Libertà di stampa: Italia 77° in classifica, ma il vero male è non mordere la politica

libertà stampa

 

 

Ennesimo rapporto in cui l’Italia fa la figura del ciula. Nella classifica sulla libertà di informazione siamo tra i Paesi del SudAmerica. Abbiamo giornalisti minacciati, uccisi, insomma, c’è di tutto. Senza contare le condizioni in cui versa l’editoria. Stampa giornali chi ha soldi. Gli altri crepano. Si chiama pluralismo del liberismo. Per chi gode del libero mercato e ritiene che gli aiuti alla libertà di informazione siano una droga peggio dell’informazione deformata che ci inculcano come vera. Ma a riassumere bene il quadro giornalistico è la nostra collega e amica Cristina Malaguti, sui social e che già ha collaborato sul nostro quotidiano. Ecco il suo post, da leggere tutto d’un fiato.

di Cristina Malaguti – Ma forse che non si tratta solo di giornalisti minacciati dalla criminalità… A leggere i giornali ci si fa un’altra idea sulla libertà di stampa in Italia. Esempio: stamattina ho sentito alla radio il direttore del “Mattino” di Napoli che commentava l’affermazione del ministro Padoan sul fatto che i nati nel 1980 saranno costretti ad andare in pensione a 75 anni. molto semplicisticamente il direttore del “Mattino” sosteneva che i 35enni di oggi pagano le colpe dei loro padri… Ma che colpe può avere un padre che non sta pagando contributi perché in piena a crisi ha perso il lavoro e nessuno lo assume più? Che colpa hanno i padri che mantengono i figli che non riescono a trovare lavoro? Io penso che la vera “minaccia” per certi giornalisti non sia la criminalità, ma la politica. A meno che non si confondano le due categorie…

 

 

 

italia libertà stampaitalia 77

Print Friendly

Articoli Collegati

1 Commento

  1. giancarlo says:

    Questa classifica la dice lunga in quale paese viviamo.
    L’italia è irriformabile né sanabile sotto tutti i punti di vista.
    Gli stessi italiani hanno contribuito a forgiarla imitando la classe dirigente politica.
    Ergo dove volete che vada un paese così se non verso il fallimento totale?!
    WSM

Lascia un Commento