Maroni: “Miglio poeta del federalismo”. Ci vuole un bel becco

di TONTOLO

Delle sue lezioni i leghisti hanno imparato praticamente nulla. Ma ora che il “prufesur” è lontano da noi, quelli del Carroccio non perdono occasione per citarlo.

”Miglio e’ stato un poeta del federalismo, questo suo lascito della Macroregione è di grande attualita’. La strada che ha preso l’Europa e’ stata quella di indicare la via dell’Euroregione o Macroregione alpina, un’entità che funziona a differenza di altre formate da realta’ troppo diverse, Paesi che non possono elaborare un progetto comune”. E’ intervenuto cosi’ il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, questa mattina, al convegno ‘Il profeta del Nord e la questione settentrionale: un ricordo di Gianfranco Miglio’, organizzato dal Gruppo consiliare della Lista Maroni.

Sempre secondo Maroni, Miglio resta ”straordinariamente attuale rispetto al concetto di Macroregione, che la Lega ha cercato di realizzare. Ora ci sono le condizioni per farlo: lo dico perche’ ci credo, è una proposta su cui abbiamo investito moltissimo. E’ la strada che ha preso la storia. Da Miglio in avanti abbiamo dimostrato di prevedere, forse con troppo anticipo, l’evoluzione delle cose, salvo poi osservare quanti hanno provato a venirci dietro, alcuni anche in modo sfacciato”.

Che dire delle parole di Maroni, che ha anche affermato che Miglio non ha avuto un trattamento degno del suo livello quando era in Lega? Quando Bossi lo definì una scoreggia nello spazio e lui tacque? Solo un commento mi sovviene, prendendo a prestito le parole di Hayek: i politici sono soggetti spietati e senza scrupoli. Che becco che ha…

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

11 Comments

  1. Albert Nextein says:

    Tutti i componenti di quel cadavere politico che è la lega non hanno punti in comune col Prof.Miglio.
    Si riempiono la bocca di Miglio.
    Solo quella, perché la loro testa non contiene , e non potrebbe contenere, una sola frase del Prof.
    Troppo tardi per la lega , già salma graveolente.
    L’unico purosangue l’hanno mandato via oltre 20 anni fa.

  2. Johnny says:

    Mi è rimasta impressa la frase “Han sentito odore di biada” con cui il prof. Miglio commentò la sua mancata nomina a ministro delle riforme istituzionali.Al suo posto fu messo uno Speroni qualunque.
    L’odore di biada era intenso allora e molti leghisti sono riusciti a mettere i muso nella greppia abusando dell’ingenuità degli elettori. A quanto pare non sono bastati 20 anni di prese per il culo, ci sono ancora in giro dei creduloni che li votano.

  3. som mb says:

    “Che dire delle parole di Maroni, che ha anche affermato che Miglio non ha avuto un trattamento degno del suo livello quando era in Lega? Quando Bossi lo definì una scoreggia nello spazio e lui tacque?”

    Sì, tacque. Come Salvini e come tutti i gerarchi belleriani che dopo 20 anni di abbuffate cercano di presentarsi come il nuovo invitandoci a “dimenticare gli errori del passato”. Eh no belli, vi farebbe comodo, ma abbiamo memoria salda.

  4. braveheart says:

    MARONI IL MINISTRO DEGLI INTERNI PIU’ ITALIOTA CHE CI SIA STATO….EROGAVA 600.000 EURO ALL’ANNO DI STIPENDIO AL CAPO POLIZIA MANGANELLI MENTRE I POLIZIOTTI RISCHIANO LA VITA TUTTI I GIORNI PER 1.000 EURO AL MESE E CON LE PEZZE AL CULO..
    ORA SI E’ INVENTATO LA MACROBALLA DEL NORD CON FOZZA ITALIA E FRATELLI D’ITALIA

  5. Gio says:

    questi sono come l,immondizia di Napoli difficili da smaltire senza inceneritore…

  6. michela.verdi says:

    Profeta… poeta… Ma quante idiozie! Miglio era quello che i colonnelli di Bossi non hanno mai capito: il più grande studioso di Costituzioni di questo Paese di mentecatti. E lo dimostrano ancora una volta.
    Ci vuole una bella faccia di palta poi, dopo aver obbedito e leccato il didietro al capo, riconoscere a più di dieci anni dalla morte di essersi sbagliati. Intanto si sono occupati tanti posti di potere e scaldate tante sedie. E chi ci è andato di mezzo sono i cittadini padani, ormai con le pezze al culo.

  7. franko says:

    Adesso che sta affondando assieme a tutti i suoi “compari”,tenta maldestramente di ricordarsi di MIGLIO.Lo ha tradito in passato,gli impedirò di tradirlo ancora !

Leave a Comment