Ma qualcuno l’ha detto alla signorina che il tricolore porta sfiga?

di TONTOLO

Andato male il colpo degli Europei di calcio, il circo patriottico si affida alle Olimpiadi.
La solfa è cominciata male con il Presidente che non viene inquadrato dalla televisione nella manifestazione inaugurale dei giochi. Napolitano se ne è lamentato piagnucolando contro la perfidia anglosassone. In realtà chi si deve lamentare sono i contribuenti che gli hanno pagato il viaggio.
La campagna pubblicitaria del connubio Sport-Patria (roba da DDR dei bei tempi) è affidata a due testimonial di bell’aspetto.
Alla Minetti tocca il lancio dei braccialettini ricamati in punto croce tricolore:lo slogan è “L’originale o niente” e non è chiaro a cosa si riferisca. Ma la fanciulla non ha fatto in tempo a farsi fotografare con il patriottico orpello che si è scatenato il coro di ex amici che la vogliono far dimettere.
Federica Pellegrini si è fatta invece fotografare in costume avviluppata nel tricromatico feticcio di seta: lo slogan del marchio che sponsorizza ufficialmente la Federazione Italiana Nuoto è: “Passione Determinazione Fede”, che gioca sul nome della bionda e non certo dell’Emilio, nonostante anche lui sia di granitica Fede patriottica. Le pose sono da eroina del popolo dell’arte sovietica o da walkiria modello Berlino 1936. In gara però l’ondina nazionale arriva solo quinta e la disperazione è generale.
Ma qualcuno l’ha detto a queste procaci fanciulle che quell’accostamento cromatico porta sfiga?
PS. Neanche il Presidente scherza…

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

11 Comments

  1. Pao says:

    In effetti l’iconografia é quella dei tempi dei regimi menzionati dall’eccellente Tontolo.
    Per il look, la pettinatura, la posa, il colore dei capelli e il fisico da virago, direi che siamo nella Berlino del 1936. Qui addirittura l’intento propagandistico supera se stesso.
    La Pellegrini comunque é sempre la bella, brava, veneta Pellegrini e tale rimane anche se, per ipotesi assurda, la volessimo avvolgere nel domopak o nella carta da parati.

  2. lory says:

    ben le sta alla patriota Federica la sconfitta ! il tricolore e da buttare nel cesso ( ma farlo ) tutti quelli che si prestano a sventolare il tricolore e non solo,io credo e perchè hanno
    posizioni di rendita privilegi vari da difendere, personalmente questi signore e signori mi fanno vomitare.

  3. sciadurel says:

    satira a parte, è veramente preoccupante l’ondata di patriottismo fascista ormai insita nelle pubblicità, in tutti gli eventi sportivi e trasmissioni tv…. sembra di vivere l’incubo del ventennio, con una retorica talmente stomachevole da far star male anche chi (magari) crede ancora nella repubblica delle banane a forma di stivale consunto

  4. mv1297 says:

    Personalmente non me la prenderei con Federica, dobbiamo ammettere che ancora qualche milionata di persone in Veneto è succube di una propaganda romanocentrica e pretendere che all’improvviso la mente e soprattutto il cuore si riapra a più locali affetti, ce ne vuole. Finitela di aggrapparvi contro un apersona, invece, nel vostro quotidiano, cercate di diffondere l enostre idee, perchè quando si andrà a votare per l’indipendenza, il mio, voto vale quanto quello di Federica.
    Lasciatela in pace, non ha colpa.

  5. Marco says:

    Pare che nonostante la stanchezza, la delusione e la sfiga patriottico-napolitana la fanciulla veneta sia riuscita a trovare nuova energia e motivazione proprio appellandosi ai più profondi valori dell’italianità; ieri infatti ha detto che dopo le olimpiadi per un anno non farà più un cazzo e così San Gennà ha fatto o’ miracolo: vittoria in batteria e finale nei 200 metri stile libero.

  6. Enrico says:

    A quando che un Veneto si rifiuti di cantare L’inno odioso e magari vederlo con due nastri color amaranto oro !! o sul podio che tra le mani stringa una bandiera Veneta !! Codeghini !
    Traditori del vostro popolo ! VERGOGNA e la te stà ben !

  7. Mauro Cella says:

    Forse era il caso che qualcuno ricordasse a Napolitano che senza la perfidia anglosassone la sua Italia non sarebbe mai esistita e lui sarebbe probabilmente un disoccupato cronico…

  8. alberto says:

    Pellegrini italiana al 100% e traditrice dei Veneti ben ti sta. Io tifo le nuotatrici americane. WSM

  9. Giacomo says:

    Grande Tontolo!!

  10. MauroLIB says:

    Questa sì che è satira intelligente, non il veleno dei comunistardi mangi-canone …

Leave a Comment