L’Udc diventa Lista Italia e trova un Monti in gonnella, la Marcegaglia

di REDAZIONE

”Forse abbiamo trovato un ‘Monti-femmina’. E sta con noi…!”. Il presidente dell’Udc Rocco Buttiglione, lo dice a margine dei lavori della festa dei centristi a Chianciano non nascondendo il suo apprezzamento per l’annunciato appoggio al progetto di Casini da parte dell’ex presidente di Confindustria Emma Marcegaglia. ”Se sono rose fioriranno ma noi siamo per un governo Monti bis – aggiunge – e’ lui che ha inaugurato il nuovo corso della politica italiana. E’ ovvio che speriamo che questo sforzo possa continuare con lui. Vediamo cosa decideranno lui e la Marcegaglia”. Nell’occasione è stato presentato il nuovo simbolo dell’Udc, da dove sparisce il nome di Casini e compare a caratteri cubitali quello di Italia

 Una “Lista Italia” e’ “un’idea seria, nuova e credibile”. Lo ha detto l’ex presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, intervenendo alla festa nazionale dell’Udc in corso a Chianciano, dove ha espresso parole di apprezzamento per le proposte politiche avanzate dal partito di Casini. “Voi state facendo una cosa nuova che volete allargare alla societa’ civile pur mantenendo i propri valori e le proprie radici – ha aggiunto – Io faccio l’imprenditrice ma se andate avanti su questa idea io vi sosterro’, io saro’ con voi”. Il discorso di Emma Marcegaglia, che oggi ricopre la carica di presidente della Luiss, e’ stato salutato da numerosi applausi dalla platea di militanti e dirigenti dell’Udc. “Sono molti gli italiani che vedranno in voi un progetto serio e credibile per chi ama il Paese. Vi incoraggio ad andare avanti – ha concluso Marcegaglia – e penso che saremo in molti al vostro fianco per dare un futuro migliore all’Italia”.

‘”Nel centrodestra c’e’ chi fa demagogia, chi invoca l’uscita dall’euro, chi insulta il Presidente della Repubblica”. E’ quanto ha lamentato la Marcegaglia proseguendo il suo intervento. Poi, alludendo a Silvio Berlusconi ma senza farne il nome, Marcegaglia ha aggiuntio: “Poi c’e’ chi vuole incarnare il sogno liberale e pur essendo stato per 15 anni al governo di liberale non ha fatto niente”.

“Diffidate di chi vi dice ‘domani toglieremo le tasse’, questa roba e’ finita non ci crediamo piu'” ha detto ancora l’imprenditrice mantovana. L’ex leader di Confindustria ammette che la pressione fiscale e’ in effetti insostenibile: “Abbiamo raggiunto un livello di tasse che e’ insostenibile. Dobbiamo continuare sulla strada della riduzione della spesa e del debito ma non facciamo piu’ tasse. Niente piu tasse sull’Iva, niente piu’ tasse sulle bibite gasate. Se vogliamo bere la Coca cola invece dell’acqua lasciatecela bere…”.

Io continuero’ a fare l’imprenditrice e incoraggero’ l’impegno politico degli altri”. Cosi’ la  Marcegaglia ha commentato la standing ovation che le ha tributato la platea della festa nazionale dell’Udc al termine del suo intervento.

‘Il nuovo simbolo elettorale di Casini non puo’ trarre in inganno nessuno: c’e’ scritto ‘Italia’, ma, come ben sanno tutti coloro che conoscono che cos’e’ il retroterra elettorale dell’Udc, si legge in un solo modo: Sicilia”. Lo afferma l’eurodeputato della Lega Nord, Mario Borghezio. ”Tanto basta a noi nordisti – aggiunge l’esponente del Carroccio – non solo per diffidarne ma, applicando la proprieta’ transitiva, per fare l’equazione Italia uguale Sicilia”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. lory says:

    la Marcegaglia e l’UDC mi fanno vomitare !

  2. Domenico says:

    Il nome della lista fa vomitare e chi c’è dentro pure! Stupisce che si sia fatta infinocchiare la Marcegaglia che certamente è una persona in gamba

Leave a Comment