Lombardia: Maroni davanti ad Ambrosoli 40 contro 38%

di REDAZIONE

E’ apertissima la corsa per la conquista della poltrona di Presidente della Regione Lombardia: secondo un sondaggio realizzato da Euromedia negli ultimi giorni di gennaio Roberto Maroni ha sorpassato Umberto Ambrosoli nelle intenzioni di voto di due punti.

Diversamente da quanto rilevato da un analogo sondaggio di Scenaripolitici.com solo qualche giorno fa, Euromedia vede in testa Roberto Maroni con il 40% delle preferenze, davanti a Umberto Ambrosoli con il 38% . E’ un margine ancora molto risicato comunque per affermare che Lega e Pdl hanno in tasca la vittoria alle regionali, ma il sorpasso un segnale preciso per il Centrosinistra: Maroni è un avversario temibile che sa attirare consenso nonostante le vicende giudiziarie e gli scandali che hanno coinvolto il suo partito nell’ultima legislatura regionale.

Quel che appare, ad un’analisi della sola campagna elettorale sinora vista, è che i messaggi di Roberto Maroni siano più semplici ed efficaci. Basteranno a cancellare il ricordo delle vicende negative dell’era Formigoni di cui la Lega è stata fedele alleata?

Debole anche il contributo della lista “Ambrosoli Presidente”: secondo Euromedia raggiungerebbe solo il 3% dei voti, contro il 28% del Partito Democratico, primo partito in Lombardia davanti a Pdl (18,5%) e Lega Nord (11%). Tutto da verificare anche il risultato assegnato al Movimento 5 Stelle, un magro 10% ben sotto altre rilevazioni effettuate nella scorsa settimana.
Fonte originale: urbanpost.it
Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

15 Comments

  1. vecelio says:

    Ma chi cazzo lo manda salvini in tv? Lo vedo su la 7 e mi vien male! Figure da ignorante a raffica. Un bue che fa figure di merda ai lombardi. E bellissimo che vuol abolire il canone Rai sto pirla! Perche ce li ho messi io i direttori leghisti in rai!!!!!

  2. airis says:

    Padani, lombardi votate e fate votare Maroni alla regione perchè è alleato del grande. Berlusca
    Certo nun farà la macroregione ma sti cazzi, a bnoi de Roma nun ce frega niente, l’importante è che ce rimane la pappatoia al Pirellone.
    Votatelo perchè è un bravo ragazzo ed è molto ubbidiente al mio grande ed unico Presidente.
    Ieri a Ballarò ha detto che è d’accordo col Cavaliere8nun poteva dì altrimenti) sull’abolizione dell’Imu e che troveranno una soluzione anche sul condono tombale..
    Perciò me raccomanno votate e fate votare Maroni.

  3. Roberto Lamagni says:

    40 + 38 = 78% ma che c… di sondaggio è?? vorrebbe dire che tutti gli altri hanno il 22% non ci credo..

  4. Massimo vaj says:

    D’altronde è cosa conosciuta che il razzismo è radicato in Lombardia almeno quanto lo è la stupidità. Se così non fosse non sarebbe la regione più ricca d’Europa, anche di disperati…

  5. Don Ferrante says:

    Se il PdL è al 18,5% e la Lega all’11%, il 10,5% (come rilevato altrove da altri sondaggisti) sarebbe diviso tra Civica Maroni (4%), Tremonti 3L, (2%), Fratelli d’Italia (1,5%), La Destra (1,5%), Pensionati ed Ecologisti !
    Maroni a questo punto potrebbe contare su leghisti e succedanei per il 18%, contro “alleati solo per vincere” al 22% !
    Anche il neogovernatore Maroni, pur volendo trascurare i disturbi intestinali dei suoi, si troverebbe in un mare di ….!
    Altro che scope !
    Auguri !

  6. rumianca says:

    Adesso per sostenere Ambrosoli arriva pure Renzi ma nulla cambierà perchè il sindaco di Firenze è già stato colpito dalla maledizione di Regioni e quindi si porta appresso la sfica nera e a nulla varrà il suo apporto! La maledizione della lardona non perdona.

  7. elsciaffei says:

    Quella di Maroni-Marudi è una marcia trionfale verso Gondar! L’abissinia è già piegata! Al haram

  8. Diego Tagliabue says:

    Perderà la Lombardia, tra un falso indipendentista e un cialtrone, che afferma cose tipo “Lombardiia assistita dal Sud”!

    Uno fa finta di fare la secessione, poi i suoi sindaci sfoggiano il tricolore.

    L’altro? Cosa si può dire: è “risaputo” che il forestale siciliano “mantiene” l’idraulico lombardo.

    Da fuoco alzo zero + lanciafiamme a manetta!

  9. ranucci says:

    Vabbè sai che scoperta, che soprpresona…..era sicuro che Mraoni vinceva, col traino di Berlusconi, con la guida politica di La Russa, con l’apporto fondamentale del gruppo che fa capo ai camuni e alla maestosa Beccalossi, con la pulizia che è stata fatta nella Lega, con l’eliminazione di tutte le mele marce, con l’apporto fondamentale di Salvini nei mercatini vincere è stato un gioco da ragazzi. Chapeau Isabeau!!!

  10. elio rapisarda says:

    E allora se le cose stanno così Marchi lei è a cavallo! E questo sito diventerà l’organo ufficiale della nuova lega macroregionale. Complimenti.

    • gianluca says:

      A cavallo di un asino????

      • Massimo vaj says:

        No, a cavallo dei pantaloni di berlusconi il quale, per essere pronto all’efficienza se li è calati in anticipo, e stringe in mano la pompetta della sua protesi inguinale in vero caucciù con inserti tele-scopici in acciaio intemperato(costruita dalle acciaierie germaniche, ma priva di ABS che avrebbe rallentato la penetrazione assistita)… 😀

      • venchiarutti says:

        lo ha capito vero che cavalcando la Lega si cavalca alternativamente o un maiale o un asino, entrambe cavalcatuire non degne di gente dabbene…E poi in questo giro somari e maiali perdono! 🙂

Leave a Comment