Lombardia, al voto un cittadino su due. Quattro i Comuni commissariati senza quorum

di GIOVANNI D’ACQUINOsimboli_partiti_rimborsi

E’ la bassa affluenza l’elemento che ha caratterizzato le elezioni comunali per rinnovare 66 Amministrazioni della Lombardia, dove si sono recati alle urne poco più di un cittadino su due, il 56,47% contro il 71,63% delle precedenti consultazioni. Il picco massimo di affluenza è stato registrato nel Lodigiano (69,73%) e quello più basso nel Milanese (51,45%). In quattro piccoli comuni, Giussago (Pavia), Brezzo di Bedero (Varese), Filago e Locatello (Bergamo) non è stato raggiunto il quorum di votanti e saranno quindi guidati dai commissari prefettizi.
Nei due comuni più grandi dove si è votato, Lecco e Mantova, si andrà al ballottaggio: nella prima città il sindaco uscente di centrosinistra Virginio Brivio ha ottenuto il 39,21% contro il 26,53% segnato dal candidato di centrodestra Alberto Negrini, mentre nella città dei Gonzaga il candidato del centrosinistra Mattia Palazzi è in netto vantaggio sull’avversaria di centrodestra Paola Bulbarelli: 48,06% contro 25,65%.

Per quanto riguarda i Comuni del Milanese sopra i 15mila abitanti, in cinque (Bollate, Cologno Monzese, Corsico e Segrate) centrosinistra e centrodestra andranno al ballotaggio il prossimo 14 giugno, mentre a Parabiago passa il centrodestra con Raffaele Cucchi (56,98%).

Nei Comuni “minori”, la lista civica “Progetto per Baranzate” si aggiudica Baranzate (Luca Mario Elia con 52,01%), la lista civica “Progresso e tradizione” passa a Vermezzo (Andrea Cipullo con il 58,08%), mentre a Vizzolo Predabissi andranno al ballottaggio altre due liste civiche, “Vivere Vizzolo” e “Scelgo Vizzolo”. Negli altri “grandi” comuni lombardi, al primo turno passa solo il candidato del centrodestra a trazione leghista Leonardo Tarantino che si riconferma sindaco di Samarate (Varese) con il 53,49%.

Centrosinistra e centrodestra andranno al ballottaggio a Viadana (Mantova) e a Lonato del Garda (Brescia), dove i candidati leghisti sono nettamente in testa, a Saronno e Somma Lombardo (Varese), Seregno (Monza), Rovato e Lonato (Brescia). A Voghera (Pavia) al ballottaggio finiranno il rappresentante del centrodestra Carlo Barbieri (34,06%) e il leghista Aurelio Torriani (26,60%) che per tre voti ha tolto la sfida a sindaco a Pier Ezio Ghezzi del centrosinistra (26,58%). Infine, a Vigevano il leghista Andrea Sala (33,48%) se la vedrà con il democratico Valerio Bonecchi (25,90%).

Print Friendly

Articoli Recenti

Lascia un Commento