Lo Stato neoliberista abita in Calabria, of course

di DISCANTABAUCHImare-calabria

La Ragioneria generale della Regione Calabria – informa una nota dell’ufficio stampa della giunta – ha effettuato nel corso della settimana pagamenti per un totale di 13.800.000 euro.

E allora andiamo a vedere di che si tratta: la parte più ghiotta, 5.800.000 di euro, è destinato al pagamento, su disposizione del dipartimento Lavoro, delle spettanze di lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità. Ve li ricordate gli Lsu e i Lpu? Quelli. Lo Stato neoliberista si dà da fare.

Andiamo oltre.  Un altro contributo non da ridere,  4.500.000 euro viene invece liquidato per il dipartimento Lavori pubblici e ripartito tra l’Ente parco, Por Fesr, Pisu (2.300.000 euro), lavoratori idraulico forestali e Calabria Verde (per il personale impegnato nel monitoraggi dei corsi d’acqua).

I soliti forestali? Quelli, sempre quelli.

Per il dipartimento Urbanistica -si legge- sono stati liquidati 1.300.000 di euro a valere sul Por Fesr 2007/2013; 300.000 euro del Por sono stati pagati per il dipartimento Cultura. Alle strutture sociali vengono trasferiti 300.000 euro e infine 200.000 del Por Fep vengono indirizzati al comparto agricolo calabrese.

Medaglia al merito per il commento dell’amministratore:  «Fino all’ultimo giorno del nostro mandato – ha affermato l’assessore al bilancio Giacomo Mancini – saremo impegnati a garantire i lavoratori, le famiglie e gli enti locali della Calabria». Statalismo avanti. Si vive di sussidi, alla faccia del jobs act, dei diritti dei non lavoratori dipendenti previsti dalla riforma Renzi.
0

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

2 Comments

  1. Riccardo Pozzi says:

    Dalle mie parti chi si beffa dell’altrui dabbenaggine viene chiamato “discantacuiùn” ma sospetto che l’intrinseco significato sia il medesimo dello pseudonimo del solerte redattore.

    • Stefania says:

      Arriva il discantabauchi, si dice in Veneto ai bambini… Arriva quello che sveglia i bauchi… Più chiaro di così, infatti!

Leave a Comment