Maroni conferma: congresso per nuovo segretario prima di Natale

di REDAZIONE

«Confermo quello che ho detto, è una decisione che ho preso e si farà il Congresso della Lega prima di Natale»: lo ha detto Roberto Maroni conversando con i giornalisti. A cui ha spiegato anche che è possibile che il Congresso per la sua successione si tenga «il 30 novembre-1 dicembre». «Serve una guida forte – ha aggiunto – e soprattutto impegnata al cento per cento».

La data del congresso federale anticipato, ha precisato Maroni a margine di un convegno religioso alla Villa Cagnola di Gazzada, «non l’ha decisa la segreteria politica ieri semplicemente perchè lo statuto prevede chiaramente che su richiesta del segretario federale il Congresso viene convocato dal presidente federale, Umberto Bossi, ed è questo che succederà». Maroni ha ribadito di voler lasciare la guida del Carroccio per dedicarsi a tempo pieno al ruolo di presidente della Regione Lombardia, anche perchè ritiene che ciò possa giovare sia al movimento sia al suo ruolo istituzionale. «La Lega ha bisogno di una guida impegnata al cento per cento – ha detto -, cosa che io non posso garantire perchè voglio fare il governatore al cento per cento».

Una netta distinzione di ruoli che per Maroni servirà anche a rilanciare il Carroccio, che a suo avviso «deve rispolverare la propria identità accanto a un’azione di governo, che è un’azione di coalizione e di compromesso, che svolgo io e svolge chi sta al governo». Dunque, nel partito «c’è bisogno di qualcuno che tenga ben alte le bandiere identitarie della Lega» come è accaduto in passato in quella che lo stesso Maroni ha definito «la storia della Lega che si è interrotta con la mia elezione a governatore».

Parlando con i giornalisti Maroni non ha comunque voluto entrare nel merito della scelta che sarà fatta per il suo successore, perchè «decide il Congresso», ma ha aggiunto che sarà «interessante vedere cosa succederà da qui a dicembre». «Il profilo – ha solo affermato – è quello di un leghista vero, sincero, dinamico, giovane e impegnato in vista delle elezioni».

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

3 Comments

  1. L'incensurato says:

    Maroni dovrebbe indossare una bella divisa da schettino quando annuncia codeste BALLE. Affidabile come una moglie che chiama l’idraulico 3 volte alla settimana. Pfui

  2. Jesse James says:

    maroni ha fallito come segretario federale, troppo legato alle cose romane. E anche in Lombardia le cose non vanno bene: troppo pressapochismo e totale sudditanza ai ciellini, che dominano e stravincono ovunque. La Lombardia di Maroni è peggio di quella di Formigoni, Comandano sempre e solo i ciellini.

  3. Dan says:

    >> «Serve una guida forte – ha aggiunto – e soprattutto impegnata al cento per cento».

    Ciò che serve è qualcuno il quale basta scavare due petosecondi per far saltare fuori ladrate e furbate

Leave a Comment