Lombardia: Berlusconi vuol “comprare” Albertini per farlo ritirare

di REDAZIONE

Umberto Ambrosoli, Gabriele Albertini, Roberto Maroni. Per ora sono loro i maggiori pretendenti per la poltrona del dopo-Formigoni. Ma alla partita si potrebbe aggiungere un altro partecipante. E Antonio Di Pietro. Lex Pm di Mani pulite ci sta pensando. “Se mi isolano da tutto mi candido – dice allAgi -. Avranno pane per i loro denti…”. Il leader dellItalia dei valori oggi si e sfogato anche con alcuni parlamentari. Non ha nascosto di sentirsi tradito da Massimo Donadi. Non e vero – ha detto ad un deputato – che non avevo rapporti con il Pd, avevo delegato proprio Donadi…”.
Lex Pm dal giorno dellinchiesta di Report e stato criticato da piu parti. Ed infine isolato. E lui stesso a dirlo: “Mi vogliono isolare…”. Da qui lidea della candidatura in Lombardia. “Certamente potrebbe mettere in difficolta  Ambrosoli”, dice un deputato lombardo. Intanto sulla Lombardia anche nel centrodestra si sta giocando una partita strategica per le sorti delle elezioni politiche.

Al momento e in corso un braccio di ferro tra Pdl e Lega. Perlomeno a sentire il segretario del partito di via Bellerio che oggi non ha escluso una corsa solitaria del Carroccio. Maroni e Berlusconi si vedranno domani, ma lex premier e tornato a minacciare: senza intesa a Roma niente accordi in Lombardia. Berlusconi vuole assolutamente il Pirellone: dobbiamo conquistarlo ad ogni costo, ha spiegato ai suoi. Lex premier sta lavorando per questo motivo per convincere Gabriele Albertini a ritirare la candidatura. Questa e una delle condizioni poste dal Carroccio. “Chi ci assicura che i voti del Pdl vadano alla Lega e non a Albertini?”, si chiedono i parlamentari leghisti. Il Cavaliere avrebbe offerto alleuroparlamentare il posto di capolista del Pdl al Senato, ma al momento la proposta sarebbe stata rifiutata.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. maurizio says:

    Albertini, non abbassare i pantaloni pure tè!!!!!!!!!!!

Leave a Comment