Lombardia: Giannino e Albertini se le suonano di santa ragione

di REDAZIONE

”I milanesi, i lombardi, hanno visto Albertini in ginocchio di fronte a Berlusconi e Formigoni per due mesi con reiterate interviste, nelle quali diceva ‘alleatevi con me’. E’ lui che, dopo essersi fatto candidare dalla societa’ civile, ha chiesto questo a Formigoni e Berlusconi e oggi ha ancora una terza scelta. Mi dispiace per lui, e’ un grande esperto di aprire porte opposte. A noi non ce l’ha chiusa in faccia nessuno. Siamo rimasti soli perche’ questo abbiamo scelto”. Lo ha dichiarato Oscar Giannino, a Montichiari, in provincia di Brescia, per un’assemblea pubblica.

”Dopo aver bussato a tutte le porte, Giannino e’ deluso da tutti e alla fine corre da solo”. Lo afferma Gabriele Albertini, candidato alla presidenza della Regione Lombardia, parlando di Oscar Giannino. ”La sua formazione – aggiunge Albertini – non passera’ la soglia di sbarramento e le sue idee rimarranno senza alcuno che le rappresenti. Ad Oscar ricordo che non ero io, ma lui, al meeting di Rimini a fine agosto, davanti a migliaia di persone, ad esaltare il governatore Roberto Formigoni e le eccellenze della Lombardia”. ”Dopo poche settimane – conclude Albertini – Formigoni e’ diventato il male assoluto. E’ successo con molti altri. Ora se la prende con me. Mi spiace, ma non accetto lezioni ne’ di politica ne’ di coerenza da lui. Se permettete, gliele posso dare io”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. Don Ferrante says:

    Due cavalli…a dondolo !

Leave a Comment