L’Italia, una Repubblica fondata sul va bene rubare

rubinettodi MARCELLO RICCI – In una trasmissione televisiva il presidente Piercamillo Davigo ha affermato che prima ci vergognava di rubare, mentre oggi no; viene da aggiungere che chi non ruba, spesso viene considerato, non onesto, ma incapace o debole di mente. Il furto, anche in assenza di una specifica legge, è istituzionalizzato. Dal codice Rocco al codice ‘ Leonino ‘ (inteso in un’ampia accezione).

Le frodi sono divenute nel medesimo tempo, parcellari e reticolari. Dalla mancata emissione dello scontrino per un caffè, alla richiesta di sconto, se senza fattura, per un acquisto più importante.  Non ci sono fasce sociali e territori non coinvolti nel sistema. Semmai se ne può registrare una diversa incidenza territoriale. Dall’endemico, all’epidemico. Il governo o complice o incapace, per mantenere in equilibrio (instabile) il bilancio aziona la leva fiscale, penalizzando per colpe non loro anche i contribuenti estranei al gioco dell’evasione (le fasce più deboli). La tassazione elevata induce a evadere. Si ricerca, senza programmazione, un difficile e caotico bilanciamento tra evasione e tassazione eccessiva, quindi iniqua.
Esistono poi forme di furto protette da leggi, quindi non cancellabili con le regole in essere. Si tratta di certi diritti definiti acquisiti. Sono in discussione quelli decretati dagli stessi interessati a beneficio proprio o di specifiche categorie. Cicero pro domo sua. La Corte Costituzionale ha il compito di tutelare la Carta. I giudici non solo hanno un trattamento economico da primato mondiale, ma nominano sempre il loro presidente tenendo conto delle date di nascita, in modo che tutti vadano in pensione come presidenti, perché indipendentemente dalla durata della presidenza, hanno un trattamento economico ancora più alto.
Altro esempio ancor più preoccupante è l’aver decretato il silenzio sui ‘bidonisti’ del Monte dei Paschi di Siena. La conoscenza dei debitori insolventi serve anche a discriminare i veri sfortunati, da quelli che  hanno profitto  dall’aver reso il denaro volatile per i creditori, ma spendibile per loro stessi. Avviene frequentemente tramite articolati trasferimenti a parenti, amici o soci occulti. Materia complessa in cui il dott. Davigo ha particolare competenza. E’ evidente che nell’ipotesi che che l’indagine individuasse le vie percorse per l’occultare  il denaro non restituito, forse si potrebbe configurare anche un reato associativo. Potrebbero risultare essere coinvolti i membri del governo che negano le identità? Un bel vaso di Pandora, un nuovo capitolo di mani pulite?
Con queste premesse è normale che il malcontento popolare esploda. Così è.  Crescono i movimenti di protesta definiti dall’ establishment populisti. Nessun timore, se il mugugno diventa protesta.  Quando la protesta approda nel parlamento si uniforma al sistema, al medesimo che doveva essere abbattuto. 
Conclusione. Le rivoluzioni non violente non sono rivoluzioni; sono degli alias delle stesse, utili per consolidare lo status quo ante. Il delitto paga sempre.
   
Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. giancarlo says:

    Sono arrivato a ritenere che quando qualcuno decide di fare politica e vi entra dentro, come entrare in un gioco del gratta e vinci o di altro tipo simile, alla fine tutti vengono corrotti e l’unico obbiettivo è quello di fare soldi il più in fretta possibile.
    Io non sono persona che ritiene il compromesso politico l’unico modo di poter fare politica.
    Una cosa quando deve essere fatta per il bene comune, va fatta!!!
    Non ci possono essere compromessi se una legge nasce con il buon senso, la logica, la necessità di attuarla per il bene comune ed in particolare per il bene delle casse dello stato.
    L’italia invece ha creato un sistema per cui quando una persona entra in politica prima o poi viene fagocitata dal sistema tutto italiota, appunto, che prima lo invoglia, lo blandisce, lo esorta…poi se non accade nulla allora si arriva agli avvertimenti, poi alle minacce ed infine vieni espulso perché incorruttibile !!!…. Ma quanti ce ne sono di politici così onesti???
    Pochi, pochissimi. Persino la lega Nord c’è caduta dentro e come ci ha goduto e guadagnato….. adesso staremo a vedere il M5S….per ora sfiorato e non ancora colpito in pieno….ma prima o poi mi aspetto la stessa musica anche da qualcuno di loro.
    Il teatrino tragicomico del PD, e gli altri stanno aspettando di guadagnarci qualcosa….., è l’ennesima prova provata che gli interessi personali, gli egoismi, gli orgogli, vengono sempre prima del paese, dei cittadini e del bene comune. Ci si aspettava di andare a votare a Giugno, ma come era pensabile, adesso, tutti hanno cambiato idea e dicono che è meglio finire la legislatura. Bene, anzi male, ma confido che quando andremo a votare i Veneti in primis, e poi anche tutti quelli del Nord italia si ricordino i vari ladri scoperti o che continuiamo a scoprire ogni santo giorno e quindi non vadano a votare o se vogliono votare sappiano che qualsiasi partito voteranno nulla cambierà in meglio, ma anzi ne vedremo delle belle o forse vedremo i sorci verdi uscire dalla camera e dal senato con in bocca i frutti avvelenati del non lavoro dei politici e quindi quelli che l’europa ci sta preparando.
    Quando Draghi non potrà più sostenere ancora per molto il Q.E. ( L’ACQUISTO DEI TITOLI DI STATO DI VARI PAESI) l’italia sarà nuda. Nessuno sta comprando i BPT italiani specie di lungo termine e quindi lo spred, già arrivato a 181 punti………schizzerà alle stelle e l’italia sarà a rischio di defualt come l’europa als eguito naturalmente.
    Questo accanimento terapeutico nel voler tenere in vita un euro ed una europa malata di burocrazia e di assenza di una politica comune e solidale è una idiozia pura.
    Signori si deve cambiare. Inutile continuare una corsa verso il nulla o se preferite verso lo schianto che prima o poi ci sarà.
    Non sono mai stato contrario ad una europa che nascesse come STATI UNITI D’EUROPA su base federale e che dopo i paesi fondatori si potessero aggregare anche altri….ma non come è stato fatto…..27 paesi uno contro l’altro che non vanno d’accordo. Ormai solo la Germania riesce a tenere le briglie di una carrozza con cavalli impazziti. Ma per quanto ancora? Forse si sta già preparando lei a mollare la presa e lasciare che l’europa chiuda i battenti una volta per tutte. Inutile tenerla ancora in vita quando ha dimostrato e lo dimostra ogni giorno di essere solo un elefante che si muove in una stanza piena di vasi di cristallo e ne ha già rotto due….il terzo sarà sicuramente l’italia e poi ?????
    Meglio che TRUMP faccia la sua politica, La Le Pen vada all’Eliseo ed il Veneto possa finalmente riprendersi la sua indipendenza. Sicuramente faremo meglio dell’italia ( ci vuole poco) e siamo consapevoli di essere una potenza economica…..ma per quanto ancora??
    WSM

Leave a Comment