Maroni: interessante l’iniziativa di Tosi, io la sostengo

di REDAZIONE

L’iniziativa del sindaco di Verona, Flavio Tosi, di proporre per le prossime elezioni politiche la formazione di liste civiche vicine alla Lega “e’ una cosa molto interessante, che io sostengo e a cui voglio dare il mio contributo”. E’ il commento del segretario nazionale della Lega, Roberto Maroni, alla proposta lanciata ieri da Tosi, che ha chiesto anche le primarie per il centrodestra, a cui sarebbe intenzionato a candidarsi. “Tosi ha preso un’iniziativa – sostiene Maroni – che si rivolge nel centrodestra a chi non vota la Lega, perche’ troppo identitaria, non vota il Pdl, pero’ non vota a sinistra. Gli elettori hanno bisogno di qualcosa di nuovo e Tosi vuole interpretarlo”.
Secondo Maroni si tratta di “un’evoluzione di quanto successo in Lombardia con la Lista Maroni, che alle elezioni regionali ha preso il 10%. Una consistente parte di elettorato si sente di destra, ma non della Lega ne’ del Pdl, questo pero’ non significa voler creare un nuovo partito”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

25 Comments

  1. Ivan says:

    Il compito di Maroni, persona amata che gode la fiducia e credito anche dagli elettori di pdl e sinistra, era quello di diffondere le idee autonomiste e indipendentiste oltre la Lega, in poche parole di creare un partito moderato e moderno del Nord (in stile Convergencia i Uniò in Catalogna), senza le sparate xenofobe (che invece si sono moltiplicate) e le pagliacciate delle ampolle sui fiumi. Il compito però NON era quello di abbandonare ogni ideale autonomista/indipendentista e di fare della Lega un partito italiano. In poche parole, rendere la Lega un partito moderno NON voleva dire renderlo un partito italiano e italianista….MARONI NON LO VOTEREI PIU’

    • L'incensurato says:

      Varda che con le ampolle siamo arrivati al 13% nazionale; CON alletato Berlusconi. Se devi svegliare un popolo di indurmenta non lo fai con il sussurro dell’orgoglio identitario (che i padani non hanno) ma con i tamburi. E le ampolle. E gli elmi vikinghi. E ipotetici apparentamenti coi Celti. O coi Visigoti che l’è istess. Insomma qualunque c….ta va bene se devi rianimare un morto.
      Padania Libera

  2. Adriano says:

    Mi chiedo, Maroni e’ il Segretario della Lega Nord o della Fondazione Tosi – Montezemolo? Sveglia Leghisti!!!!!!

  3. Aquele Abraço says:

    Tosi, invece di tentare di recuperare i voti persi dei leghisti delusi con azioni concrete e coraggiose a favore del Nord va alla ricerca d’improbabili alleati alla causa italianista. Non è una sorpresa per un riciclato di Alleanza Nazionale, quello che realmente sbalordisce è il viatico datogli da Maroni.
    Spirito di Batasuna, infondi coraggio e vigore in queste anime neglette.

  4. emiliano says:

    Scusate tanto, ma scopriamo l’acqua calda? Che i maroniti fossero gli esecutori determinati del progetto di totale assorbimento dell’ex movimento autonomista alla destra italiana lo hanno sempre saputo anche i bambini e non da oggi ma dalla messinscena delle scope. In tal senso andavano letti i ridicoli paralleli fra allega 2.0 a CSU bavarese. Per fortuna la gente che in questi anni si era autoillusa di avere a che fare con uno Stoiber varesino si sta lentamente svegliando anche se sopravvive qua e là qualche rintronato col mito chi di Salvino chi di Buonanotte chi di Borghy chi del Calde e via belleriando. L’ecatombe elettorale che si profila alle prossime europee metterà fine a queste tamurriate e lascerà spazio libero ad un nuovo autonomismo padano che per ripartire avrà bisogno dei suoi tempi.

  5. dimecan says:

    appello al consiglio federale leghista: SFIDUCIATE MARONI! ci ha preso in giro, scopiamolo via lui! Salvini, Mascetti fate qualcosa prima che sia tardi! Se no dimettetevi voi!

  6. Gianfrancesco says:

    MARONI VA ESPULSO ASSIEME A TOSI!!!!!

  7. Marco Green says:

    Maroni dice ““Tosi ha preso un’iniziativa che si rivolge nel centrodestra a chi non vota la Lega, perche’ troppo identitaria”.
    Questa Lega sarebbe “troppo identitaria”?
    Ma si sono visti Maroni e i suoi boys?
    Si fa fatica a distinguerli dagli ex esponenti del pentapartito!

    Non si preoccupi Bobo: meno identitari di voi, col vostro nord per il nord con il nord-Italia Paese che amo non si può, quindi lo state già facendo il pieno di quei “moderati” che il listino Tosi potrebbe attrarre.
    Il problema è che invece di pensare della batosta ricevuta alle ultime elezioni vi concentrate sui successi personali raccolti da lei e da Tosi ma…non fatevi illusioni: al di fuori di quel contesto “locale” le liste personali non raccoglieranno risultati significativi!

    Invece di puntare a recuperare un consenso deciso per un partito ridotto elettoralmente ai minimi termini e quasi sparito dal territorio si pensa di cercare voti “fuori”, annacquando ulteriormente quel poco che rimane del leghismo.

    Ah, e non pensi che dare “maggiore identità” alla Lega consista nel liberare personaggi alla Buonanno, Borghezio o Calderoli; l’identità è una cosa seria ma a quanto pare voi della Lega 2.0 condividete l’errato pregiudizio dei sinistri sulla Lega popolana rozza e ignorante.
    Pregiudizio che, va detto, avete ereditato dalla precedente gestione…

  8. Federico Perco says:

    Bene segretario e vicesegretario che decidono la fine della lega, a Torino vadano loro a fare la manifestazione, come la prossima campagna elettorale

    • L'incensurato says:

      Tutti a Torino: si ma per gustare agnolotti e Barbaresco. Per le pagliacciate “csu” (= solita dc) ho troppe cose più divertenti da fare. Padania Libera

  9. L'incensurato says:

    Eh bè. E c’è ancora qualcuno che “Bossi e Maroni tanto è lo stesso…”. Padania Libera

  10. Dan says:

    Cadrega, Mon Amour

  11. Giulio says:

    Cacchio!
    Come si fa ora ad espellere il segretario federale?
    Dopo i disastri della famiglia Bossi e del cerchio magico, ora arrivano i centro-fascisti filo-italioti.
    Ma in lega siamo alle azioni di sciacallaggio di quel che resta?
    Che uomini, tutto per una poltrona ceduta da Roma padrona.
    Ah poveri noi.
    Meno male che puntiamo dritti all’indipendenza e questi mediocri personaggi li regaliamo a Roma con i loro simili

    • 0r0bic0 says:

      Puntiamo dritti all’indipendenza? Mi sono perso qualcosa?
      Non ti riferirai mica alle raccolte firme “indipendentiste” promosse dai maroniani per acquietare la base?

  12. pierino says:

    gente che cerca di perdere il ‘lavoro’.,accontentiamoli.

    • Veritas says:

      Qui nessuno ha compreso l’articolo della Redazione, forse leggendolo troppo in fretta? Si tratta di ottenere che quei moderati di destra che non vanno a votare trovino delle liste civiche che possano essere di loro soddisfazione.

      • L'incensurato says:

        Menomale che in un mondo di pirla c’è sempre l’illuminato. Suggerisco però di concentrarsi su quello che dice Tosi e non sul taglio dell’articolista: suicidarsi come farà la sinistra con Renzi (= non esistere più) per raccattare 4 voti di stronzi fascistoidi non mi sembra una prospettiva granchè lungimirante. Già sono patrioti fascistoidi in via Bellerio,eviterei qualunque affinità elettiva tra l’elettorato “zoccolo duro” Leghista e i nostalgici. Quei 4 voti in più si recuperano più facilmente nel parcheggio elettorale m5s evitando di rilasciare interviste deliranti e contraddittorie piene di “il nostro paese” e “modello se e su bavarese” (in effetti sembrano budini tremebondi i Bellerioti Tosi-Salvini-Giorgetti: sarà quello il senso?). O torna la Lega che “tremare il mondo fa” con l’unico Condottiero degno di questo nome,Umberto Bossi, e con una base finalmente agguerrita contro la camorra togata e il suo fango,come gli elettori pdl, o il progetto di distruzione totale del partito degli infiltrati di mamma Roma sarà compiuto. Padania Libera

Leave a Comment