Lepanto, la Gran Bataja: un successo l’evento di Venezia

di TOMMASO GIUSTO

Nella giornata di Domenica 6 Ottobre 2013, si è svolta con successo a Venezia in Campo SS. Giovanni e Paolo, la prima ufficiale manifestazione commemorativa in occasione della ricorrenza della Battaglia di Lepanto. Ad organizzarla l’Associazione Culturale Veneto Nostro – Raixe Venete in collaborazione con l’Associazione Culturale Giovani Veneziani, con il Patrocinio del Comune di Venezia.

Tanta l’acqua, tanta rischiare di farci chiudere i gazebo con il materiale culturale da esporre in campo. Tanta da rischiare di far saltare l’alzabandiera e ritardare lo schieramento del 1° Reggimento Veneto Real. Tanta da far slittare il programma delle relazioni aperte al pubblico… e invece ha vinto la forza della determinazione! Tutto si è svolto secondo programma, sopratutto grazie alla grande disponibilità da parte dei Padri Domenicani del Convento di SS.Giovanni e Paolo che hanno ospitato l’intero ciclo di conferenze della manifestazione e celebrato la cerimonia in Basilica.

Nonostante un vero e proprio Dies Irae formato pioggia, il campo contava circa un centinaio di ombrelli aperti nell’area del pilo, tutti intenti a seguire con attenzione e ammirazione l’alzabandiera del Vessillo Marciano, i giuramenti delle nuove reclute del Reggimento e l’ammaina. Lo stesso pubblico ha seguito in processione il reggimento mentre entrava in Basilica, riempiendone l’entrata, per la commemorazione del supplizio di Marcantonio Bragadin, eroe veneto martirizzato dagli ottomani. Generale commozione e osservanza al momento della benedizione da parte di Padre Davide Traina con Milizia Veneta inginocchiata in posa di preghiera e culminata con la deposizione dell’ampolla contenente la terra di Famagosta, città dell’isola di Cipro in cui l’eroe spirò sotto atroce tortura.

Pienone durante il ciclo di conferenze, cui, oltre alle magnifiche relazioni degli oratori, l’ Avv. Renzo Fogliata, il Prof. Marco Zanetto e il Dott. Edoardo Rubini, ha onorato con la sua presenza, aprendo il convegno, il N.H. Dissera Bragadin. E’ stato inoltre presentato il fumetto di Raixe Venete “Lepanto – La Gran Bataja” con un intervento di Danilo Morello.  Insomma un successo su tutti i punti. Un momento storico, presenziato da veneziani e veneti accorsi anche dal veronese. Un’ occasione di incontro, approfondimento e commemorazione per quel evento che Miguel de Chervantes definì “il più gran evento che videro i secoli”.
Mi auguro, come attuale coordinatore del gruppo veneziano di Raixe Venete, che questa grandiosa manifestazione possa diventare ricorrenza annuale, che possa avvicinare i cittadini veneziani alla loro grande storia, riscoprire l’identità e l’antico orgoglio, per meglio amare e difendere la propria città e affrontare con coraggio le grandi sfide del futuro.

Un ringraziamento finale a tutto lo staff di Raixe Venete, al 1° Reggimento Veneto Real e a tutti coloro che hanno collaborato sacrificando il proprio tempo alla realizzazione di questa fantastica giornata. A breve a disposizione nel sito www.raixevenete.com il video dell’evento!

Viva San Marco!

Tommaso Giusto

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. Raoul says:

    La Serenissima Repubblica è ricca di grandi eventi storici,di grandi battaglie vinte e di grandi sconfitte,ma è sempre stata la Serenissima.Si è sempre rimboccate le maniche ed ha ricominciato da capo.Ed anche le più strepitose vittorie le ha pagate molto care.Sono tutte cose da non dimenticare perché fanno parte del nostro
    sangue! Un popolo senza passato non ha futuro! bisogna avere qualche cosa su cui ancorarci per poter sopportare le vicissitudini della vita!

Leave a Comment