L’EUROPA VERSO UNA INEVITABILE ISLAMIZZAZIONE?

di VERCINGETORIX

Secondo alcuni analisti il futuro dell’Europa sarà una totale islamizzazione. Vediamo la situazione attuale:il 7% della popolazione europea è già mussulmana, ma il dato preoccupante è che il tasso di natalità dei seguaci dell’Islam in Europa è 8 volte superiore al nostro. In Franca già si contano 5 milioni di mussulmani, in Germania 3,5 milioni ed in Gran Bretagna 2 milioni. Nel giro di pochi decenni dunque l’Europa sarà un continente a maggioranza mussulmana, ma i tempi potrebbero abbreviarsi se i flussi migratori verso il nostro continente continueranno con questo ritmo. Si prevede che Amsterdam e Rotterdam nei Paesi Bassi già nel 2015 saranno città a maggioranza mussulmana. Un terzo della popolazione di Bruxelles in Belgio è già mussulmana. In molti paesi europei la maggioranza della popolazione sotto i 18 anni è mussulmana. Le Moschee in Europa sono ormai migliaia (nei paesi mussulmani più integralisti è proibito costruire Chiese Cristiane) ed a differenza delle nostre Chiese sono sempre affollate. E si potrebbe continuare all’infinito.

E’ meglio abbandonare l’illusione che i mussulmani possano adattarsi alla nostra civiltà: cosa vedono costoro nel mondo cristiano? Lesbiche, gay, ragazzine che hanno rapporti sessuali a 13 anni, droga, alcool, pedofilia, sesso libero, adulterio istituzionalizzato, ostentazione della nudità etc.etc…Per il seguace dell’Islam il modo Cristiano è opera demoniaca ed il compito del mussulmano è convertire o “distruggere” gli infedeli.

Qual è la forza dell’Islam nei nostri confronti? Ormai la maggioranza dei nostri giovani vive senza ideali, senza cultura. L’unico scopo della loro vita sembra il “divertimento”, “lo sballo”, la discoteca.. I giovani islamici sono decisi, coraggiosi, convinti della giustezza della loro fede: se la situazione continuerà in questo modo l’Europa sarà destinata a soccombere senza bisogno di nessuna guerra santa.

Quando si dice “Mussulmano” si intende un vero seguace dell’Islam. Quando si dice “Cristiano”, nella maggioranza dei casi si intende una persona che conosce vagamente il vangelo ed adotta una religione di comodo per la quale tutto è permesso tanto Dio è Buono e poi ci perdona. Chiarisco che chi scrive questa nota ritiene religioni elementari sia il Cristianesimo che l’Islam perchè si basano sul concetto puerile di un Dio personale: le cose sono in realtà assai più complesse e per avvicinarsi alla verità occorrono conoscenze di Fisica e di Matematica che ormai sono alla portata solo di poche persone.

La responsabilità della Chiesa Cattolica in questa in questa vicenda è enorme: a partire dal Concilio Vaticano II° la Chiesa ha sempre più annacquato la Dottrina cercando di adattarla all’andazzo del mondo occidentale moderno per la paura di perdere fedeli. Per cui la sua forza morale rispetto all’Islam è inesistente.

Un altro fenomeno che pochi considerano sono le conversioni all’Islam di cittadini Europei (specialmente donne), in continuo aumento, grazie soprattutto ai matrimoni misti.

In Italia forse la prima a lanciare questo allarme è stata la scrittrice Oriana Fallaci: “l’orologio della storia è tornato a segnare, forse per la prima volta dal 1683, un rinnovato tentativo di conquista dell’Europa da parte dell’Islam anche se condotto questa volta per linee interne e senza bisogno di un’invasione”.

Concludendo, il quadro non è roseo ed è purtroppo avvalorato dalla scientificità dei dati statistici.

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

30 Comments

  1. maria says:

    Ancora dubbi sul fatto che l’Islam NON è una religione? https://www.facebook.com/revolutionstartshere?ref=nf…….

  2. poiu says:

    Scusate, non dso su quali dati e di chi si basi questo articolo. Si tende a far un’equazione del tutto errata: immigrato NON è uguale a MUSULMANO. In Italia i musulmani sono in minoranza tra gl’immigrati: il 38% circa tra gòli stranieri è musulmano, circa il 50% appartiene a conferssioni cristianai (in prevalenza ortodosse), il 4% è composto da atei o agnostici, il 3% da induisti e il restante 5% professa altre religioni.
    Inoltre secondo qale sondaggio le donne musulmane fnno più figli? Forse le donne straniere, ebbene solo una parte deòòe donne straniere è di fede musulmana. Ad esempio le donne latinoamericane in genere fanno molti figli (Genova ne è un lampante esempio), come spesso in generale anche le marocchine e in parte le rumene e le filippine. Agli stranieri vanno contati gli italiani in maggioranza non di religione musulmana. Inoltre non vanno considerate si le conversioni all’islam di persone europee, ma vanno anche evidenziati allo stesso modo quei tantissimi figli di musulmani nati nati o resiodenti in Italia che hanno uno stile di vita assimilabile ion tutto e per tutto a quello dei loro coetanei non musulmani, distaccandosio molto dalla morale o dagli ionsegnamenti che impartisce la relogione d’origine. Posso assicurare che fanno parte di questa categoria la maggioranza dei giovani di seconda generazione. Lo so per esperienza personale, lo vivo e lo vedo tutti i giorni.
    Tra l’altro i movimenti migratori cambiano di continuo e questo fa molto sul fattore religioso di una società: se in un anno entrassero 200.000 stranieri dei quali l’80% di religione induista e questo “trand” retasse invariato per 5 anni, ecco che gli induisti sarebbero una delle religioni più praticate sul suolo italiano. E noi che ne sappiamo che nei prossimi anni se nei prossimi anni si avrà un’immigrazione in prevalenza o musulmana o cristiana o induista o atea o che altro? Non possiamo saperlo. Quindi tutti questi prospetti sono in parte infondati. Certamente il hjiumero di musulmani incrementerà notevolemte perchè da poche migliia di ventìanni fa si è passati ad un miglione ; ma è ovvio che se iun bambino è alto 120 cm e in un anno cresce fino ad arrivare a 135 mentre un altro è alto 1.45 e in un anno arriva a 1.50. si che il primo +è rewciuto di più ma nonostante ciò è rimasto più basso rispetto al primo.Ritengo che la fortuna dell’Italia è di aver un immigrazione variegata, Metre se in Francia vai in un quartiere periferico trobverai tanti stranieri ( o persone d’origine) nord e centro africani ed sud est asiatici e in Inghilterra tanti indo.pakistani, qui da noi trovi rumeni, mrocchini, poeruviani, filippini, cinesi, egiziani, benghalesi, polacchi e raramenten un etnia domina numericmente in modo spropositato su un’altra ma sonon im media abbastanza equilibrate. E questo è fin dalle sue origini il punto forte del nostro paese fin dalle sue prigine mi rallegra che continui su questa strada che nel tempo ha prodotto la più gramde cultiura ( amio giudizio) di tutti i tempi e sono convinto che sarà così anche in futuro.
    Infine, comunque,vorrei ricordare che i musulmani sono circa il 28% della popolazione mondiale, i cristiani il 34% ed il restante 38% professa altre fedi; non credo che si avrà mai un mondo 100% cristiano o un mondo 100% islamico e tanto meno un mondo al 100% buddidta o induista ecc. Quindi cari musulani, cristiani o chichessia mettiamoci i cuori in pace e cerchiamo di convivere pacificamente, come sia i non musuklmani dimostrano di saper fare oggi e come i musulmani hanno sempre dimostrato in particolare in passato quando rispetto all’oscurantismo medievale europeo, l’islam ha vissuto con apertura mentale, fisica e culturale dando tantissimo all’umanità in tantissimi ambiti. E’ un peccto che oggi in moltim paesi non persita più quetso equilirio che sempre è esistito ma che si è deciso di sacrificare per meri motivi economici di ambe le parti.

  3. Giancarlo Matta says:

    Vi siete mai domandati perché quelli di “sinistra” amano tanto gli islamici?
    (Basta leggere qualche giornale per constatare quella sperticata -e razionalmente inspiegabile- propensione.)
    = Perché odiano sé stessi, e amano chi li distruggerà. =

  4. Matteo says:

    Per me l’Occidente ha cominciato a deteriorarsi a partire dal ’68. Da allora si è fatto di tutto e di più per distruggere le fondamenta dell’uomo (la famiglia, la fede, il diritto alla vita); in Europa, poi, si sono create intere generazioni di persone viziate da un welfare eccessivo e insostenibile. Siamo diventati opulenti e corrotti. Non lamentiamoci se gli islamici ci sommergeranno: la colpa è solo nostra. E’ ora di tirare fuori le palle e cominciare liberarci anche nella testa di tutto il pollitically correct a cui ci hanno abituato in questi anni. Bisogna cominciare ad essere orgogliosi del nostro passato e della nostra cultura occidentale; bisogna cominciare a dire che i diritti bisogna dimostrare di meritarseli; bisogna cominciarte a distinguere tra comportamenti e libertà che rendono sana la società, da quella che la rendono marcia. Bisogna ritornare alle origini. Non c’è scelta.

  5. luigi bandiera says:

    Vi e’ da dire che le guerre moderne non sono piu’ come le voleva un certo napoletano, cioe’, con i carriarmati.

    Oggi si fanno con l’invasione e comerciale e demografica.

    Come fanno TUTTI GLI ANIMALI..!!

    SALAM

  6. Anthony Ceresa says:

    Il Mondo é destinato ad amalgamare tutte le culture, religioni e civiltà a formare un solo popolo, una sola Nazione.
    Le varie Religioni, tutte indistintamente hanno cooperato a migliorare l’uomo e ciò nonostante abbiamo ancora individui non del tutto umanizzati che si servono della religione per fare le guerre in nome di Dio.
    Anche il Cristianesimo ha le sue colpe e se é destinato all’isolamento, lo dobbiamo in gran parte alle politiche distruttive di molti partiti politici in modo esemplare dalla DC.(Democrazia Cristiana- CL. Comunione e Liberazione, UDC. Unione Democratici Cristiani).
    In Italia, quando si sono accorti che stavamo diventando una nazione di vecchi, hanno pricipitosamente importato capre e montoni umani da ogni parte del mondo.
    In sostanza l’talia non é ancora unita e siamo stati assaliti o meglio ingolfati da culture diverse che preoccupano per la estinzione dell’Italiano come Popolo.
    Il colpo di grazia finale é dovuto al fatto di non sapere fare Politica e pensare soltanto a grattare.

  7. Lorenzo says:

    ATTENZIONE!!!

    1. Gli stati occidentali (non i popoli occidentali) dominano i popoli islamici tramite basi militari, corruzione, governi fantoccio.
    2. I popoli islamici si ribellano attaccando la cultura occidentale, sbagliando perché dovrebbero prendersela coi governi, non coi popoli occidentali.
    3. I popoli occidentali a loro volta, sentendo minacciata la propria cultura e i propri valori, contro-reagiscono invocando l’intervento dello stato a proteggerli dal terrorismo, il che ha come conseguenza sul piano interno ad una serie di limitazioni delle libertà economiche e individuali, sul piano esterno ad una maggiore interferenza verso i paesi islamici per sradicare i terrorismo.
    4. Questa maggiore interferenza dei governi occidentali genera maggiore odio all’interno dei popoli islamici nei confronti dell’occidente, ed ecco che si genera un circolo vizioso in cui il potere degli stati occidentali cresce al crescere dell’odio tra popoli occidentali e popoli arabi.

    Io dico che bisogna spezzare questo circolo vizioso! Non vi siete resi conto in questa situazione di odio reciproco a rafforzarsi è solo lo stato?
    Non avete fatto caso che i sostenitori delle tesi di Vercingetorix li troviamo tra i militanti dei movimenti di estrema destra che, guarda caso, sono ultra-statalisti?

    IL NEMICO, ANCORA UNA VOLTA, È LO STATO!!!

  8. firmato winston diaz says:

    “E’ meglio abbandonare l’illusione che i mussulmani possano adattarsi alla nostra civiltà: cosa vedono costoro nel mondo cristiano? Lesbiche, gay, ragazzine che hanno rapporti sessuali a 13 anni, droga, alcool, pedofilia, sesso libero, adulterio istituzionalizzato, ostentazione della nudità etc.etc…Per il seguace dell’Islam il modo Cristiano è opera demoniaca ed il compito del mussulmano è convertire o “distruggere” gli infedeli.”

    Il bello e’ che un cattolico-cristiano tradizionalista, nel merito, la pensa esattamente allo stesso modo, per cui se vuole restare fedele ai suoi principi gli conviene farsi mussulmano. In questa ottica, vedo piu’ probabile per il futuro un’alleanza fra i due mondi contro la secolarizzazione “libertina”, che non una guerra fra di essi.

  9. Marco says:

    Brescia, immigrato “riconoscente” verso la città che lo aveva accolto, accusato di tentata strage…

    ———————————————————————-

    RISCHIO DI ESPLOSIONE ALLA CIMABUE, FERMO PER STRAGE

    Ore: 19:35 | giovedì, 7 giugno 2012

    Accusa pesante per il marocchino di 49 anni che lo scorso 4 giugno è tornato nell’appartamento di cui era titolare, al 14esimo piano della Torre Cimabue e ha tagliato il tubo del gas. Quelli della Cimabue sono alloggi popolari gestiti dall’Aler, con cui l’uomo aveva un debito di 5 mila euro.

    Solo l’intervento dei vigili del fuoco, quando l’ambiente era saturo di gas, ha evitato il peggio. Il nordafricano, trasferitosi da mesi in Francia con la famiglia, ha ammesso con gli agenti della Volante di aver tranciato il tubo che alimentava il forno della cucina, e di essere poi uscito. “Fantasiose” per ora le motivazioni che non state rese note. Per la polizia l’uomo ha anche tappato ogni possibile via fuga del gas, compreso il buco della serratura della porta d’ingresso dell’appartamento.

    L’immigrato, sposato, tre figli e da 20 anni in Italia, era intestatario di un appartamento nella torre in questione ma da mesi si era trasferito all’estero. Lunedì si è presentato a sorpresa in portineria chiedendo le chiavi della sua casa ormai vuota, un coltello e un cacciavite: «Devo fare lavori di manutenzione», si è giustificato. Quindi è sparito di nuovo. Il giorno seguente, martedì, i vicini hanno avvertito un cattivo odore provenire dall’alloggio al 14esimo piano e hanno chiamato vigili del fuoco e Polizia.

    Appurato un livello di saturazione degli ambienti a livello di guardia, i pompieri hanno evacuato i piani alti del palazzo. Quindi hanno fatto irruzione nella casa calandosi dall’alto, ma premurandosi di liberare lo sfiatatoio che era stato sigillato ad hoc. All’interno, ecco il tubo del forno tranciato di netto, che per 24 ore aveva rilasciato gas nelle stanze. Si attende nelle prossime ore la convalida del fermo.

    http://www.giornaledibrescia.it/in-citta/rischio-esplosione-alla-cimabue-fermo-per-strage-1.1235298

  10. ulLuf says:

    Amici tutto questo è verissimo e lo sappiamo tutti! Quindi o facciamo figli e ci battiamo per il loro futuro o non facciamo figli e non ci battiamo ed allora la battaglia è già persa! la parola d’ordine è solo una “UNITI” perchè loro lo sono e presto saranno anche più di noi!

  11. ferdinando says:

    W Lepanto ! W la gloriosa Repubblica Serenissima ! W San Marco!

  12. christian says:

    nn centra niente la religione del singolo cittadino… lo stato deve essere laico! ognuno è libero di credere in ciò che vuole… anche in superman se vuole

    • Brixiano says:

      Ognuno è libero di credere ciò che vuole finchè non mi vuole sottomettere alle regole della sua religione. Lo stato deve essere laico e fin qui sono d’accordo, ma l’islam non è affatto laico, infatti negli stati arabi non esiste la legge civile ma la Sharia. Mettiamoci bene in testa che non esiste l’islam moderato, la loro missione è la stessa di 1000 anni fa, ovvero diffondere la loro religione e le loro usanze ovunque. Mentre noi stiamo qui a fare gli splendidi discettando di laicità e illuminismo loro ridono alle nostre spalle e ci fregano. A me non sta bene: vuoi pregare Allah? nessun problema, io non sono religioso e non mi dà particolare fastidio. Ma non venire a rompermi le palle cercando di trasformare il mio modo di vivere nel tuo, se non ti sta bene il nostro concetto di società cambia aria.

      • liugi says:

        Magari è vero che non esiste l’islam moderato, ma come esistono milioni di cattolici che non mettono mai piede in chiesa, e qualche altra milionata che non segue i precetti del Catechismo, lo stesso accade con i musulmani. In caso contrario la Francia e la Germania, con le percentuali di musulmani che hanno, sarebbero già due califfati.

        • Brixiano says:

          Francia e Germania non sono ancora due califfati solo perchè hanno i coglioni molto più quadrati dei nostri, le leggi le fanno rispettare e non si fanno mettere i piedi in testa (vedi il divieto di portare il niqab in pubblico). Inoltre non hanno tra i piedi il Vaticano che ci sta consegnando mani e piedi. Ribadisco il concetto: io non frequento la chiesa e non mi dà fastidio chi ci crede. Ma non sopporto chi cerca di sostituire miei valori o comportamenti, giusti o sbagliati che siano (e molti purtroppo lo sono) con i suoi che volenti o nolenti sono comunque ispirati alla sua religione d’assalto. Non mi sta bene e basta. Mostrami un islamico moderato, ovvero che non accetta compromessi, e ti dirò che ho sbagliato.
          Con la raggiunta indipendenza, comunque, sistemeremo anche questa faccenda.

        • Stefano Nobile says:

          Io sono per la concessione a tutti i mussulmani del venerdì libero, qualsiasi lavoro essi facciamo; e di un periodo di vacanza durante il ramadan. Retribuita ovviamente.
          E le mense lavorative per i mussulmani devono servire pasti rigorosamente rispettosi della loro religione.
          Per cui : posate, piatti, bicchieri, pentolame, e quant’altro rigorosamente dedicato per non essere contaminato da carne di maiale.
          Per aiutarli ad inserirsi nel lavoro deve essere previsto in fabbrica un traduttore reperibile in ogni momento.
          Ovviamente questo deve valere per i nuovi contratti.
          Se un mussulmano con contratto vecchio vuole accedere a tali diritti, non deve fare altro che presentare le proprie dimissioni ed inoltrare nuova domanda di impiego.

    • luigi bandiera says:

      Cristian,
      scusami, per me non hai capito un vero kax.

      Non hai capito come gira il mondo..!

      Lo stato laico vuol dire che domsani la maggioranza e’ musulmana e ti impone il culo alto. La scialle o fazzoletto in testa alle donne e via le chiese e su i minaretti con relative moschee.

      Ma dico: dormi per caso..?

      Per non leggere i fatti si e anche profondamente.

      E’ senza intento di voler offendere e spero che tu non ti offenda.

      So, svegliare e di soprassalto uno reagisce male spesso e volentieri.

      Saluti

  13. Rodolfo Ballardini says:

    Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Poi ci sono gli utili idioti che portano acqua al nemico. Ancora si sta a discutere su come integrare chi non ha il compito di integrarsi nè lo desidera perchè non è il suo scopo.
    Ogni volta che si discute di islam salta fuori il furbo che distingue l’integralista dal moderato. La distinzione è fasulla ed è un piatto ben preparato e sfornato prorio da quei musulmani che si prefiggono la conquista dell’Occidente. E comunque siccome il mio tempo è prezioso ,come del resto quello di ognuno, la pianto qui
    augurando un verde futuro a tutti.

  14. luigi bandiera says:

    Tutto funziona come in chimika e, strano che dottori in materia non lo notino e poi lo dikano.

    Tocca sempre al mona e analfabeta dirle..?

    E va ben, femo il tontolo 2. Per non essere lapidati o messi al rogo bisogna fare i mattimone.

    Tontolo 1 scusami ma mi tocca fare cosi’..!

    Non sono chimico ma ho visto con i miei occhi che se ho mezzo bicchiere di acqua e lo riempio col vino bianco, non paglierino ma quasi trasparente come l’acqua, nessuno se ne accorgera’ che e’ meta’ acqua e meta’ vino. Pensera’ che e’ tutt’acqua. O tutto vino.

    Pero’, se io uso sempre un bicchiere, lo stesso di prima, e lo riempio a quasi l’orlo e poi gli aggiungo un buon raboso, chi vedra’ il tutto dira’ che e’ vino rosso o circa rosato.

    La metafora va spiegata se no non ho semonato nulla.

    Se l’invasione avviene tra simili con poco si integrano.
    proprio a vicenda.

    Se l’invasione avviene tra una massa come l’acqua e una entita’ seppur minima, ma forte come il raboso, per esempio afroislamici, con poco fai si che questi ultimi prevalgano.

    L’aspetto del bicchiere cambiera’ e INESORABILMENTE.
    Il perche’ sta perche’ INDIETRO non si tornera’ mai piu’..!

    Possiamo aggiungere acqua e vino bianco ma ce ne vorra’ molto, ma cosi’ tanto che l’operatore si stanchera’ e si fermera’. L’acqua sara’ rosa… ma mai piu’ acqua limpida.

    Ci vorra’ l’anti, e questo sbianchera’ tutto. Scolorera’ il poco raboso.

    Poi che si faccia chimicamente o che si faccia dottrinamente… mi sa che la dottrina contera’ zero. Il metodo piu’ efficace sara’ il metodo hitleriano.

    Quindi..???

    Pensate a quello che hanno fatto i fottuti (al contrario visto che ci hanno fottuto loro) e cornutissimi briganti e rapinatori col abolire le frontiere.

    Correi quelli che si sono messi all’angolo ad osservare come la finiva sta strana invasione che merita un nobel per la riuscita senza colpo ferire.

    Adolfo fu peggio perche’ palesemente folle, ma questi, sono mooolto peggio..!

    Ma se l’intellighenzia dorme, come tutti i peones, allora non abbiamo speranza.

    SALAM e MORTADELLAM

    Ah, mi posso sbagliare ne’..?

  15. Johann Gossner says:

    La secolare Oppressione economica degli Stati Sovrani attraverso le tasse(che si è aggravata con la creazione di Comunità Europea su modello sovietico) sta producendo i propri frutti. Ha prodotto una società dove ai singoli non vengono lasciate sufficienti risorse per permettersi il desiderio di una prole numerosa. La Chiesa Cattolica ha colpe ? Credo, le abbia nella linea adottata di criticare solo blandamente, l’assenza di una vera politica fiscale a favore delle giovani coppie e della famiglia.
    I Vescovi e i Cardinali esprimano una forte atto di denuncia verso questi Stati che affamano con le tasse i cittadini e le famiglie italiane. Ne hanno il coraggio ?
    Per quanto riguarda i Musulmani, Il Musulmano è fermamente convinto del proprio modo di essere e certamente non è disposto ad accettare consuetudini diverse. Questo non può essere una colpa ma certamente non è a favore dell’integrazione con la popolazione residente e crea le basi per future prove di forza tra gruppi tra loro non omogenei.

  16. liugi says:

    Siamo sull’orlo del baratro, gli immigrati scappano come topi dalla nave perché i nostri sistemi economici sono marci e il problema è qualche islamico radicale? Borghezio ha fatto troppi danni.

    Con ciò rimango dell’idea che in Europa, come accade per i fascisti, non dovrebbero essere tollerati gli islamici radicali poiché vanno apertamente contro la libertà degli altri. Però non facciamoci paranoie inutili e soprattutto non ergiamo steccati. Discriminare gli islamici in quanto tali significa alienarsi quelli che bevono birra e mangiano prosciutto (che sono tipo il 99%, basta girare per i bar di periferia che sono stati colonizzati da maghrebini).

    • jesse james says:

      liugi, a me un islamico non piace sia che beva birra o che nabgi salamelle. Siamo in Europa, se ti piaccioni gli islamici vai nei paesi arabi che ce ne sono tanti.

      • liugi says:

        Che ti devo rispondere? Indipendentista, se non ti piace l’Italia vai all’estero che qui siamo in Italia…

        Seriamente, qui mi sembra che la Lega ci abbia lasciato in eredità un bel po’ di danni. Il modo di pensare grezzo e superficiale dei leghisti doveva essere stato cestinato da un bel po’, e invece eccolo qui ad appestare l’indipendentismo con ragionamenti da stadio.

  17. jesse james says:

    se in Europa le nazioni fossero governate ancora da veri europei e non da burattini del mondialismo, si procederebbe all’imposizione forzata di vietare alle islamiche di partorire più di un figlio (come si fa nella decantata Cina) altrimentio sterilizzazione forzata. In caso contrario se ne stiano a casa loro che é anche meglio.

  18. Filippo83 says:

    Sono d’accordo più con quello che non dice, che con quello che dice l’articolo.
    Quello che non dice e che sostengo anch’io, è che bisogna fare una politica dell’immigrazione e dell’integrazione atta a sfavorire l’Islam, almeno quello radicale, nei limiti del possibile: punterei, ad esempio, ad occidentalizzare gli immigrati islamici, nonché a garantire loro tutte quelle libertà (religiose, femminili) che le loro sette più estremiste negano.

    Il dato di “8 volte il nostro tasso di natalità” è invece un falso, anche abbastanza evidente: intanto, perché viene da un articolo/intervista nel quale si parla di 8.1 figli/donna contro 1.38 (e sono “nemmeno” 6 volte); e poi perché è evidentemente incredibile, vorrebbe dire che le donne musulmane sono capaci anche di avere 20 figli, fin dalla più tenera età, per mantenere un simile tasso di natalità, e senza poligamia.
    Dati più precisi, ci dicono che in Olanda le donne turche fanno una media di 1.9 figli (erano 3.2 anni fa), e quelle marocchine di 2.9 (da 4.9). Insomma, tassi di natalità sì superiori, ma in rapido declino.
    Forse, saranno proprio i nostri difetti, applicati agli immigrati, a salvarci.

    Infine, mi chiedo: ma Lei ce l’ha, una laurea in matematica o in fisica? Almeno una in ingegneria?

  19. Drago78 says:

    Si putroppo è così… io ho studiato molto l’Islam in questi anni, e lo conosco molto bene. Ho letto anche il libro della Fallaci che condivido pienamente, putroppo è morta invano e me ne dispiaccio. Questi hanno un obiettivo ben preciso, invaderci silenziosamente tramite figli sfornati a ripetizione. Pure a Novara la mia città, il numero di imbacuccate sta aumentanto a dismisura… fin’ora nessuna richiesta di costruzone di moschee, perfortuna, ma ne sono certo sarà pieno di quelle abusive sparse per tutta la città. Se mai succederà mi opporrò con tutte le mie forze, ma so che cmq servirà a poco, perchè finchè le politiche europee in materia di immigrazione e religione non cambieranno, la vedo molto dura per noi europei. Una religione quella islamista, cmq non esente da difetti anche gravi, basta vedere maometto che si sposò una bambina di 9 anni (chiamiamola pedofilia??…), oppure la questione infedeli, la ishlah, la sharija ecc… ecc… il discorso sarebbe lungo. Il problema è che loro credono di essere i milgiori sulla terra, e questa convinzione fa si che siano molto bravi a predicare la loro religione in giro con conseguenti conversioni volontarie pure di uomini, non solo di donne (obbligate dai matrimoni più che altro, ma pure loro qualche volta spontanee…). Il grave è che la chiesa sta perdendo fedeli delusi dalla loro religione, per cercarne un’altra. E quasi sempre l’islam è “un’altra” XD. E’ questo è un fenomeno “migratorio” decisamente grave ed in costante aumento. Poi quando saranno in maggioranza vojo vedere chi si opporrà alla costruzione o eventuale distruzione delle nostre chiese in favore delle loro (mi immagino una distruzione di San Pietro in nome di una seconda Santa Sofia, non voglio manco pensare XD). L’unica è darci una sveglia ma a partire da ora… deve cambiare la mentalità di noi europei… basta pensare al materialismo e trombare, trombare trombare!! Lo dobbiamo fare 10 volte più di loro (se loro lo fanno 8 volte più di noi…) e cosi via. Non diamogli tregua demograficamente e vedrete che alla fine desisteranno. Certo la troppa tecnologia, il troppo inquinamento ecc… hanno cambiato la fertilità dell’uomo occidentale nel corso di questi anni, ma se sapremo rinunciare a parte di essa, vedrete che torneremo delle locomotive a vapore inarrestabili crepi l’avarizia!! Saluti!!

    • Rodolfo Piva says:

      Gli islamici credono di essere prediletti da Allah ma sono così rimbecilliti dal corano che non si rendono conto che sono tutt’altro che prediletti. Il 90 % della popolazione mussulmana nel mondo è costituita da poveracci con tasso di miseria elevatissimo. Molti, per poter garantire un futuro migliore ai loro famigliari ed a loro stessi sono costretti ad emigrare nei paesi abitati dai “cani infedeli”.
      Se ciò vuol dire essere prediletti….
      Il vero problema è che l’islam moderato esiste solo a parole mentre è nel corano che troviamo realmente la dimostrazione che l’islam è violento, arrogante e prepotente.
      D’altra parte è dal 700 dopo Cristo al 1683 (Vienna) che la storia ci ricorda le continue aggressioni/invasioni in tutto il bacino del mediterraneo, perpetrate dai seguaci del sig. Maometto, con massacri, ruberie e riduzione in schiavitù di milioni di persone.
      Quindi, chi ritiene che l’islam non sia un pericolo o è in malafede o è vile e imbelle

  20. Gino says:

    I nostri antenati che nei secoli scorsi hanno lottato e sono morti, a Lepanto come a Vienna, per impedire che queste orde invadessero l’Europa si rivolteranno nella tomba.
    Siamo proprio indegni di loro, ci facciamo mettere sotto da questi invasori allogeni che con le loro donne sempre pronte a sfornare figli ci sommergono e ci fanno diventare stranieri a casa nostra.

Leave a Comment