Linkiesta: sarà l’immigrazione a dominare la campagna elettorale

renzirassegna stampa – di ALESSANDRO FRANZI – Non ci si gira più attorno. Sarà il tema dell’immigrazione a dominare lo scontro politico nella prossima campagna elettorale. Insieme al tema Europa. E’ passato in secondo piano rispetto al gioco delle figurine della sinistra, che ha riportato sul palcoscenico persino Romano Prodi. Ma anche Matteo Renzi, all’indomani della debacle alle Comunali, ha preso una posizione più netta su un argomento che in questi anni era stato lasciato soprattutto alle destre: il segretario del Pd ha sostenuto che la prospettiva dell’Italia non potrà probabilmente essere il multiculturalismo. Lo ha detto parlando all’Ispi, l’Istituto di politica internazionale di Milano, le cui stanze affrescate dal Tiepolo invitano a pesare le parole, dosare i pensieri, contenere la verve politica. “Se non hai un’identità, non integri, sei invaso”, ha scandito Renzi di fianco al direttore della Stampa, Maurizio Molinari, che presentava il suo libro sul ritorno delle tribù.

La scelta della parola invasione è un salto terminologico, se pronunciata a sinistra. Renzi ha detto che non vuole rinunciare alla legge per lo ius soli, che probabilmente ha pesato sul ritorno di molti elettori verso il centrodestra: “Non si può negare la cittadinanza italiana a chi è nato qui e ha fatto le scuole qui e si sente italiano”. Nemmeno se lo suggeriscono i sondaggi. Ma l’ex premier ha aggiunto un passaggio chiave al suo discorso: davanti ai nuovi sbarchi di migranti dal Mediterraneo ormai “i numeri non sono sostenibili”. E, quindi, “è un dovere prendere atto che l’opinione pubblica è esasperata”. “I nostri figli staranno in una società sicuramente multietnica, ma io non so se sperare anche multiculturale – la conclusione di Renzi -. Nel senso che ho voglia dell’incontro con le culture altrui ma voglio difende la cultura che anima questo territorio. La sinistra deve prendere atto che la parola identità è bella e positiva e non è il contrario della parola integrazione. L’identità è anzi il presupposto dell’integrazione”.

segue su: http://www.linkiesta.it/it/article/2017/06/28/renzi-contro-il-multiculturalismo-la-campagna-elettorale-si-giochera-s/34743/

Print Friendly

Related Posts

Leave a Comment