Londra, giudice riunisce la bimba cristiana alla sua famiglia

Una bimba di 5 anni proveniente da una famiglia cristiana inglese 'costretta' a Londra dai servizi sociali a vivere in affidamento con musulmani osservanti. E' la vicenda che fa discutere il Regno Unito dopo che il Times oggi ne ha rivelato in prima pagina i particolari. Gli affidatari della piccola, definita dal giornale come "bianca e cristiana", l'avrebbero obbligata a non indossare un crocifisso appeso a una catenina e ad imparare la lingua araba. ANSA/THE TIMES +++EDITORIAL USE ONLY - NO SALES+++

Colpo di scena nel controverso caso della bambina cristiana di 5 anni data in affidamento dal municipio di Tower Hamlets a Londra a famiglie di musulmani osservanti. Dopo che il Times aveva denunciato la vicenda oggi lo stesso giornale riporta in prima pagina la notizia dell’intervento di un giudice che ha stabilito che la piccola sia riunita ai suoi familiari ponendo fine così alla sua traumatizzante convivenza all’interno di due famiglie islamiche.Il magistrato, Khatun Sapnara, fra l’altro musulmano praticante, ha quindi stabilito l’affidamento alla nonna della bimba, che da tempo aveva fatto richiesta per poterla accogliere, ritenendo che questo sia “nel migliore interesse” della minore.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment