L’Italia come la Grecia, affonda e non è competitiva

di REDAZIONE

Italia, un paese morto, che va avanti col passo del gambero. Gli Stati Uniti sono il paese piu’ competitivo, seguono Svizzera e Singapore. Strano, in testa alla classifica nemmeno un paese socialista… E’ quanto emerge dall’analisi dell’Institute Management Development (IMD) che ha pubblicato la classifica della competitivita’ del 2014. L’analisi copre 60 paesi, ”nel 2014 si assiste al consolidarsi del successo degli Stati Uniti, ad un parziale recupero dell’Europa e a qualche ‘lotta’ per accaparrarsi alcuni dei grandi mercati emergenti”, ha detto il professor Arturo Bris, direttore del World Competitiveness Center di IMD. Entra nella top ten la Danimarca (al nono posto), la Germania si colloca al 6* posto.

Tengono Irlanda (15*), Spagna (39*) e Portogallo (43*). La Cina al 23* posto, preceduta dal Giappone (21*). Precipitano Italia e Grecia, la prima al 46* posto, la seconda al 57*. ”La capacita’ competitiva dell’Italia sta fortemente diminuendo. Dal 2012 il Bel Paese e’ passato dal 40* al 46* posto, perdendo ben 6 posizioni. Le cause sono molteplici, ma le variabili che hanno inciso di piu’ sono riconducibili agli investimenti internazionali e al basso livello di crescita dell’occupazione. Anche se l’Italia sta costruendo un’economia migliore in termini di crescita del Pil, gli altri Paesi lo stanno facendo piu’ velocemente. Non e’ troppo tardi per invertire il trend. La nostra storia insegna che in passato ci siamo riusciti e possiamo riuscirci ancora”, spiega Salvatore Cantale, professore di Finanza a IMD.

Italia, un paese morto, che va avanti col passo del gambero. Ma non doveva esserci una luce nel tunnel?

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

7 Comments

  1. paolo says:

    l’italia non è affatto morta..
    ma lo sapete vero che le famiglie italiane sono le più ricche del mondo?
    Molto più ricche delle famiglie tedesche, austriache, francesi ecc.
    Per dire, dall’ultimo report bankitalia sul patrimonio delle famiglie italiane risulta che solo per quel che riguarda i depositi in italia ci sono 27 MILIONI di conticorrenti superiori a 50’000 euro, e 8 MILIONI superiori a 250k..questo vi sembra un paese morto?

  2. alberto andretta says:

    se lo stato non ci lascia come troviamo gli stumenti per poter competere in un mondo globale,solo oggi si sente dire chi e’ sano di mente non apre partita iva,chi come il sottoscritto deriva da una famiglia di commercianti si e’ gia’ tirato indietro da tempo,se non altro per salvare quanto gia’ strapagato di tasse e balzelli vari,saluti,alberto andretta,cogollo,vicenza

  3. BRUNO DOLFINI says:

    IL VENTO DEL NORD……LEGA NORD….
    POLO NORD ….INSOMMA QUALCOSA AL NORD
    DEL PIANETA TERRA !
    ELEZIONI AL NORD CON UN FORTISSIMO
    “VENTO DAL SUD”.ANCHE IL VATICANO E’ A SUD!
    IL PARAVENTO NATURALE DAL VENTO DEL SUD,
    PER L’EUROPA E’ LA PADANIA. NEI TEMPI PASSATI
    DA EST,DA OVEST E DA NORD CALARONO TUTTA
    UNA SERIE DI POPOLI IN CERCA DI CIBO SICURO
    IN PADANIA. QUINDI E’ LA PADANIA LA CARTA
    VINCENTE.
    Sinceri Saluti.

  4. Albert Nextein says:

    E’ come misurare l’intelligenza , non tenendo presente che esistono molti tipi di intelligenza.
    In italia c’è una fortissima competitività da parte dei vessati nel tentare di ingraziarsi i favori del potere carnefice.
    Un’enorme competitività nel vano tentativo di fare i furbi per salvarsi il culo, per poi continuare a votare politici ladri e senza scrupoli.
    La massima competitività nel dimostrare urbi et orbi di non capire un cazzo e di accettare di tutto da partiti, sindacati, governi , banche.

    Infine io non credo che tali classifiche siano credibili.
    Non è possibile che l’italia sia solo al 46 posto.
    Forse potrebbe essere il 64.
    Come non riesco a capire come mai gli Usa siano così su.

    Queste classifiche servono solo a giustificare i salari di chi le scrive.

  5. Alcalde. says:

    Direi che siamo molto competitivi in quanto a produzione di ladri politici.
    Il mariuolo ruba al ricco fatti loro anche se deplorevole
    Ma i politici e amministratori rubano a tutti noi i nostri soldi quindi doppiamente ladri perché rubano anche ai poveracci.
    Perché non gli tagliamo una mano come fanno nei paesi islamici?
    Alcalde

  6. Ferry says:

    Vorrei sapere cosa intende il pubblicista autore di questo articolo con “Strano, in testa alla classifica nemmeno un paese socialista…”

    A me risulta invece che i paesi socialdemocratici del Nord Europa vanno ancora ala grande? Possiamo solo sognarcela la loro condizione….

  7. francesco says:

    tra pochi mesi accendiamo i ceri per i defunti italioti AMEN

Leave a Comment