Mais ucraino contaminato, resta l’allerta su uova e mangimi

di REDAZIONEMAIS BT

In riferimento ad alcuni articoli di stampa fortemente allarmistici sulla presenza di mais ad uso zootecnico contaminato con diossine proveniente dall’Ucraina, il Ministero della salute informa che ulteriori 12 campionamenti ufficiali effettuati sulla medesima partita oggetto di allerta, hanno dato esito favorevole cosi come i campioni ufficiali di latte e di uova provenienti da animali che hanno consumato, nelle fasi antecedenti le misure restrittive, mangimi contenenti il mais ucraino. Sulla base degli esiti analitici e delle valutazioni del Laboratorio nazionale di riferimento per le diossine in alimenti e mangimi, e’ stata disposta la revoca delle misure restrittive sul latte e sulle carni suine. Per quanto concerne le carni di pollame e le uova la liberalizzazione dei prodotti, a maggiore precauzione, sara’ subordinata all’esito favorevole dei controlli analitici.

 

Restano in vigore le misure restrittive per il mais riscontrato positivo e per i mangimi composti che lo contengono . Contestualmente i posti di Ispezione Frontaliera Italiani hanno attivato controlli rafforzati sul mais proveniente dall’Ucraina. Le misure italiane presentate a livello europeo sono state giudicate dalla Commissione pienamente in linea con quanto previsto dalla normativa comunitaria e ha riconosciuto la loro efficacia al fine della tutela della salute pubblica e animale.

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment