Marcia a Glasgow per l’indipendenza scozzese. I cittadini non mollano la presa

di ANDREA TURATIeletti scozia

Centinaia di persone hanno marciato attraverso Glasgow per lanciare un appello a favore dell’indipendenza della Scozia, “il più presto possibile”. La marcia che si è svolta sabato scorso, come ha raccontato Lucy Christie per Press Association Scotland, ha lasciato Kelvingrove Park nel West End della città dirigendosi verso il centro di Glasgow Green. Batteristi, zampognari e motociclisti e migliaia di cittadini sono sono scesi in piazza con le bandiere simbolo dell’indipendentismo.

L’organizzatore Neil Mackay ha affermato ai media prima dell’evento: “Stiamo andando a  dimostrare il nostro sostegno determinato e il desiderio per la Scozia di essere indipendente . Lo scopo è una dichiarazione chiara sia a Westminster che a Holyrood: vogliamo l’indipendenza per la Scozia. E manifesteremo marciando fino a quando l’obiettivo non si realizzaerà. Questa marcia è stata organizzata dagli scozzesi “comuni”, non dai partiti politici, e ha raccolto diverse espressioni della cultura scozzese con diversi orientamenti politici”.

 “Il primo ministro Nicola Sturgeon ha detto che David Cameron” non può fare finta di nulla né impedire che i cittadini chiedano un nuovo referendum”.

Print Friendly

Articoli Recenti

Lascia un Commento