Marcato: La Regione Veneto non si costituisce parte civile contro Serenissimi, anche se ce lo chiede la Procura

La giunta della Provincia di Padova presenta il bilancio 2010La Regione Veneto non si è costituita parte civile contro i Serenissimi del 2 aprile 2014, come in un primo momento sembrava essere. La richiesta, il desiderata, arriva dalla procura di Brescia che sta conducendo le indagini. La richiesta, che si legge chiaramente nella comunicazione giudiziaria non scaturisce quindi,  da una decisione della giunta ma del tribunale.

A darne conferma e a sgomberare il campo da qualsiasi equivoco è Roberto Marcato, assessore regionale allo sviluppo economico della Regione. “Semmai dovremmo chiedere i danni a tutti i clandestini che entrano in casa nostra e che vengono poi a rubare nelle nostre case, ma non certo – ha dichiarato schiettamente a lindipendenza – contro quel tanko!”.

La notizia della costituzione di parte civile si era diffusa in questi giorni dopo che erano giunti agli indagati gli atti con l’avviso di udienza preliminare per i fatti contestati e che hanno portato all’arresto di decine di persone tra Lombardia e Veneto nell’aprile di due anni fa.

“E’ la procura – ribadisce Marcato – che chiede che a chiedere i danni sia lo Stato e la Regione attraverso le rispettive avvocature”.

Per ora, quindi, almeno per la Regione, nessuna azione contro gli indagati.

rinvio serenissimi

Print Friendly

Articoli Collegati

7 Commenti

  1. Ric says:

    Un giorno la paura bussò alla porta ; il coraggio si alzò ad aprire e non trovò nessuno .

  2. luigi bandiera says:

    ALLORA, capite bene, quando si parla di POPOLO VENETO non mescoliamolo con la italiana regione di nome veneto.
    Come si chiamava il territorio di proprieta’ del popolo veneto prima che lo stronx di napoleon facesse il ladro e il brigante aiutato dai traditori..? (la regione veneto la invento’ l’italia, l’occupante).
    Ecco: si deve far riferimento a quel tempo della pre rapina. Appunto.
    Dopo, cambiarono nomi e cognomi e per fino la toponomastica… imposero la lingua (dialetto toscano?) e ecc.: kax si torna alle origini quando si parla di POPOLO VENETO..!
    NON E’ LATINO..!!
    Se io vado in merika e mi chiamano Louis quando parlero’ di me di quando ero in terra veneta diro’ Luigi anche se poi i serenissimi veneti mi chiamavano in mille modi: Luigi, Jijo, Jijeto, Gigeto, Gigi… a volte Giggione… ma di solito dai foresti, insomma non sapevo mai quale era il mio vero nome da bambino.
    Oggi i Giuseppe sono piu’ spesso Pippo… mentre erano i BEPI i Giuseppe.
    La COLONIZZAZIONE lavora bene nei corpi SENZA ANIMA..!
    Quindi..??
    Si parte da quando ERAVAMO e come ERAVAMO se vogliamo tramandare la NOSTRA VERA STORIA. Altrimenti siamo gia’ stati fattitaliani..!!
    Uhei, ocio ne’..?
    Fatto bene a non presentarsi come parte offesa considerando la maggioranza che abita nel territorio (ABUSIVAMENTE OCCUPATO da loro e cioe’ dai foresti). Mi sa tanto di gioco delle tre carte: era un tranello bel e buono, o no..?
    Sarebbe valso che: i veneti condannano i veneti perche’ volevano fare i veneti.
    D’accordo, i serenissimi veneti per l’appunto.
    Che groviglio eh..?
    Pero’ i forestali vivono quasi tutti da quella parte..!!
    Ci sara’ o no un motivo..?
    E la legge sulla legittima difesa la fara’ chi e’ contro ad essa. Dite: che legge sara’ mai..?
    A favore del ladro o del padrone..?
    Continuate cosi’ che: se tutto va bene siamo rovinati…

  3. michele says:

    E se noi fossimo terroristissimi veramente ? Incomincio a avere paura di me stesso….. Sarò schizofrenico? Oppure questi non sanno dove andare a parare. Due settimane a canton monbello non sono tante , ma ti fanno capire che siamo tutti in pericolo censura coatta.

  4. Giancarlo says:

    Non hanno avuto la spudoratezza di farlo perché sanno che la maggioranza dei Veneti sarebbe stata contro la Regione Veneto-Italiota !!! Almeno questa volta hanno salvato la faccia !!!!
    El tribunal che’l và a elemosinar de qua e de là che qualched’un el se costituissa parte civil.
    Che giustissia del menga.
    Son curioso de saver alla fine de tuta sta farsa..quanti schei l’è costada ai Veneti sta giustissima che laora a fondo perduo e par le cause perse……..
    WSM

    • Stefania says:

      No, non è così. Contrariamente a quanto ci era stato erroneamente comunicato in un primo momento, ed è stata poi nostra premura immediatamente dare la corretta informazione, è stata la Procura a indicare come parte lesa lo Stato e la Regione Veneto. Quella che abbiamo pubblicata è la risposta, la posizione di un autorevole membro della giunta regionale.

    • caterina says:

      a proposito de tribunai, me piasaria saver che fine che la ga fato la querela contro la cima de saccensa del fotografo che continua a boffonchiar qua e là e anche l’insiste a dir che i Veneti l’e na razza de imbriagoni… el ga fato i schei grasie ai Veneti e lu l’investe su n’axienda vinicola in Toscana… magari ghe saria anca un conflitto de interessi..

Lascia un Commento