. “Sempre pero’ – ha insistito – nel rispetto e nella salvaguardia delle radici culturali e religiose del nostro territorio”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. Miki says:

    E’ proprio un napoletano da ”vulimmece bbene”

Leave a Comment