L’Europa tira gli ultimi, non si vede?

ceuta

di MARIO DI MAIO – L ‘Europa in agonia sta “tirando gli ultimi “. Uso questa espressione dialettale perché è quella che interpreta meglio gli unanimi “sospiri di sollievo “che secondo la stampa e la tv italiana hanno caratterizzato il mondo politico europeo alla notizia della “vittoria” dei verdi austriaci. In realtà, l’ Austria ha assestato un ‘altra batosta alla credibilità dell ‘U.E. governata dall ‘inciucio permanente tra sedicenti moderati democratici e social – comunisti, costretti a convivere per “fermare” i “populisti “.Ma l ‘Unione Europea non può sopravvivere all ‘infinito se governata da minoranze necessariamente litigiose perché incompatibili. Pertanto il “de profundis ” è più vicino di quanto si potesse sospettare solo qualche mese fa. In buona sostanza sono proprio i moderati che bisogna fermare “ad ogni costo “.

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

3 Comments

  1. Castagno 12 says:

    Caro Di Maio, guardi che l’Europa è governata da minoranze che non sono quelle che Lei pensa di aver identificato. In realtà si tratta di circa 300 Famiglie che gestiscono e guidano il Governo Mondiale anche attraverso la Commissione europea i cui membri sono stati scelti da Loro e non dai popoli europei.
    Le minoranze litigiose sono quelle dei maggiordomi (europei e italiani) di detto Governo, non decidono niente, ma eseguono,
    Dobbiamo anche mantenere nel lusso i “politici” del Parlamento europeo, che non ha alcun potere decisionale. E’ stato allestito per illudere i BABBEI, per far credere che l’Ue sia un SuperStato democratico.

    Faccio presente a Fil de Fer che la presunta fine dell’Ue e dell’italia, che la loro agonia allo stadio terminale non garantiscono poprio nulla di buono per noi.
    Bisognerà vedere cosa ci hanno preparato Lorsignori, quali nuove Entità ci verranno allestite.
    Per impedire che ciò si verifichi, i popoli dell’Ue dovrebbero uscire al più preso dall’Unione prima che questa si dissolva per fisiologica marcescenza. Bisogna togliere al Governo Mondiale la possibilità di continuare a dominarci. Che gli Stati, ora ingabbiati nell’Ue, tornino subito Liberi e Sovrani. Gli inglesi e gli austriaci ora hanno questa possibilità.
    Gli italiani NO, non fanno nulla di concreto per uscire dalla morsa mondialista e devono escludere una soluzione positiva e di loro gradimento.
    Il Governo Mondiale continuerà a comandare e a tenerci sottomessi.
    Non occorre spremere le meningi, basta conoscere la percentuale delle presenze straniere nei reparti maternità, negli asili e nelle scuole di Milano: supera il 50 %.
    Non avete ancora capito che non serve a niente inoltrare delle richieste, aspettare delle risposte e scrivere commenti esternando i propri sogni ?

  2. giancarlo says:

    Sento in tv che l’accordo TTIP tra Europa e U.S.A. è solo una specie di studio di fattibilità.
    Adesso il testo, dopo 3 anni di trattative è disponibile anche ai deputati europei.
    Sta di fatto che a leggerlo non c’è da stare allegri.
    In aggiunta a quanto sopra adesso esiste la possibilità che la Cina e altri paese chiamati BRICS possano essere dichiarati paesi preferenziali negli scambi commerciali, come dire che non ci saranno più dazi, regole o barriere.
    Ho l’impressione che stiamo vivendo sotto ricatto di alcuni burocrati europei, di multinazionali, banchieri e via dicendo….ho l’impressione che tutto va sempre per il peggio o se vogliamo dirla con altro termine tutto va al ribasso…di questo passo dove andremo a finire ?
    Il mondo occidentale è saturo di beni e servizi, su questo c’è poco da disquisire ed invece di aiutare i paesi poveri a diventare dei mercati per i nostri prodotti, preferiamo l’immigrazione con relativi danni economici e sociali e liberalizzare tutto senza regole alcune o come detto sopra al ribasso.
    Lascio a tutti riflettere e rendersi conto che una mobilitazione se le cose non cambieranno diventerà obbligatoria se vogliamo tutelare la nostra salute e la nostra vita.
    WSM

  3. Fil de fer says:

    Concordo sull’articolo.
    L’Europa, questa Europa è già finita da un pezzo ma non vuol morire.
    E’ solo questione di tempo la spallata prima o poi arriverà da una parte o da un’altra.
    Di segnali ce ne sono stati diversi e ce ne sono ancora in via di concretizzazione perché non può durare.
    Anche l’italia è arrivata al capo linea e tutti fanno finta che non è vero.
    E’ inutile continuare a lanciare segnali positivi quando non ce ne sono di risolutivi.
    Speriamo che queste agonie finiscano presto !!
    WSM

Leave a Comment