Marcato (Lega) ai dipendenti regionali siciliani: i vostri stipendi sono inutili

di GIORGIO CALABRESI

”Acqua e fango. Rabbia e disperazione. Ancora quella paura, ancora la stessa impotenza. Nelle ultime ore interi paesi nel Veneto sono stati colpiti da violenti temporali. I nostri fiumi hanno in certi punti invaso strade, negozi, case. Volontari, Protezione Civile, amministratori come me erano li’ a Bovolenta, Camposampiero, Massanzago; presenti lungo gli argini, tra la nostra gente che, ormai troppo spesso, guarda al cielo con il cuore in gola. In un attimo tutto potrebbe sparire, trascinato dalla furia dell’acqua. E la disperazione si trasforma in consapevolezza: non possiamo aiutare la nostra gente. E non lo possiamo fare non perche’ non c’e’ difesa contro un’alluvione, ma perche’ siamo ostaggio di un sistema che continua a ripetere: non ci sono soldi”. Inizia cosi’ la lettera aperta che il vicepresidente della Provincia di Padova, Roberto Marcato (Lega) ha scritto ai 17.995 dipendenti della Regione Sicilia. ”Ed allora io, impotente e veramente in……., amministratore in una terra di tanta brava gente, mi rivolgo ai voi 17.995 dipendenti della Regione Sicilia che costate ben 1,74miliardi di euro all’anno, quasi 350 euro per abitante. Mentre qui, in Veneto, dove il numero degli abitanti e’ praticamente lo stesso, i dipendenti sono appena 2.844 ed il costo di ogni dipendente e’ di 30 euro per persona – spiega Marcato – Questo vuol dire che la macchina amministrativa siciliana e’ 7 volte quella veneta. Ecco perche’ -dice provocatoriamente- vi chiedo, non vi sentite in colpa, fratelli siciliani? I soldi che ogni anno servono allo Stato per pagare i vostri ‘inutili’ stipendi potrebbero essere impiegati per mettere in sicurezza centinaia e centinaia di famiglie che lavorano onestamente e che regolarmente pagano le tasse”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

32 Comments

  1. luigi bandiera says:

    Cosi’, tanto pe canta’.

    Bobby Solo cantava:

    …non c’e’ piu’ niente da fare
    e’ stato bello sognare…

    Si, abbiamo sognato in tanti.

    NIET: abbiamo sognato invano perche’ i SOGNI non si concretizzano MAI e poi MAI..!

    Anch’io pensavo che il sogno diventasse una realta’ a breve, non so, dopo trenta anni.

    Beh, siamo a 28 anni trascorsi nei sogni…

    Bene, attendiamo il passaggio dei prossimi due o tre anni e poi vedremo…

    E’ stato bello sognare…
    ma non c’e’ piu’ niente da fare…

    Sim sala bim

  2. luigi bandiera says:

    Saro’ breve, forse…

    Vorrei avere veneti con meta’ della furbizia e intelligenza che hanno i trinacrioni. (?… forse ho sbagliato).

    I trinacri si tengono tutto e in piu’ pretendono grano padano.
    Non e’ padano perche’ viene pulito passando per roma da sempre predona.

    Quindi loro chiedono a roma da sempre predona e non ai settentrionali sempre meta’ dei trinacrioni.

    Siamo noi o loro i MINOTAURIs..??

    L’e’ certo, non sono sotto dominio come lo sono i settentrionali abbastanza riconoscibili perche’ ILOTI..!

    Cosa volete, si pensa a fare solo capannoni..?

    La tromba della sveglia e’ in malattia permanente e quindi..??

    An salam

  3. Girolamo says:

    Che tristezza! Ecco perchè l’Italia sta affondando nell’ilarità generale delle altre nazioni! Già, le altre nazioni mentre noi siamo solo un paese (sic!) diviso calpesto e deriso! Spiace dirlo ma l’ignoranza crassa sprizza da tutti i pori di questo signore! Sappia costui che la Sicilia in quanto regione a statuto speciale ha competenze su materie che altrove sono d’ambito statale, così come i relativi uffici! Nello specifico: Soprintendenze ai BB.CC.AA., Uffici del Genio Civile, Motorizzazione civile ecc. Capite adesso perchè i nostri dipendenti sono così tanti rispetto a quelli di altre regioni? Non solo lo Stato si è liberato di competenze e dipendenti risparmiando ma dobbiamo pure sopportare il sarcasmo di questo nostro sedicente fratello! Uomini del nord vedete di rinsavire perchè mentre voi attaccate il sud l’intero pianeta si sta pappando l’Italia e voi seminando odio state pure perdendo il vostro mercato interno!

    • poveraccio… siete solo zavorra altamente inkuinante e perikolosa, dannosa socialmente, moralmente ed ekonomikamente…

    • il brambi says:

      Caro dottor Girolamo,
      sappia che la sicilia da quando ha ottenuto lo statuto speciale ha divorato soldi pubblici a più non posso per mantenere un sacco di persone che, non avendo nessunissima voglia di sporcarsi le mani di terra e di lavorare, preferivano e lo preferiscono ancora oggi poltrire fuori dalle case a guardare il mondo che passa, non lavorare pretendendo (qui mi viene in mente che la dominazione dei mori ha davvero messo radici profondissime) di essere mantenuti a spese degli altri abitanti di questa penisola bellissima, ma abitata da troppi miserabili farabutti.
      Se dovesse venirle in mente che anche in sicilia ci sono brave persone per cui volesse scriverlo, non perda tempo, la retorica itagliana la conosco da troppi anni, il colonialismo meridionale allo stesso modo è fin troppo noto.
      Non le balena in mente che se il nord non ha ancora assimilato la differenza culturale col meridione, non è perchè il nord è pieno di cattivi razzisti, ma perchè i meridionali non sono stati capaci di farsi apprezzare se non per le pessime abitudini apprese in patria?
      Mi scusi se le sono indigesto, ma la verità, caro dottore, è difficile da accettare per chi è nel torto.

      • Girolamo says:

        Caro il Brambi, le rispondo con le parole di De Gasperi: sento che tutto mi è contro salvo, forse, la vostra personale cortesia! Che dirle? La retorica leghista le ha, vi ha ottenebrato il cervello! Certo potrei dirle con Maroni che l’Unità ha storicamente deindustrializzato il sud aggiungendo di mio, allo scopo di creare un mercato interno per il nord ma lei penserebbe che sto delirando! Per convincerla potrei farle notare che è la stessa cosa che sta facendo la Germania con il sud Europa ma so che non servirebbe! Potrei farla gongolare dicendole che è vero l’assistenzialismo in Sicilia è divenuto ipertrofico ma la deprimerei subito dopo aggiungendo che è stata una scelta scellerata a beneficio del nord. Sono pazzo, noooo! Si è preferito dare dei soldi in tasca alla gente in un’area desertificate industrialmente sapendo che così sarebbero tornati al nord piuttosto che creare vera ricchezza che vi avrebbe messo in crisi essendo noi più competitivi per via del differenziale di reddito! Potrei continuare all’infinito perchè ho tanti di quegl’argomenti che lei nemmeno se l’immagina ma basta.. a che servirebbe? La saluto lei è tutto il nord, dicendole che voi siete stati assistiti in modo diverso e altrettanto sbagliato. Sa come? Finanziando con le famose svalutazioni, a partire dal finire degli anni ’60, le vostre industrie decotte non in grado di competere con le nazioni più ricche! Svalutazioni che abbiamo pagato tutti ed a cui è dovuto il proliferare del debito pubblico! Chiudo dicendole che le popolazioni del sud sono laboriosissime come hanno dimostrato ovunque nel mondo siano andate divenendo sovente “classe dirigente”! Se volete, se vogliamo risorgere, dobbiamo cambiare noi del sud come voi del nord o sarà la fine per tutti! Cordialmente.

      • GIUSEPPE says:

        IL PROBLEMA MOLTI LEGHISTI E’ CHE SONO RAZZISTI FINO AL MIDOLLO. OGGI ODIANO I SICILIANI, DOMANI I TOSCANI, UN’ALTRO GIORNO ANCORA I LAZIALI ED INFINE CHI E’ UN PO’ PIÙ’ A SUD DEL LORO PAESINO.
        DURANTE LE ALLUVIONI, PERO’, CHIEDONO AIUTO PURE AI SENEGALESI.
        NON POTETE CONTINUARE A VIVERE COSI’, IL VOSTRO RAZZISMO VI STA ISOLANDO, BORGHEZIO E’ COSTRETTO A CHIEDERE SCUSA CONTINUAMENTE PER LE CAZZATE CHE DICE, I VOSTRI DIRIGENTI CHE SBANDIERAVANO ONESTA’, SONO POI RISULTATI PIÙ’ LADRONI DEI POLITICI ROMANI. SIETE SOLO UN PUGNO DI MOSCHE SENZA UN BRICIOLO DI ONESTA’

        GIUSEPPE DI VITTORIO

  4. Garbin says:

    i siciliani non sono miei fratelli sono un problema a cui non vorrei più pensare.

  5. Dan says:

    Ho una curiosità che vorrei poter soddisfare. Dove posso trovare un testo che spiega in maniera chiara quali sono i poteri amministrativi in tema di gestione del denaro (quindi anche stipendi e dipendenti) delle giunte comunali e regionali ?

  6. mErcato imbranato … grande e grosso ma sei un povero idiota… fratelli siciliani !? … e kiedi skusa pure !

  7. Marco Mercanzin says:

    E i dipendenti siciliani gli rispondono : “…. Ma che minchia vuole iddo ? Mica siamo venuti noi a prenderei i soldi, siete voi politici che li togliete dalle tasche di chi vi vota in veneto, e poi tramite Roma, per avere il nostro voto, ci pagate lo stipendio a noi.
    E allora perché minchia non la smettete di piagnucolare in pubblico , mentre invece a Roma fate lingua in bocca con i nostri rappresentanti eletti da noi, in Sicilia ? “”

    Marcato, mi sembri il bue che dice cornuta alla vacca……

  8. salvo says:

    Poveretto, gli mancano le basi proprio.

    Ignora il fatto che i dipendenti della Regione Siciliana sono a carico dei Siciliani, mentre i dipendenti della Regione veneto sono anche a carico dei Siciliani.

    Ignora che oltre i 2/3 dei 18 mila dipendenti svolgono funzioni che nel Veneto vengono pagate dallo Stato.

    ignora che ai dipendenti ufficiali delle Regioni bisogna considerare anche le società partecipate (quindi il numero lievita).

    Ma soprattutto, ignora che tutti questi dipendenti regionali se li pagano i Siciliani (circa i 3/4 del bilancio della Regione sono a carico dei Siciliani).

    poi bisognerebbe spiegarli che le tasse dei siciliani non restano in Sicilia come la Costituzione vorrebbe, ma questo potrebbe sconvolgere la propaganda leghista.

    RIDICOLO!

    • Paolo says:

      cos’è che pagate voi? ma fammi il piacere..

    • Stefano Nobile says:

      Salvatore, lascia stare.
      Per quanto ti raccontino i vari Lombardo & co., sappi che senza trasferimenti dal Nord il Sud sarebbe già fallito da tempo.
      E guarda che non è questione di noi polentoni-voi terroni, assolutamente.
      Perché sappiamo perfettamente che al Nord ci sono tantissimi meridionali, i quali pagano tasse per sostenere la regione di provenienza.
      Te lo dico in maniera più diretta: i soldi che prendono la strada del Sud sono uno spreco che paghiamo tutti, ma che arrivano dai bilanci delle regioni settentrionali.
      E quando arrivano vengono fatti più che altro sparire. Lo sapevi che le regioni del Sud hanno perso un mare di contributi UE perché non sapevano come spenderli? Eh già, bastava, per fare un esempio, sistemare un acquedotto. Ma i vostri amministratori trovano più utile pagare un sacco di gente per non fare nulla che mettere mano ad opere di pubblica utilità.
      E i fondi UE non potevano essere usati per le spese correnti, quindi meglio non prenderli. Si sono sicuramente dimenticati di dirtelo, i politici di casa tua. Distrazione.
      In pratica derubano noi, fregano voi e vi raccontano che siamo noi a rapinarvi. Conti alla mano è così. Ciao

      • salvo says:

        Se proprio parliamo di fondi ue….non mi dici niente sul fatto che la maggior parte restano a Roma, un’altra parte va al nord o per le emergenze, e che lo Stato ha ridotto drasticamente i trasferimenti alle regioni del SUd?

        Cioè, i fondi UE dovrebbero essere risorse aggiuntive, invece lo Stato non solo le ha usate per mantenere i trasferimenti sullo stesso livello di prima, ma li ha pure ridotti.

        Quindi non diciamo fesserie.

      • Tito Livio says:

        Ma ha ragione Salvo in teoria la Sicilia dovrebbe, trattenendo tutte le tasse, mantenersi da sola il punto è che non ce la fanno e lo Stato da sempre ci mette la differenza.

    • Giacomo Consalez says:

      È per questo, Salvo, che in Sicilia si alza prepotente al cielo la voce imperiosa di milioni di secessionisti pronti ad armare lo schioppo in vista della battaglia fatale per l’indipendenza della Trinacria?

  9. lory says:

    allora se servano le comunità montane del nord, andate a farvi un giretto negli uffici delle stesse e capirete che non servono un tubo! pardon servono a mantenere parassiti !

  10. Adriano Giuliano says:

    Io in sicilia non ho fratelli(nulla contro i siciliani), ma caro Marcato, quando comincerai ad avere un pò di dignità? Nel tremila?
    Ma non ti vergogni scrivere una lettera del genere dopo anni di richieste da parte del tuo collega Matteo Salvini sui costi standard?
    Ma sai come se la ridono al sud riguardo la tua lettera?
    Voi della lega avete tradito i veneti, favorendo la colonizzazione del Veneto.
    Vai in giro negli uffici pubblici, tribunali, etcc, e vedi quanti veneti vi lavorano.
    E’ vergognoso che in tutto il Veneto non vi sia un questore o pretore che sia veneto. Sentire poi il procuratore della repubblica di Venezia Calogero affermare che l’immigrato clandestino va arrestato solo se commette un reato non in quanto clandestino, è contro la cultura veneta,perchè la maggior parte di noi non la pensa così! Vedi fatto Milano con tre omicidi. E’ da imbecilli lasciare girare per il paese migliaia di persone che non hanno nulla da perdere. In un Veneto indipendente non accadrà.
    Macroregione o balle varie non serve ai veneti.
    Solo l’indipendenza darà la dignità che spetta di diritto al popolo veneto.
    Eppoi, solo i veneti diventando indipendenti salveranno se stessi, rispedendo a casa loro le persone come Calogero, che potranno fare entrare sempre a casa loro tutti i disperati del mondo, e i bravi meridionali che restino pure in Veneto e diventino cittadini di una nazione che rispetta i propri cittadini, e che non delega i politici a derubarli, come avviene in italia attualmente.

  11. lory says:

    si sono inutili i stipendi al SUD ma mi sono chiesto molte volte a cosa servono le Comunità Montane del Nord ?!

    • Tito Livio says:

      servono, quelle che non serrvono sono le comunità montane sul livello del mare…che non stanno al nord

    • nelle regioni montane cisalpine (x kuesto vennero istituite kueste Komunità… poi degradate a sud, nel merdione italiano) funzionano bene ed hanno kontribuito ad evitare l’abbandono della montagna da parte di kuei residenti, kontribuendo non poko a mantenere in ekuilibrio le loro risorse naturali (boski, kura degli argini e kanali, prati, allevamento bestiame, prodotti kaseari, manutenzione strade sekondarie, viottoli e sentieri ke rekano beneficio al turismo, etc.) dando anke, inoltre, un notevole kontributo ekologiko oltrekè ekonomiko…

      giusta la tua domanda,. kuindi, se fosse rivolta alle komunità montane merdionali istituite in zone di spiagge e mare… 😀

      – La Comunità Montana del Gargano… soppressa
      – La Comunità Montana Monti Dauni Meridionali …soppressa
      – La Comunità Montana dei Monti Dauni Meridionali … soppressa
      – La Comunità Montana Murgia Barese Nord Ovest … soppressa
      – La Comunità Montana Murgia Barese Sud-Est … soppressa … la sede è a Gioia del Colle.
      – La Comunità Montana Murgia Barese Nord Ovest … soppressa
      – La Comunità Montana Murgia Tarantina … soppressa
      – La Comunità Montana Monti Dauni Settentrionali … soppressa
      – La Comunità Montana Murgia Tarantina … soppressa

      pare un salumificio … 😀 e xò và detto ke “…al Sud le Comunità soppresse pagano ancora stipendi…”

      ci sono inoltre molte altre inutili komunità montane simili da Spiaggia e Mare, alla “mandolino, makkeroni e o sole mio,” in tutto il merdione italiano … lì sono, kome al solito e kome sempre, struttura di voto di skambio, imbrogli, spreki e parassitismo.

    • Stefano Nobile says:

      Giusto!
      Già i 2844 dipendenti della Regione Veneto sono troppi.
      Ma se vogliamo andare a vedere anche questo, e qui mi hai veramente fatto venire il sangue agli occhi, effettivamente ci sono tanti posti dove andare a tagliare. Le comunità montane non servono a nulla, se non come posto per politici trombati e clientele. Chiudiamoli (ne parlavo proprio domenica).
      Ma vogliamo parlare dei consorzi di bonifica? Visto che siamo in tema di alluvioni, a cosa servono? Paludi non ce ne sono più, anche se se ne formeranno a breve per il pessimo stato di manutenzione dei corsi d’acqua. Chiudiamoli.
      Poi noi qui abbiamo una società dell’acquedotto che mi ispira gran poca fiducia, con tutti quei dipendenti che vanno e vengono con un foglio in mano. Tipo sede Ulss, per dire: l’impressione è di una gigantesca “ammuinna”.
      Privatizziamo e dove non si vuole, tagliamo. Anche le auto blu: possibile che la Gran Bretagna ne abbia 200 e noi nemmeno sappiamo quante? E qui, scusate, basta fare così: non sai se la tua auto è dell’ente o meno? Paga chi la usa; vedrete che salterà fuori tutto.
      Se poi siamo cattivi fino in fondo, aboliamo le Province, enti inutili per definizione, e facciamo outsourcing dei servizi comunali, mettendone in mobilità i dipendenti.
      Tanto per togliermi il dubbio, c’è qualche anima pia che mi spiega a cosa servono i Comuni? Tanto per fare un calcolo di quanti dipendenti hanno bisogno in realtà.

  12. luigi bandiera says:

    La furbizia non abita in settentrione.

  13. Damocle says:

    Io concordo con Marcato invece, capisco il suo urlo di rabbia e proprio per il fatto che parla della Sicilia, non si può proprio addossare la colpa alla lega. Capisco che laggiù si fa welfare con i soldi degli italiani (tutti) e che tutti (tengono famigghia) però mi sento anch’io in dovere di puntare il dito verso quelle aree geografiche non dimenticando però che l’atteggiamento di quegli abitanti è stato indotto da (certi) politici senza arte ne parte che per essere eletti non si sono affidati alla propria meritocrazia ma al mafioso? voto di scambio.

  14. Tito Livio says:

    Saranno troppi, saranno nullafacenti ma sentire questa gente (politici nostrani) che addossa tutta la colpa di un disastro che dura da anni a gente che sta a 1000 km fa solo pietà. Sempre in campagna elettorale.

Leave a Comment