LOMBARDIA, AL PAZIENTE SI CHIEDA DI NON AMMALARSI PIU’

di VINCENZO ORTOLINA

E’ probabilmente eccessivo definire umiliante, o, peggio, colpevolizzante, per il paziente, la decisione di Formigoni e di Bresciani, l’uno “governatore”, l’altro assessore (alla sanità) della Regione Lombardia, di comunicare all’interessato, al momento della dimissione dall’ospedale, quanto è costata complessivamente alla “comunità” (regionale, nazionale?) la sua degenza, Lo fanno per “ragioni di trasparenza”, affermano i due. Di trasparenza c’è indubbiamente un grande bisogno, nella sanità lombarda. ma forse, è mia opinione, i suddetti responsabili politici incominciano dalla parte sbagliata. Avendo tra l’altro gustato, in argomento, il commento ironico di ieri di Armando Torno sul “Corriere milanese”, oso suggerire ai nostri amministratori regionali un supplemento d’iniziativa: facciano sottoscrivere al paziente, quando esce dalla struttura ospedaliera, una dichiarazione, possibilmente controfirmata personalmente da Formigoni, nella quale s’impegna a non ammalarsi più.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment