L’Italia ci impoverisce? I maghi aumentano il loro fatturato

di REDAZIONE

Maghi, indovini, medium, fattucchieri e chiaroveggenti: niente crisi in 8 casi su 10. Nei primi 6 mesi del 2013 i maghi e fattucchieri hanno aumentato il loro fatturato annuo da 7,5 a 8,3 miliardi di euro, con un incremento del 18,5% rispetto allo stesso periodo del 2012. E’ quanto emerge dalla nuova indagine condotta dal Centro Studi e Ricerche ”Antonella Di Benedetto” di Krls Network of Business Ethics per conto di Contribuenti.it Magazine dell’Associazione Contribuenti Italiani, diffusa oggi a Roma nel corso del convegno ”Italiani e fattucchieri in tempo di crisi”. In Italia, si stima che operano circa 160 mila maghi erogando 30mila prestazioni giornaliere. 4 cittadini su 10 si fidano di indovini e chiaroveggenti spendendo per una consulenza o previsione un importo variabile tra 50 a 1.000 euro.

Tra i creduloni, le donne restano la maggioranza e, in genere, chiedono consigli sulla vita affettiva e sentimentale e sulla salute, mentre gli uomini si concentrano sul denaro e lavoro. Il 41% dei maghi esercita al Nord, il 26% al Centro, il 19% al Sud ed il 14% nelle isole. La regione con piu’ maghi e’ la Lombardia seguita dal Lazio, Campania, Sicilia, Piemonte, Puglia, Liguria, Veneto, Friuli V.G. e Puglia.

”Non bisogna pensare, pero’, che questo ambiente sia popolato solo da persone ingenue – dichiara Vittorio Carlomagno presidente di Contribuenti.it Associazione Contribuenti Italiani – Sempre piu’ professionisti della finanza, industriali e top manager di imprese pubbliche si affidano con discrezione ai servizi di maghi e indovini per prevedere quando finira’ la crisi”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. alessandro says:

    Mi Piacerebbe sapere come vanno i gratta e (perdi ) , lotto , scommesse ecc .., visto che non vedo nessuna Luce in fondo al Buco

Leave a Comment