Marine Le Pen plaude al M5S e chiede il referendum sull’Europa

di FABRIZIO DAL COL

La leader dell’estrema destra francese Marine Le Pen (Fronte nazionale), nel corso di una conferenza stampa a Parigi, ha risposto così a chi gli chiedeva se fosse d’accordo con la posizione Europea di Beppe Grillo : “Dobbiamo prendere coscienza che le forze euroscettiche che vogliono il cambiamento (sull’Europa, ndr) devono incontrarsi”. “I popoli europei devono riprendere la mano, sono loro che hanno diritto alla sovranità, non si può continuare a costruire un’Europa totalitaria, costruita contro di loro. I leader europei hanno il dovere di organizzare un referendum sull’Europa”, ha detto Le Pen. Il leader dell’estrema destra francese ha poi rincarato la dose dichiarando che “L’Italia ha preso coscienza delle regole distruttive dell’Unione Europea”, e sottolineato che con il voto al M5s gli italiani hanno “espresso un chiaro euroscetticismo”.

Parlando poi sul Movimento 5 stelle, la Le Pen ha detto di “attendersi molto” da un eventuale referendum “con cui gli italiani potranno scegliere di uscire dall’Europa”. Per la prima volta la Le Pen ha anche criticato il sistema elettorale italiano che ritiene “sbalorditivo per qualsiasi altro paese europeo”. Alla luce di queste dichiarazioni, se mai ce ne fosse stato veramente bisogno, Le Pen ha fatto capire chiaramente chi sono gli elettori che hanno  votato per il M5S, ovvero ha fatto intendere  che quegli italiani che hanno votato per Grillo dell’Europa non ne possono già più e che avrebbero il sacrosanto diritto di esprimere il proprio parere attraverso un referendum, mentre invece i partiti italiani si sono appiattiti sule volontà dei tecnocratici europei facendo ancora leva sulle  ideologie politiche, che lei invece ha invece  già seppellito e fatte passare alla storia.

Non è un caso se queste dichiarazioni di Marie Le Pen sono giunte proprio nel bel mezzo del dibattito scaturito dal centrodestra, un dibattito illogico e degno del vecchiume che resiste, dal quale è emersa inutilmente la polemica che vorrebbe il movimento di Grillo come un insieme di elettori provenienti dall’estrema sinistra. Personalmente, mi sono convinto che le dichiarazioni di Le Pen non siano state proprio un caso, in quanto con il suo intervento ha dimostrato invece il maldestro tentativo del Cdx di etichettare il M5S, e così facendo, ha soprattutto sbeffeggiato anche i giornali italiani il cui unico interesse è identico a quello dei partiti: sopravvivere. Perfino nella destra francese si sono accorti che i partiti italiani sono tutti dichiaratamente filo europei, e nonostante il vento anti europeista stia spirando  in tutta Europa, il cdx e il csx, archiviando l’ipotesi di un referendum, si schierano invece apertamente a favore dell’Europa e contro gli italiani.

Insomma, è il solito giochetto delle tre carte: vogliono a tutti i costi far vedere che non ci potrà mai essere un governo con i due maggiori schieramenti alleati quando invece, per non sparire dalla scena politica, l’alleanza conviene a tutti e due gli schieramenti e l’unica vera partita che per loro è funzionale a resistere, prima ancora di decidere le sorti del futuro dell’Italia, è assicurarsi il candidato alla presidenza della Repubblica  E’ questa la politica  o sarebbe forse più giusto etichettarla come antipolitica?

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

3 Comments

  1. Andrea says:

    Questa è la dimostrazione evidente che gli italiani sono un popolo di stupidi fascisti ignoranti pecoroni !
    Gli italiani sono un popolo di stupidi codardi vogliono fare le nascosti dietro ad una cabina elettorale oppure dietro ad un pc .
    La storia insegna che MAI NESSUN REGIME DITTATORIALE CORROTTO FASCISTA O DEMOCRATICO HA RINUCIATO AL SUO POTERE USCENDO DI SCENA IN MANIERA PACIFICA !!!

    Cari italiani siete un popolo di pecoroni ignorati vigliacchi che si fa prendere il culo .
    Perché non avete MAI protestato contro il regime fascista Mafioso italiano che vi governa in maniera dittatoriale da sempre ?

    In Italia a cominciare dal 1980 con la scusa di una futura unione europea anche monetaria il regime dittatoriale italiano Fascista-Mafioso -Cattolico .
    Ecco cosa ha fatto il regime italiano “democratico” fascista dal 1980 ad oggi : 1) ha abolito tutti i diritti sindacali dei lavoratori italiani 2) ha creato milioni di nuovi italiani disoccupati 3) ha favorito i lavori saltuari sottopagati a vita 4) ha rubato è rapinato la pensione a milioni di operai italiani 5) ha aumentato di oltre il 1000 % cento tutte le tasse locali e statali 6) ha sperperato milioni di dollari in guerre di invasione e occupazione di nazioni distanti migliaia di Km che non ci hanno fatto niente
    7) Con la scusa della CEE e delle sue leggi sono state chiuse centinaia di fabbriche in Italia 8) hanno fatto entrare in Italia 18 milioni di immigrati stranieri di cui alcuni milioni sono criminali .
    8 ) Eccetera -eccetera .
    Dal 1980 Il regime fascista -mafioso- dittatoriale italiano giustifica tutte le porcherie che ha fatto a danno del popolo italiano dando la colpa alla CEE e alle sue leggi .
    Nel 2013 il regime fascista -mafioso italiano per giustificare le sue colpe da la colpa al” Euro
    Cari italiani se avete un governo di ladri -mafiosi-fascisti-incapaci è non avete MAI PROTESTATO dal 1980 ad oggi 2013 anche se usciamo dal” Euro NON CAMBIA ASSOLUTAMENTE UN CAZZO IN ITALIA !
    Non è colpa del” Euro o della CEE se l” Italia è nella merda totale !
    Esempio : in tutti i paesi della CEE (compresi quelli ex comunisti ) gli immigrati clandestini o criminali vengono buttati fuori dal confine a calci in culo oppure gli rendono la vita molto difficile .
    Tutti gli immigrati clandestini o criminali che vengono in Italia non sono MAI buttati fuori dal confine italiano a calci nel culo e addirittura a qualche immigrato clandestino e criminale pure gli danno una pensione o un lavoro !
    Non sarà mica colpa della CEE se gli immigrati clandestini criminali vengono tutti in Italia ?

  2. max says:

    Dobbiamo riprenderci la sovranità monetaria, l’euro è carta straccia alla BCE costa zero. Purtroppo dovremmo arrivare alla fame prima di manifestare contro le istituzioni..
    meditate gente meditate..

  3. Gino says:

    Se l’Alta Italia dovesse un giorno essere indipendente una delle prime cose da fare sarà far votare la nostra gente sulla permanenza o no in quel mostro chiamato Unione Europea.

Leave a Comment