Maroni: abbiamo puntato su vittoria politica anziché elettorale

di REDAZIONE

”La realta’ e’ ben diversa dai sondaggi per fortuna. Io ci ho sempre creduto, abbiamo fatto forse un mezzo miracolo e alla fine sono soddisfatto”. Cosi’ Roberto Maroni commenta, a La Telefonata su Canale 5, la sua vittoria alle regionali in Lombardia. La Lega Nord, riconosce, ”non e’ andata bene alle politiche. Ero ben consapevole di questo, c’era la vittoria in Lombardia da ottenere e ho preferito puntare su una vittoria politica rispetto a una vittoria elettorale, piu’ facile da ottenere andando da soli. In quel caso saremmo stati ininfluenti a Roma e avremmo perso la Lombardia”.

“Penso che l’unione delle regioni del Nord avra’ forza tale da condizionare il governo di Roma soprattutto se sara’ debole e non compatto”. Lo afferma il neo governatore della Lombardia, Roberto Maroni, riconfermando l’obiettivo di trattenere il 75% delle tasse nella regione dove sono prodotte. Intervenendo a ‘La telefonata di Belpietro’ su Canale 5 spiega: “Appena si formera’ il Governo di Roma noi siamo pronti a trattare e a porre sul tavolo le nostre richieste. Il Nord ora ha un governo stabile e omogeneo, Roma e’ un punto di domanda, non si capisce”. Riferendosi a Piemonte, Lombardia e Veneto, Maroni spiega che “l’idea e’ quella di creare una macroregione, un’euroregione, e’ un’idea sostenuta dall’Unione Europea. Non significa rinchiudersi nei propri confini, non e’ secessione”, ma “la prima tessera di un mosaico europeo, un progetto molto ambizioso”. Inoltre, aggiunge, “io non ho ambizione solo di fare una macroregione” visto che “ci sono le condizioni per fare anche qualcosa di nuovo sul piano politico”. Quanto alla guida del partito, Maroni afferma di essere “pronto e disponibile a passare la mano a un giovane che guidi la Lega. Decidera’ la base, il congresso federale”.

”Sono cose normali nella vita, con un successo come quello che abbiamo avuto in Lombardia questi problemi si risolvono in un secondo, e cosi’ sara’ ”. Il neo presidente della Lombardia, Roberto Maroni, risponde cosi’ ad una domanda di Belpietro sulle frizioni di questi giorni tra Tosi e Zaia. ”Nei prossimi giorni – ha aggiunto Maroni – incontrero’ tutti e risolveremo queste piccole, piccole questioni”. Sulla guida della Lega Maroni ha confermato di voler fare il governatore a tempo pieno, ”non solo della coalizione ma di tutta la Lombardia” e quindi di essere pronto, al Consiglio federale della prossima settimana ”a passare la mano ad un giovane che guidi la Lega con sufficiente fermezza”.

I dati definitivi per le elezioni alla Regione Lombardia assegnano, come diramato dall’ufficio stampa del consiglio regionale, 49 seggi alla maggioranza e 31 alla minoranza. Per la maggioranza, oltre a Roberto Maroni, 19 seggi vengono attribuiti al Popolo della Liberta’ (5 a Milano, 2 a Bergamo, 2 a Brescia, 2 a Monza e Brianza, 2 a Varese, 1 a Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova e Pavia); 15 seggi alla Lega Nord (2 a Bergamo, 2 a Brescia, 2 a Milano, 2 a Varese, 1 a Como, Cremona, Lecco, Lodi, Monza e Brianza, Pavia e Sondrio); 11 seggi alla Lista Maroni (3 a Milano, 2 a Brescia, 2 a Monza e Brianza, 1 a Bergamo, Como, Pavia e Varese); 2 ai Fratelli d’Italia (Milano e Como); 1 ai Pensionati nella circoscrizione di Milano. Per la minoranza, 17 seggi sono attribuiti al Partito Democratico (6 a Milano, 2 a Bergamo, 2 a Brescia, 1 a Como, Cremona, Lecco, Mantova, Monza e Brianza, Pavia e Varese); 9 al Movimento 5 Stelle (4 a Milano, 1 a Bergamo,Brescia, Mantova, Monza e Brianza e Varese); 4 al Patto Civico (3 a Milano, 1 a Bergamo). Umberto Ambrosoli subentra di diritto come candidato alla presidenza secondo piu’ votato e prende il seggio di SEL, che resta cosi’ esclusa dal parlamento regionale. Complessivamente vengono eletti rappresentanti di 8 liste; PdL, Lega Nord, Lista Maroni, Fratelli d’Italia, Pensionati, Partito Democratico, Movimento 5 Stelle e Patto Civico.

Fonte: asca, radiocorr, ansa

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

6 Comments

  1. Gaetano says:

    Avete rubato 30 anni ai vostri elettori,vergogna non avete fatto niente ,vi siete solo arricchiti personalmente,vedi a miglia Bossi quella del capo,siete scandalosi.

  2. Gaetano says:

    Siete spariti ,da soli non entravate in parlamento,vergogna avete tradito i vostri elettori,siete diventati il partito più.’romano di tutti.

  3. Gaetano says:

    Caro maroni ,renditi conto non sei nessuno,se stato eletto presidente con i voti di forza Italia,il tuo partito giustamente ti ha abbandonato,delusi da vostro comportamento ignobile ,siete diventato il partito piu’romano di tutti,giustamente vi ha ‘abbandonato il signor paglierini ,uno dei creatori del vostro partito.parole sue.

  4. Druido says:

    LA LEGA FESTEGGIA..CHE COSA..??

    Maroni esulta per la vittoria in Lombardia e dice che vale la pena di avere perso piu’ della meta’ dei voti leghisti anche a causa dell’alleanza con Berlusconi perche’ ora si fara’ la “Macroregione del nord”.

    A noi sembra che le cose non stiano esattamente cosi e che ci sia ben poco da esultare.

    1º Il governo della Lombardia, come quello delle altre regioni del nord e’ sottomesso ai diktat di Berlusconi ( per il motivo che sono stati i voti del PDL ad eleggere Maroni e non certo quelli dei leghisti ) che in ogni momento puo’ togliere la maggioranza e rimandare ad altre elezioni che la lega perderebbe per cui la lega vivra’ una situazione di sudditanza assoluta al PDL dato che avendo perso Berlusconi a livello nazionale, il supporto della lega in quell’ambito e’ assolutamente inutile.

    2º Per fare la macroregione si deve fare una modifica costituzionale che comunque sarebbe sottoposta a referendum approvativo con scarse possibilita’ di successo e comunque NON CI SONO IN PARLAMENTO I NUMERI per fare approvare una tale riforma costituzionale neppure con il 51% dei voti..!

    Come al solito da 30 anni, la lega promette cose che non riesca mai a realizzare e la conferma della delusione dei suoi elettori e’, ancora una volta il dimezzamento dei voti ricevuti in tutta l’Italia..

    Contenti loro….!!!!!

  5. Crapa de legn says:

    Se al Nord Lega, PdL, FdI, Pensionati ecc. saranno compatti e decisi……con il Governo Nazionale, qualcosa di positivo potrà sortire…..!

    Sarà interessante ed istruttivo vedere le reazioni di PdL, FdI ecc. nel centrosud !

    Diranno ai loro elettori: “la festa è finita, dobbiamo cominciare a restituire il maltolto di un secolo e mezzo” ?

    Pecà diventà vècc ! Vurarèss propi tirà quai pesciàda a chi disi mè !!!

Leave a Comment