Lo Stato pigliatutto elargisce la “mancia” ai Comuni “mendicanti”

di GIORGIO CALABRESI

Notizia di ieri:

Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha ripartito il contributo di 2,3 miliardi di euro per l’anno 2013, al fine di assicurare ai Comuni il ristoro del minor gettito derivante dall’IMU. Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha presieduto oggi al Viminale la Conferenza Stato – Citta’ e Autonomie locali, alla quale hanno partecipato anche il ministro per gli Affari Regionali e Autonomie, Graziano Del Rio, il sottosegretario all’Interno, Gianpiero Bocci, il sottosegretario all’Economia e Finanze, Pier Paolo Baretta e rappresentanti dell’ANCI e UPI. Numerose le questioni deliberate, fra le quali il Decreto del Ministro dell’Interno, di concerto con quello dell’Economia e delle Finanze, con il quale viene ripartito il contributo di 2,3 miliardi di euro per l’anno 2013, al fine di assicurare ai Comuni il ristoro del minor gettito derivante dall’IMU. In particolare, il provvedimento prevede che l’importo sia ripartito in proporzione alle stime di gettito da IMU del 2012 tenendo, altresi’, conto dei versamenti effettivi per l’anno 2012. Anche per il Fondo di Solidarieta’ 2013 si e’ deliberato in favore dei Comuni prevedendo un’attribuzione di circa 7 miliardi di euro, cui andranno aggiunti altri 120 milioni di euro recependo le richieste dell’ANCI.

Commento: nel rispetto del più bieco centralismo, ecco come sono ridotte le autonomie (sic!) locali nella sgangherata Italia: devono mendicare i quattrini da Roma altrimenti molte di loro non sono in grado neppure di pagare gli stipendi a fine mese. Passi da gigante verso… il centralismo!!!

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment