Lo psiconano vuole la presidenza del Senato come salvacondotto

di TONTOLO

Batti e ribatti, il problema è sempre quello: lo psiconano, il Cavalier Berlusca ha un solo incubo, quello di finire i suoi giorni o la sua carriera politica inseguito da magistrati che lo vorrebbero mettere in galera, nonostante la veneranda età. Anche se poi tanto veneranda non sarebbe per uno convinto di vivere fino a 120 anni (glielo promise l’amico don Verzè, che però non è riuscito a sperimentare la possibilità). Così adesso si sarebbe messo in mente una nuova idea: fare di tutto perché il centrodestra raggiunga il pareggio al Senato non per rendere difficile o impossibile il governo a Pierluigi Bersani, che forse gli sta pure simpatico, ma molto più terra a terra per contrabbandare il non ostacolo al governo del centrosinistra con la sua nomina di presidente del Senato. E’ una cosa che oggi scrive Repubblica, giornale abituato a operare per tesi precostituite, ma in questo caso anche io che son Tontolo ma non tontolon, non stento a crederci. Avendo dovuto archiviare da tempo il sogno di salire al Quirinale, adesso Berlusconi accarezza l’idea di diventare presidente di Palazzo Madana per avere un sostanziale salvacondotto rispetto ai processi che ancora lo vedono coinvolto. Di tutto il resto nun glie puà fregà de meno. Come d’altra parte non glie è mai fregato nulla salvo se stesso.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. caterina says:

    io credo che non gliene frega niente neanche del senato se non è lui a governare… è fatto così, o comanda lui o se ne va, magari in Africa.

  2. davide says:

    Ma non voleva anche lui ,come Grillo,le liste pulite?
    Qualcuno dovrebbe leggergli la sua storia giudiziaria che Al Capone in confronto era un agnellino.Dovrebbe essere il primo a levarsi dalle P…E!!!

Leave a Comment