Regione Marche: negato diritto di accesso agli atti

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

L’ufficio legale della regione Marche si rifiuta di consegnare ai consiglieri regionali il parere da esso redatto una settimana fa sulla possibilità di sospensione delle autorizzazioni già rilasciate sugli impianti biogas senza Valutazione Impatto Ambientale. Tale parere è stato solo comunicato in modo molto sintetico dal Presidente Spacca alla stampa.  Il parere legale non è ancora stato fornito nonostante le ripetute richieste effettuate dal sottoscritto e da altri consiglieri anche durante la commissione ambiente tenutasi giovedì 27 settembre.

Si tratta di una palese violazione della Giunta regionale del diritto di accesso dei consiglieri a tutti gli atti in possesso della regione, diritto previsto dall’art. 16 dello Statuto della regione Marche. Ciò è ancor più grave visto che domani in Consiglio regionale si voteranno altri atti normativi  sul biogas. Cosa ha da nascondere la Giunta? Perchè  non fornisce gli atti ai consiglieri regionali che lo richiedono? Forse lo farà domattina, giusto un attimo prima della discussione in consiglio. Bell’esempio di trasparenza e democrazia da parte della Giunta! Evidentemente la giunta e la maggioranza politica che la sostiene hanno molti interessi da proteggere sugli impianti a biogas che stanno devastando la regione Marche  e sul business sottostante.

Enzo Marangoni – Consigliere regionale delle Marche

Popolo e Territorio – Libertà e Autonomia

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment