Maroni: i grillini? Peggio della Prima Repubblica, vogliono poltrone

di REDAZIONE

I ‘grillini’? “Peggio della politica della prima Repubblica, quando il manuale Cencelli era la regola”. La decisa critica al M5S arriva dal segretario della Lega Nord, Roberto Maroni. “Loro dicono che noi siamo all’opposizione e pretendiamo le poltrone che ci spettano. Giusto, ma fa un po’ impressione che loro che si dicono duri e puri mentre noi saremmo i corrotti facciano queste affermazioni”, prosegue Maroni, conversando con i giornalisti, al termine delle consultazioni. “Mi ha riportato ai tempi in cui io ero un giovane deputato e vedevo i parlamentari della Prima Repubblica, come Craxi. Ma noi non chiedevamo le poltrone, volevamo il federalismo”, ha aggiunto il governatore della Lombardia.

“Non rivendichiamo nulla se non il diritto a esprimere le nostre idee”, aveva gia’ detto Maroni ai cronisti che gli chiedevano se i Carroccio chiedera’ la presidenza delle commissioni bicamerali che spettano all’opposizione. “Vedo che il nuovo che avanza gia’ si manifesta con la richiesta di poltrone. Noi vogliamo fare la politica con la ‘p’ maiuscola, abbiamo programmi progetti e idee e non richiesta di poltrone”, ha osservato Maroni “deluso dai grillini che agiscono, ne’ piu’ ne’ meno, come nella Prima Repubblica”.

”Come Lega Nord vogliamo che le Regioni intrattengano un rapporto diretto con il presidente del Consiglio”. Lo ha detto Roberto Maroni al termine dell’incontro con Enrico Letta spiegando che sono tre i punti di programma per i quali la Lega si riserva di dare una risposta definitiva al Governo: macroregione, meno Stato e piu’ territorio. ”In quest’ottica chiediamo di seguire un nuovo schema: le macroregioni come la Lombardia non devono parlare con il ministro della Coesione territoriale ma direttamente con il presidente del Consiglio”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

6 Comments

  1. lloris says:

    “Ma noi non chiedevamo le poltrone, volevamo il federalismo….” Un posto da Ministro , la barca e ha cambiato idea?

  2. salvo says:

    Peggio di chi c’è stato per 20 anni su quelle stesse poltrone, con condanne alle spalle, non possono fare.

  3. Miki says:

    Il clan dei Bobolesi invece no.
    Secessione dai traditori..

  4. Giovane Padana says:

    Il bue (nano) che dà del cornuto all’asino.
    Gli “uomini” di Bobolo rifiutati con un comprensibile disgusto da Amato contavano già di mettere le mani sui posti che di regola spettano all’opposizione.
    Ora Boby-Boby scodinzola alla corte di Letta nella speranza che gli lancino qualche osso.
    Anche perchè col 3% se si va a votare padron Silvio gli ricandida la metà al massimo degli attuali eletti.

  5. Dan says:

    Boia sti grillini… vogliono le poltrone così per poter rimettere a posto le storture.
    Loro invece si accontentavano del federalismo: posti in fincantieri, posti in rai, posti in cda vari…

  6. lory says:

    senti da che pulpito viene la predica!!!!!!!!!!!!!!

Leave a Comment