Maroni: per la nuova Unione europea Senato regionale e Camera ridotta

di GIORGIO CALABRESI

“Io credo in un’elezione diretta del premier europeo e del presidente della Commissione Europea, con un parlamento bicamerale formato da un Bundesrat europeo con una  riduzione degli europarlamentari”. E’ questa la visione dell’Unione Europea secondo  Roberto Maroni, segretario federale della Lega Nord,  intervenuto a un convegno sulla politica internazionale all’Ispi di Milano. “Credo che l’Europa che verra’ – spiega Maroni – debba avere due livelli: uno istituzionale e uno regionale, in cui le Regioni prendano il posto degli Stati nazione subito sopra i comuni”.

Il Parlamento  europeo dovrebbe essere composto, secondo Maroni da “una camera con cento deputati, piu’ che sufficienti negli Stati Uniti che hanno anche una popolazione superiore all’Europa, affiancata da un Bundesrat europeo, un senato dove siano rappresentate le regioni europee. La  riforma non avrebbe nemmeno costi aggiuntivi, perche’ il Senato  regionale sarebbe composto dagli stessi rappresentanti delle Regioni, ma che non verrebbero pagati in quanto parlamentari. In questo modo l’europremier avrebbe poteri veri come succede negli Stati Uniti”.

L’occasione per realizzare questa riforma, secondo il segretario della Lega, sarebbero “le prossime elezioni europee nel 2014, alle quali si potrebbe accompagnare, in tutta Europa, un referendum per chiedere al popolo europeo se e’ d’accordo. Proporre a tutti i paesi
europei uno schema che disegna in questo modo le nuove istituzioni europee, Senato federale, elezione diretta del premier e Camera
ridotta, avrebbe il sostegno di tutti i popoli e allora ci potrebbe essere la svolta”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

30 Comments

  1. Teresa says:

    Tutti che sparano contro Maroni e nessuno che abbia espresso una opinione sola, un commento nel merito, un’idea diversa di Europa… Nulla.
    Di questo passo non si va da nessuna parte.
    L’antileghismo è una fede idiota, andate in qualche movimento diverso ma che ve ne frega di criticare i leghisti se poi on avete idee vostre? Bah..

  2. Albert Nextein says:

    Mi chiedo se maroni abbia mai letto qualche buon libro.
    Se potessi gli regalerei qualche titolo.
    E comincerei dal testo sull’Euro di Huerta De Soto edito da Usemlab.
    Oppure qualche libro edito da Leo Facco.
    Ma temo che,anche leggendoli, non li potrebbe capire.
    Troppo lontana l’influenza benefica di Miglio.
    In lega sono rimasti alle riunioni in osteria, e nei prati a parlare di niente.
    Del puro vuoto cosmico politico.

    • Teresa says:

      Perchè non entri nel merito e ci spieghi come correggeresti o modificheresti questo modello?
      A consigliare i libri son buoni tutti.. Ognuno di noi ha la propria cultura particolare, grande o piccola che sia, le proprie idee e le proprie preferenze, diamole per assodate. Come struttureresti l’UE per renderla un’istituzione democratica e federale?

      • Albert1 says:

        Scusa, ma le opzioni sono solo “strutturare” l’ue in un modo piuttosto che nell’altro? E farne proprio a meno, dell’ue?

  3. Angelo says:

    Se per aver espresso un parere su come lui la pensa sull’Europa dei burocrati viene attaccato con tanta veemenza comincio a capire perché tanto mare circonda questa stupenda nazione, per stralavare i cervelli malati dei bifolchi che la popolano. Comincio anche a capire perché un popolo di sì alta levatura intellettuale si merita i Fini, i Casini, la Rosy Bindi, i Rutelli, i Bersani, i Berlusconi e i Buttiglione. Perché è un popolo coglione! Forza Monti massacrali tutti operai e impiegati esodati e disperati, pensionati e debosciati tanto questi sono bifolchi che non hanno più neppure il forcone e gli hanno tolto il anche cervello per pensare! Viva il grande fratello stupenda berlusconiana trasmissione culturale!!!

    • Dervio says:

      Brava! Il grande fratello ovvero la trasmissione degna della filosofia e del conto in banca di Berlusconi, ovvero il padrone dei tuoi idoli leghisti (che fan finta di essere indipendenti) e ispiratore della testa dei giornalisti leghisti in Rai!!!!! Va a da via el cü!!!!

    • tere says:

      Pensa Angelo, criticano Maroni poi votano Monti…………Bersani……..Dalema……..Finocchiaro …… Bindi ……….hahahaha – che kul ….tura hanno questi sapientoni …..hahahah

  4. Aurora briglia says:

    Nel giorno dei morti tanti auguri alla LEGA. Un anniversario importante!

  5. Aquele Abraço says:

    Ragazzi, calma, sono solo opinioni e punti di vista di un politico che è ha espresso il suo personale parere ad convegno cui è stato invitato.
    O si entra nel merito della questione o si lascia stare.
    Il vero problema è quest’orda ossessiva di denigratori pervertiti che aspettano che Maroni scoreggi per annusarne gli afflati e criticare il pasto della sera prima.

    • Flit says:

      Caro brasilero, finalmente ti decidi a scrivere qualcosa di ragionevole !

      Affermare che il pensiero europeo di Maroni è una sc….ia (espressione già a suo tempo usata per Miglio), non solo ti dà una insospettata dignità, ma anche ti qualifica coraggioso, visto che pascoli tra i maroniani !

      • Aquele Abraço says:

        Forse ho un po’ equivocato, perché non era mia intenzione dare l’idea di entrare nel merito del pensiero europeo di Maroni anche se mi sembra condivisibile, sebbene lontano dai problemi contingenti.
        Piuttosto volevo dire che c’è un’allegra compagnia di burloni la cui occupazione prevalente e quotidiana sembra essere quella di attenderlo al varco per deriderlo e sputtanarlo non appena l’Indipendenza pubblica anche la più distaccata opinione del suddetto circa le questioni meno inerenti e sentite dagli indipendentisti.
        Un atteggiamento più distaccato, che segua il consiglio di Virgilio sugli ignavi, non guasterebbe se proprio si considera il suddetto un incapace e un poltrone legato alla poltrona.
        Attaccarlo continuamente, anche per niente, fa pensare a sentimenti poco nobili, come invidia, odio, rivalsa o vendetta e così il buon Maroni, seppure non passera alla storia, potrà dire come altri prima di lui: molti nemici, molto onore!

  6. Aquele Abraço says:

    Ragazzi, calma, sono solo opinioni e punti di vista di un politico che è ha espresso il suo personale parere ad convegno cui è stato invitato.
    O si entra nel merito della questione o si lascia stare.
    Il vero problema è quest’orda ossessiva di denigratori che aspettano che Maroni scoreggi per annusarne gli afflati e criticare il pasto della sera prima.

  7. Don Ferrante says:

    Maroni sembra sempre più il portinaio di un grande stabilimento che, chiacchierando con i camionisti, spiega come andrebbe guidata l’azienda, cosa dovrebbero fare l’Amministratore Delegato o il Presidente, il Direttore Generale o il Capo del Personale…..!

    Così vince la noia, tira sera e si “guadagna” la paga !

    I militonti scodinzolano !

  8. Albert1 says:

    Sempre più alla canna del gas! Ma la bolletta la pagano i militonti?

  9. Fabrizio Dalla Villa says:

    che cosa vi aspettate da un Paese in cui per essere assunti come bidelli occorrono competenze e qualifiche non richieste per un parlamentare?

  10. Nibbio says:

    Maroni ormai si lascia andare su argomenti sovranazionali per nascondere l’incapacità sua e dei suoi scopini di capire e prevedere quel che accadrà domani nel varesotto !

    Ci dobbiamo aspettare inutili gazebo per la riforma della NATO o l’autodeterminazione dell’ONU ?

    Sarebbero senza dubbio 23.400 e raccoglierebbero 18.380.417 firme, più o meno !

  11. luigi bandiera says:

    MARONIiii..!!!

    Connect to a mia… direbbero in trinacria… tua ex matria…

    Prima viene l’INDIPENDENZA dal trikolor che non e’ di Benetton, e poi tutto quello che vuoi, anche a tornare SSCIAVI DE ROMA DA SEMPRE PREDONA..!

    Te KAPI’..?

    Bacimmo le mani…

    • caterina says:

      Maroni sembrerebbe dare per scontato, parlando dell’Europa che verrà, lo smantellamento di Roma quando questo oggi è il problema vero che va affrontato… è che non ha idee di come fare, a me sembra, ma se non lo affronta insieme con quelli che se ne rendono conto e non sono quelli che gli stanno intorno, andrà a fondo anche lui con tutti gli altri seduti sugli scranni… si salveranno solo quelli seduti sulle casseforti delle banche.

  12. cinzio says:

    Il nanetto bleffa: cosa volete che gliene freghi all’Europa di quello che dice il segretario di un partito ridotto sotto al 4% che se isolato alle prossime regionali rischia l’estinzione? Vola basso, occupati delle frazioni del varesotto!

  13. farolfi rita says:

    Qui ci vuole la sferza di Sciadurel! Intervieni col tuo pungiglione!

  14. Unione Cisalpina says:

    I N D E C E N T E ! …

    – parli di protesta fiskale …

    – parli di sostituto d’imposta da disattivare, almeno da parte dei sindaci leghisti nelle loro amministrazioni …

    – parli di imu…
    personalmente non pagherò la prossima skadenza … aspetterò ke mi arrivi il sollecito disposto a sborsare kuel pikkolo aggravio ke ci sarà ma, kuando andrò ad equitalia, kiederò ke mi venga dilazionato il pagamento semplicemente xkè non ce la faccio ad arrivare a fine mese ed il mangiare, il riskaldamento, la korrente elettrika, il gas, l’immondizia, etc. sono kosti sempre + gravosi …

    ki mi legge, se vuole kominciare a fare protesta fiskale, faccia altrettanto… almeno si prenda la briga di andare ad equitalia e kiedere da subito il frazionamnto del pagamento rikiesto…

    siamo soli… dobbiamo ripartire da 0 e non da 2.0 … la lekka nodde dei tosi Maroni e Salvini serve solo kome straccio x pulirsi il kulo ! … kuel fedigrafo di segretario nano baciamerde pensa all’europa, a roma, al pdl, elezioni ed alleanze politike, etc. tutto meno alle kose ke servono x realizzare l’indipendenza da roma e fare Padania ke, tra l’altro, hanno abbandonato anke idealmente…

    imbroglioni, vili ed inkapaci ciarlatani kontafrottole !…

    • Unione Cisalpina says:

      oops … lapsus “fedifrago” … 😀

    • Unione Cisalpina says:

      kuando diko “parli”, logikamente, non mi riferisko solo alle kiakkiere, ma sopratutto all’azione …
      invece d’evadere koi diskorsi, si koncentri kon le proposte e konseguenti azioni pratike da attuare konkretamente, subito, x realizzare e kompiere kon lo skopo vilmente bypassato della tanto strumentalizzata, strombazzata e xsino skritta ufficialmente negli statuti “Indipendenza della Padania” …

  15. elisa uberti says:

    dopo il pasticciaccio brutto, mediatico e non, per come è stata condotta dalla segreteria federale la crisi in regione lombardia, mi sto convincendo che servirebbe, anche nella lega, un vero “rottamatore” che riporti freschezza e credibilita’ a tutta la “baracca”…..

    • Ferruccio says:

      Quando perderanno le CADREGHE si rottameranno da soli…..
      Nuova freschezza e credibilità….. non credo che attualmente nella “baracca” legaiola ci sia qulcuno in grado farlo

    • jasonderulo says:

      pasticcio mediatico? ma no c’è l’aurora che lo risolve! E poi ragazzi, siam mica qui a criticare i critici, siam mica qui a fare le pulci ai tafani! Suvvia non vedete di quali geni di padanità la Lega ha riempito il Paese. Una serie di talenti naturali che sono l’orgoglio di tutti. Per esempio il Campa è orgoglioso dei talenti giornalistici (e lasciamo perdere se per invidia sono subissati da critiche…e se per cattivera la gente non guarda la tv facendo fare ascolti da quarto mondo…). Ma poi vuoi mettere anche i geni forniti all’economia (adesso non mi ricordo i nomi ma ci sono) allo sport (non ricordo i nom,i ma la nazionale padana è campione del mondo) e via di seguito! Siam mica qui a dire che Salvini non è laureato, siam mica qui a dire che serve la laurea, siam mica qui a farci insegnare qualcosa da Roma…

    • Flit says:

      Una persona fresca e credibile perché mai dovrebbe infognarsi nella Lega ?

      Altro è il discorso per le vecchie borgatare smandrappate !

  16. Micky says:

    parole parole parole.. tanti belli obbiettivi ma ZERO idee per metterle in pratica

Leave a Comment