Macroregione del Nord, la Lega ci riprova

di REDAZIONEmacroregione

Una macro-regione del Nord, in cui far confluire 8 regioni, da istituire avviando un processo di omogeneizzazione delle leggi regionali. E’ quello che chiede in una risoluzione all’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna il gruppo della Lega Nord secondo cui occorre “sostenere presso il Governo e il Parlamento nazionale la proposta di istituire la macroregione Nord, comprendente Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Piemonte, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta”. Area da istituire, viene osservato in una nota, “avviando un percorso di omogeneizzazione delle attuali leggi regionali sull’attrattivita’ degli investimenti e la lotta alla delocalizzazione”. La nascita di una simile zona “con minori limiti di bilancio e investimento che permetterebbero un alleggerimento della tassazione per cittadini e imprese – puntualizzano gli esponenti del Carroccio – consentirebbe a tutta questa macro area di essere realmente piu’ competitiva in proiezione europea e internazionale, per meglio agganciare le opportunità di ripresa economica”.

Print Friendly, PDF & Email

1 Comment

  1. Smettetela di dare spazio a questi cialtroni. Vogliono la macroregione negli stessi giorni in cui stanno decidendo di fare un partito nazionale. Basta lega nord, meglio lega Italia, che i pirla del nord tanto sono finiti. Proviamo con i pirla del Sud. Cialtroni.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Lombardismo, l'ultima spiaggia?

Articolo successivo

Pensioni, Renzi non restituisce il maltolto. La Repubblica dei ballottoni...