Lega: timori intorno alla vittoria di Maroni. E c’è odore di fuoco amico

di ANONIMO PADANO

In assenza di sondaggi ufficiali, vietati per legge, per fare qualche previsione anche sulla gara elettorale per la conquista della Regione Lombardia bisogna affidarsi alle quote degli scommettitori. E i numeri dicono che è testa a testa tra Umberto Ambrosoli e Roberto Maroni. Quasi alla pari nelle previsioni dei bookmaker i due candidati, con quello del Pd leggermente in vantaggio a 1.80, mentre il leghista si gioca a 1.85. Più staccato a 7.00 Gabriele Albertini, l’ex sindaco di Milano sostenuto dal Movimento Lombardia Civica e dall’Unione dei Democratici Cristiani e di Centro. Quota 10.00 invece per Silvana Carcano, candidata per il Movimento 5 Stelle. Chiude a 20.00 Carla Maria Pinardi (Fare per Fermare il Declino).

Che la competizione per la conquista del Pirellone e di Palazzo Lombardia sia all’ultimo sangue, o meglio all’ultimo voto, è un fatto che appariva chiaro da tempo. E tuttavia gli spifferi che filtrano dai quartieri generali dei due maggiori competitor sembrano aver cambiato un po’ temperatura negli ultimi giorni. Allora diciamo che traspare un certo nervosismo da via Bellerio, dove invece fino a una decina di giorni fa sembrava regnare una certa tranquillità per una corsa condotta sempre in testa. Nell’ultima settimana qualcosa è mutato e, stando ad alcune voci che escono dal fortino maroniano, la vittoria è considerata tutt’altro che scontata, anzi sarebbe subentrata una sorta di paura di perdere a seguito dell’esito degli ultimi sondaggi riservati. Prova ne sia che negli ultimissimi giorni sono partite batterie di sms nei confronti di personaggi storici del Carroccio, rimasti defilati in questa campagna, al fine di sensibilizzarli a mobilitare tutti i voti possibili e immaginabili, perché il successo potrebbe appunto risiedere in una manciata di voti.

Ma c’è un’altra preoccupazione che attraversa la Lega 2.0 ed è qualcosa che, se confermato, è destinato a scatenare un redde rationem post elettorale che rischia di far passare come serata per educande la famosa “notte delle scope” di qualche mese fa. Si racconta che in giro per la Lombardia vi sarebbero schiere di militanti legati ai cosiddetti bossiani, e comunque agli accantonati dalla gestione Maroni, impegnati a organizzare un vero e proprio fuoco amico: in sostanza la parola d’ordine che animerebbe questi gruppi è quella di non votare il segretario federale per la presidenza. Non potendo far esplodere il bubbone prima del voto, la dirigenza maroniana starebbe già predisponendo una raffica di espulsioni per il dopo.

E’ chiaro che se Bobo Maroni dovesse uscire vincitore, allora anche gli uomini a lui vicini che governano le segreterie nazionali e hanno la maggioranza nel Consiglio federale ne sarebbero rafforzati. Ma se dalle urne lombarde dovesse emergere una sconfitta, allora il rischio è quello di assitere a una resa dei conti senza precedenti, che potrebbe persino mettere a rischio la sopravvivenza del movimento così come l’abbiamo conosciuto.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

122 Comments

  1. drago says:

    Maurizio,
    Bossi è ancora candidato con la Lega, nonostante la merda che lo ha travolto, con la bocca tutta storta che fa la bava, ancora non gli basta e pensa come un ingordo ancora a pappare e Lei mi viene a dire se la Lombardia cade in mano alla sinistra sarà un disastro per tutti.
    Ma perchè adesso cos’ è?
    Un paese di merda e di quaquaraqua.
    Sono le persone come Lei che lo hanno portat a questo livello.
    Io Le auguro con tutto il cuore che vinca la Lega nord e il Pdl così sarà molto più veloce e rapido il disfacimento dell’Italia e poi.ogni regione ………….per cazzi suoi.

  2. braveheart says:

    Solo crollando la Casta della Lega di Via Bellerio si vedra un futuro per la Padania, fino ache ci sono Maroni e soci saremo succubi del potere Romano incarnato da Berluskaiser……..dalle ceneri del covo dei traditori…..risorgerà una speranza di autonomia vera…..

  3. Maurizio says:

    Buona parte dei commenti sono da veri masochisti. Così sia….evidentemente non vi rendete conto di cosa ci aspetta se la lombardia cade in mano al centrosinistra. Sarà la replica dell’entusiasmo per la caduta del governo e l’avvento di Monti e Fornero. Avete visto tutti come è andata dopo…..bah, ogni popolo è arbitro del proprio destino.

  4. santelli says:

    Ma per legge nelle 48 ore precedenti al voto non dovrebbe essere vietata la vendita e la mescita di alcolici? Perchè qui vedo che i sostenitori del Maroni e anche i detrattori ci dan dentro!

    • Flit says:

      In antiquo !
      Quando Giannino frequentava la sQuola d’Atene !

      Da molto tempo si è capito che, come te, anche chi non beve può andare fuori di testa !

      T’è capì, balòss ?

    • 5 Terre - Sciacchetrà says:

      Corpo di mille filibuste! Con la grande onda del Movimento 5 Terre invadeeremo Montecitorio,hic
      e instaureremo una monarchia di diritto divino con a capo Grillo (e Casaleggio che ci mette i soldini sennò…) che democraticamente e dal basso,hic..
      ..spe che mi sono perso,(bono però sto vino)
      ..ah si: prenderà finalmente in seria considerazione tutte le,hic
      richieste del popolino. Ho detto.

  5. teck says:

    Il movimento 5 stelle farà saltare in aria il Paese Italia, la sua inefficenza, la sua burocrazia, le sue tasse, le ruberie dei partiti, le poltrone, i privilegi, le pensioni esose dei Manager e dei politici di professione.
    Sarà una vera rivoluzione , piazza San Giovanni a Roma sarà stracolma.
    Il nostro successo sarò una bomba atomica per il Paese e non un flop o il petardo di carnevale lanciato dalla Lega in questi ultimi 20 anni.
    Votate 5 stelle e non vi pentirete.

    • Bonnie Blue Flag says:

      L’unica cosa positiva dei cinque stelle è che se veramente faranno saltare il banco (non ci credo), verrà tutto a nostro favore. A puttane l’itaglia e finalmente liberi.

    • Miki says:

      Ma un 0,000000000000000000000000001% che va a vedere Grillo aggratis ci sarà o sono tutti elettori quelli?
      Scegliete materassi Mondoflex e non vi pentirete.
      Sia gentile: i promo dei five star li faccia fare a gente con più esperienza di lei,senza offesa eh?

  6. turolla says:

    Alfano ha sciolto la riserva, vota anche lui Maroni!

  7. andrea says:

    Per una volta concorso con il trio Pony-Porckezio-Basettoni sulla necessità di ridimensionare Bobo e compagnia o col voto disgiunto proAmbro o come farò io annullando.

  8. andrea says:

    Il movimento 5 stelle spazzerà via tutti.
    Leghisti, Pidiellini,Democratici di sinistra,Montiani avete ancora pochi giorni di tempo poi vi estinguerete tutti dal primo all’ultimo!!!
    Non avete scampo!
    Siete alla fine delle ruberie e dell’inefficenza.

  9. zanardi says:

    Orietta Berti ha annunciato che vota Maroni adesso adesso e anche Rita Pavone e Teddy Reno!!!!

    • Miki says:

      Invece i “Tormentor” dall’Ungheria hanno annunciato la loro preferenza per Ambrosoli. Perchè noi siamo il partito del bene e voi no.
      Tiè,ciapa

  10. raniero says:

    Uguali e diversi, ripetitivi e mutevoli,
    perennemente in viaggio con lo scopo di andare per poi tornare.
    Giriamo in circolo e da questa esperienza è nato il 3,14 un numero eterno, immutabile , fisso che ci portiamo dietro per la paura che abbiamo di cambiare.
    La Lega Nord oggi è tutto questo , fa leva sulle debolezze , e teme che la gente apra gli occhi per davvero.
    Il cerchio chiuderà i suoi battenti e non ci rimarrà che pescare il Trota!!!

    • Miki says:

      Grazie! Un vero secessionista doc come lei mi ha davvero rotto..
      gli indugi: voterò come Lei “io sudde” di miccichè per l’indipendenza della Padania. Grazie ancora
      Grazie al […..]

  11. wow says:

    Tere con Parenzo e Cruciani spostaimo voti eccome! Credimi

  12. ivana says:

    Bisogna votare Bobo Maroni in massa,
    Non possiamo regalare la nostra Regione ad Ambrosoli.
    Faccio questo appello a tutti i padani.
    Votate Lega nord è fondamentale battere i comunisti Bersani-Vendola.

    • Giancarlo says:

      Leghisti! Imparate dai topi, non dovrebbe esservi difficile, abbandonate la nave finché siete in tempo.

    • Nibbio says:

      Cosa c’entrano Bersani e Vendola, che tu definisci “comunisti”, con gli ex comunisti come Maroni ?

      Vuoi sostenere che Democrazia Proletaria era meglio del PD ?

      Chi ti capisce è bravo !

    • ivan says:

      e se mi ascoltate…per voi un regalino! Ci siamo capiti?

    • andrea says:

      Più che altro è fondamentale per dare due pasti caldi al giorno alle solite clientele belleridi ancora per qualche anno. Chi ama il movimento a queste elezioni annulla la scheda. Comunque lo vogliono svendere, come del resto la sede federale.

      • Miki says:

        Certo: chi ama il movimento… Oltretevere vedo che siete in tanti a dare consigli in merito (non richiesti: è la vostra “generosità” che ve lo fa fare gratis)
        Sfasciare tutto così TRA TRENT’ANNI “avremo” finalmente un vero partito del Nord e “ripartiremo” da zero..
        Ah ho dimenticato “senza quei brutti zozzoni infamoni daa Lega Nord che nun vojono aa vera autonomia da Roma come noj”

  13. Miki says:

    Direi che fondamentale sarà NON fare voti disgiunti per non farsi annullare la scheda dai furbetti di seggio,visto che la partita si gioca su differenze del 1% a dir tanto (con un lieve vantaggio del centrodestra in Lombardia, a differenza delle nazionali dove Lega e Pdl sono sotto di un paio di punti): come è noto gli elettori di centrodestra preferiscono guardare il posticipo del lunedì che fare gli scrutatori. Per una volta sarebbe bello VINCERE per 25000 voti,ma coi voti disgiunti sarà una strage di schede annullate “in punta di regolamento”.
    P.s. mi spiace per Bassani che mi sembra uno molto concreto ma questa volta per quel che mi riguarda sarà matita umida e x sul simbolo della Lega Nord.

    • Ferruccio says:

      Miki non bagnare troppo la matita……..SPUTACI.

      Altrimenti I COMUNISTI Padani di Salvini ben presenti ai seggi potrebbero annullare il voto!!!!!!

    • Marco says:

      Ma chi ve l’ha messa in testa questa stronzata sul voto disgiunto che renderebbe più “annullabili” le schede? Sono di più quelle che si “recuperano” (grazie alla preferenza che comunque si riesce ad attribuire a un candidato presidente) rispetto a quelle, pochissime, perse per errori “irrecuperabili”.

      State tranquilli su questo punto; anzi, INVITATE a votare Maroni, con voto disgiunto, quelli che siete già sicuri che come partito scegliereanno il movimento 5 stelle, fermare il declino e tutte le altre liste non di sinistra collegate ad Ambrosoli.

      • Marco says:

        (correggo il finale)…e tutte le altre liste non collegate ad Ambrosoli.

      • Miki says:

        Ma quando mai i five stars faranno voto disgiunto per Maroni presidente in Lombardia? Al massimo quei 4 gatti di farsa-fermare il declino potrebbero farlo. E francamente il rischio di una valanga di nulle non vale la candela per quei pochi voti di Fid.

        • Marco says:

          ANCORA con questa storia? Ti ho già spiegato che il rischio che temi riguiardo al voto disgiunto non esiste! Lo so per esperienza personale!

  14. kalenord says:

    Se muore la Lega muore il sogno autonomista. Non nascerà nulla di serio se non una miriade di partitelli ininfluenti e litigiosi tra di loro.
    Per questo domenica voterò la Lega Nord per Maroni Presidente!

    • geronimo says:

      ma no! per Maroni presidente devi votare forza sud e fratelli d’Italia!

    • elio elio says:

      Hai ragione ma devi comprendere che tolti un paio di troll fasciosinistri sono quasi tutti espulsi, delusi o pensano che gli elettori della lega non trovino di meglio che rivolgersi a loro. gente con il dente avvelenato che mai riuscirà a comprendere realmente il momento storico. Quindi messe da parte battute e scherzi è bene esprimersi chiaramente almeno tra di noi: fatta fuori la lega morirà tutto ed è bene che tutti di questo fatto certo ne siano consci.

  15. tania says:

    Cota ha annunciato il voto per Maroni. Anche Calderoli e Caparini confermano.

  16. tignetti says:

    anche Marina Lothar via twitter ha annunciato appoggio a Maroni con la seguente frase ”vai Bobo sei a cavallo”.

  17. labriola says:

    Vede caro Marchi come si fa carriera in Rai? basta fare l’annuncio al momento giusto e sbandierare il voto per il vincitore annunciato! Impari da Cruciani

  18. wow says:

    Non riesco neanche ad immaginare la Lombardia in mano ad Ambrosoli …..
    perciò voterò MARONI , consapevole che questa è l’ultima chance
    dai ragazzi badiamo al sodo una volta tanto !

  19. pantalon says:

    Evviva tutti i teroni i vota per Maroni. Che bel.

    • Miki says:

      Oppure i scrive Veneto sansa gnianca esser secessionisti. Basta imitar un axento come el afrikaner galan e come elo.
      (p.s. non sono Veneto,chiedo scusa per l’obbrobrio scritto sopra!)

  20. fabri says:

    Ragazzi è fatta GIUSEPPE CRUCIANI è con noi e VOTA PER MARONI!!!! Ragazzi un romano per Maroni la vittoria è nostra cazzo! basta insulti. Grande operazione!!!!

  21. Arcadico says:

    E’ più semplice di come la si descriva!
    Oggi il rinnovamento di questo Paese passa da altri movimenti e da tutto il territorio nazionale.
    Le istanze di cambiamento nate al nord si sono finalmente propagate in altra forma e in altra consistenza in tutto la penisola ergo un ex movimento territoriale risulta superato dal tempo e dalla storia.

    A questo punto l’unica funzione positiva rimarrebbe la capacità di trasmettere contenuti e concetti a chi in maniera nuova (scopa nuova scopa meglio) e diversa sta interpretando i sentimenti di noi sudditi!!

    Sono farneticazioni di un ‘pistola’?
    Fra poco lo verivicheremo tutti alla luce dei risultati elettorali!

    Peccato che non abbiamo avuto noi la stoffa per farlo!!

    Troppa (come ben dice un me amis) rabbia che circola in Lega lo sta impedendo!!

  22. Massimo vaj says:

    La Lega Nord, differenziandosi dalle posizioni storiche che considera ormai sorpassate, celebra l’autonomia e l’indipendenza, avendo in vista un mondo dove ognuno è circondato da uno steccato invalicabile e privo di un buco per pisciar fuori…

    • Tere says:

      Una macroregione centrale in Europa la considero un cuore pulsante non un recinto per cani
      Le cose non sono sempre come le percepiamo individualmene ma come le “vogliamo” collettivamente

      scusate l’enfasi, ma il tempo stringe

    • Aquele Abraço says:

      Ma di che ti preoccupi, tanto uno spirito amante come te si sentirebbe in sintonia con l’intero universo anche chiuso nel cesso di casa sua (il necessario per orinare ce l’hai!).
      Predicatore, lascia perdere noi comuni mortali, vili e meschini, non sprecare le tue perle di saggezza per chi non le merita!

  23. tironi says:

    la cosa peggiore in questo momento nella Lega è la sfiducia strisciante, questo il clima, guardi con sospetto il tuo vicino pensando che forse tra qualche ora ti taglierà la gola (politicamente parlando!) pensi che forse quel post lo ha scritto quello con cui hai appena parlato…ti accorgi che al telefono qualcuno sussurra e non sta parlando con l’amante….Bellerio e le sezioni sono infernetti in attesa dell’eruzione!

  24. EROS says:

    Un appello:
    Fratelli Indipendentisti, Leghisti, ragioniamo, dobbiamo per una volta, anche solo per la Lombardia (io non sono Lombardo, ma Romagnolo di Rimini) per L’ULTIMA VOLTA VOTARE COMPATTI PER MARONI.
    Ve lo chiede uno che per 24 anni ininterrotti, in zona di confine, ha votato Lega Nord, Al momento però, occorre come si diceva una volta “turarsi il naso” e votare ancora una volta LN.(per me sono 24 anni ininterrotti)

    Chissà mai che le previsioni dei bookmakers inglesi non si realizzino: Bersani e il PD ed il fido Errani a Roma

    Maroni vittoria sul filo di lana e nascita del blocco regionale del Nord (L’ULTIMA FIDUCIA) a cui a breve si spera si aggiunga
    l’emilia romagna al voto regionale dopo la partenza di Errani.

    MEDITATE……MEDITATE…..FRATELLI

    • BRESA' says:

      La scopa che spazzera’ tutto il panorama politico c’e’ ed e’ gia’ pronta a farlo.
      Si chiama Movimento 5 Stelle.
      Quello che succedera’ dopo sara’ il caos.
      Ma il caos e’, in fondo, democratico: sara’ uguale per tutti.
      addio Maroni e addio alla tua Lega democristiana e tricolorita.

    • Ferruccio says:

      Fratello ho meditato………

      NON VOTO boby Maroni

  25. ERIO says:

    Un appello:
    Fratelli Indipendentisti, Leghisti, ragioniamo, dobbiamo per una volta, anche solo per la Lombardia (io non sono Lombardo, ma Romagnolo di Rimini) per L’ULTIMA VOLTA VOTARE COMPATTI PER MARONI.
    Ve lo chiede uno che per 24 anni ininterrotti, in zona di confine, ha votato Lega Nord, Al momento però, occorre come si diceva una volta “turarsi il naso” e votare ancora una volta LN.(per me sono 24 anni ininterrotti)

    Chissà mai che le previsioni dei bookmakers inglesi non si realizzino: Bersani e il PD ed il fido Errani a Roma

    Maroni vittoria sul filo di lana e nascita del blocco regionale del Nord (L’ULTIMA FIDUCIA) a cui a breve si spera si aggiunga
    l’emilia romagna al voto regionale dopo la partenza di Errani.

    MEDITATE……MEDITATE…..FRATELLI

  26. Nibbio says:

    La vittoria di Maroni ?
    Si chiama Berlusconi ! Maroni è uno pseudonimo !

  27. ettore says:

    Qualcuno dice che la Lega ha usato i giornali? Brau furb, come si dice dalle mie parti….Ma sono stati i giornali che hanno usato la Lega, anzi quei pirla della nuova Lega che una volta era mica così che tutti parlavano e si confidavano al giornalista amico….Che poi amici!!! Ma sono sono resi conto in Bellerio che hanno fatto entrare il cavallo di Troia nelle mura? Gironalisti amici….gente che si vantava di sapere tutto della Lega dopo tre giorni che parlavano col Salvini o con qualche altro galletto propnto a tutto pur di avere un titolino sul giornale…Amci Repubblica e il Corriere? ma va là balabiott de l’ostrega! Come si fa a essere così tonti. E pure quelli della Padania, tutti amici dei giornalisti di regime di una volta….Proprio dei geni!

  28. rabaudengo says:

    Abbiamo fatto una bella riuscita a questo punto la mela è bacata! Gira persino voce tra i capetti che è meglio non farsi vedere questa sera a Bergamo perchè metterci la faccia a 24 ore dal disastro sarebbe un errore tattico..pensa te a che punto siamo arrivati! Salviamo il salvabile!

  29. fabio9tn says:

    Non me ne frega niente di chi sarà il vincitore alle elezioni nazionali.
    L’importante è che sparisca la Lega con Maroni e Salvini!

  30. Albert Nextein says:

    Ho la netta impressione che la lega sia ben avviata sulla via del declino.
    Non sono uno studioso dei fatti leghisti, e non conosco i giochi di potere che si stanno consumendo al suo interno.
    Ma noto che la lega ha perso tutta la forza e l’attrattività propulsiva iniziale.
    E’ un partito stanco,sfiancato,omologato,inefficiente.
    Non riesce a vivere sui supposti allori del passato.
    Avrebbe una chance,da come la vedo io, perrichiamare ancora interesse e seguito.
    La protesta fiscale.
    Quella protesta,purtroppo solo ventilata ,di oltre 20 anni fa, nata sull’onda delle indicazioni del Prof.Miglio.
    Una protesta giustificata da ragioni generali e locali.
    Diversamente io vedo uno spegnimento leghista.

  31. Nino says:

    L’unica cosa che serenamente si può dire ora, ad urne presscohè aperte, è che nel vasto panorama del giornalismo gli unici ad avere avuto la bussola in mano e a saper spiegare le cose che stavano accadendo in questi mesi sono stati Marchi e Facco. Su posizioni diverse ma con un fiuto gioirnalistico che non ha eguali, favorito anche dalla antica freqeuntazione col mondo nostro. Detto ciò ,credo che entrambi questi giornalisti, che come leggo qui e là diverse persone rimpiangono e altre esaltano in maniera quasi da divi rock,, Marchi e Facco si sono levati anche diversi sassolini dalle scarpe. In Bellerio, ttusamente, gli hanno preferito gente di minor livello giornalistico e soprattutto più propensi a piegare la schiena. Quindi è giusto che oggi osservino con distacco lo scempio che noi, noi stessi abbiamo creato con lotte e divisioni intestine. Certo con si se e i ma non si farà la storia ma se i nuovi dirigenti fossero stati più geneorsi e lungimiranti e non avessero dato spazio solo ai questuanti del potere e non avessere prima sputtanato grazie a giornalisti amici Bossi per poi riemtterlo in pista quando non è più credibile…credo che oggi racconteremmo un’latra storia. Saluti, addio Lega, finchè comandano intellettuali come Stucchi….

  32. albertina says:

    Salvini quelle balle sul numero delle firme raccolte adesso ti riotrna come un boomerang…te lo aveamo detto di non sparare le tue solite balle. fai i conti tra qualche ora!

  33. elio says:

    Ma che cosa sta accadendo? I rossi hanno preso in mano la situazione forse? Bellerio è il nostro ridotto della Valtellina, scacciamo l’invasore!

    • Flit says:

      Oh tu che sorgi libero e giocondo e domi i tuoi cavalli sul nostro colle….perché ti ostini a non volerti curare ?
      Non sai che il ridotto della Valtellina fu un tragico flop e che le colonne della RSI furono fermate sulle sponde del Lario ?

      Che cacchio di invito fai ai tuoi commilitonti ?
      Chi vuoi scacciare, i tafani che punzecchiano voi asini ?

  34. maura says:

    Tosi deve essere espulso immediatamente! Dice in giro che la gente non vota Lega!!!!! basta! E questo giornale ha fatto il gioco di Tosi! Non ve ne siete accorti? Siamo infiltrati da fscisti…Questo Bossi un tempo non lo avrebbe permesso!

    • gianluca says:

      Mi spiace per Lei ma noi non facciamo il gioco di nessuno, cerchiamo di raccontare quel che sappiamo… Se poi dentro la Lega è un casino, non è colpa nostra

    • Miki says:

      Ehi,calma! Ce ne siamo accorti. Sia dell’una che dell’altra cosa.

      • Veritas says:

        No, tonon, il miele è in Lombardia ed è proprio questa la ragione che spinge i rossi ad assediare da due anni questa regione (nonchè peer mettere le mani su ‘EXPO).
        Qui ci sono tante chiacchiere ma è certo che se Maroni non vincesse e ci si ritrovasse con un altro Pisapia, sarebbero problemi pesantissimi per anni e anni. Trionferebbero zingari,ed extracomunitari, dato le promesse di Bersani e Vendola.
        E certi personaggi affetti da narcisismo acuto come Albertini (ma ce ne sono tanti altri) che, invece di pensare agli interessi del popolo pensano solo a se stessi, sono da condannare,
        Io ritenngo che questa persona abbia addirittura fatto accordi con Monti e sinistrorsi vari per tenere una scorta di voti tolta alla Lega Nord, non può, Albertini, essersi veramente illuso di diventare governatore lombardo.
        Pensateci bene, qui si corrono grandi rischi, se dovesse perdere il Maroni…..
        “Dobbiamo coltivare il nstro giardino”…..

  35. Druido Lombardo says:

    La Lega non e’ mai stata disponibile a confrontarsi con gli ideali indipendentisti e non sarà mai un interlocutore per chi ha a cuore l’indipendenza. A questo punto mi auguro la sconfitta elettorale della Lega, che non sarebbe altro che il risultato di infinite sconfitte politiche. Dalle macerie della Lega l’indipendentismo lombardo trarrà un indiscutibile vantaggio.

  36. bendicenti says:

    Quello che vi dico è che Caparini e Giorgetti stanno a casa….lo dirà il voto. E Tosi annuncia il non voto veneto…pazzesco. Salvini si dimenticherà anche di esistere.

  37. Massimo vaj says:

    La Lega è già finita da un pezzo perché tutta la sceneggiata delle scope è stata un espediente per camuffare una lotta di potere, ma il colpo di grazia l’ha dato il non voler riconoscere la verità dei fatti accaduti e la corruzione interna ben più vasta di quanto scoperto finora. Basti pensare che si considera Padre nobile un ladrone.

  38. Federico says:

    L’Importante è che con il voto di domenica e lunedì sia eletto BASSANI: e cioè che l’indipendenza della Lombardia abbia una propria voce. poi arriveranno i venti catalani e la crisi economica. La fine dell’unità italiana si avvicinerà a grandi passani.

  39. Maurizio says:

    Tafazzi è un dilettante al confronto….non è il momento per il tanto peggio tanto meglio. Comunque se Maroni perde la Lega è condannata all’estinzione. Ma l’humus di cosa verrà dopo di lei è un pentolone già pieno di veleni. “Tutti a pensare solo al loro piccolo puzzolente pezzettino di terreno…”(Cyrus,I guerrieri della notte, 1979)

  40. G,b,n says:

    Caro Marchi i noti solini di Bellerio hanno pensato che Leo era inutile…hanno dato spazio e posti ai leccaculi e alle lecca… Ecco il bel risultato! Comunicatori favolosi. Grazie a lei noi abbiamo avuto spazio per far sentire la nostra voce, grazie! E nuova lega nasca!

    • elio elio says:

      non nascerà più un ca@@o!

      • gianluca says:

        Può essere benissimo che non nasca più nulla e tuttavia domandatevi perché il calderone Lega ribolle in questo modo…

        • Jesse James says:

          PERCHE’ ANCHE I “BOSSIANI” E GLI ANTI-MARONIANI INTERNI ALLA LEGA DEVONO IN MASSA VOTARE PER MARONI PRESIDENTE-
          Qualche imbecille “bossiano” o antimaroniano ha già detto che non bisogna votare per Maroni in Lombardia. Per fortuna la stragrande maggioranza degli antimaroniani sono più furbi di quei cretini di cui sopra e voteranno tutti Maroni presidente perché Maroni fra poco NON sarà più segretario federale. Questo é certissimo.
          Quindi gli antimaroniani e i “bossiani” potranno cercare una rivincita interna cercando di riprendersi il partito al congresso. Ma se Maroni non vincerà in Lombardia, il partito MORIRA’ e con esso tutti i leghisti, antimaroniani compresi. Voteranno quindi Maroni, garanzia di esistenza politica della Lega Nord, e poi si batteranno per la conquista della segreteria federale e di quelle nazionali.
          Non sono certo per “muoia Sansone e tutti i filistei”…imbecilli (pochi) esclusi.

  41. Tony says:

    Acuto! Ma non ci voleva una gran scienza per capire quel che stava accadendo e che accade ora! Guerra totale! E Salvini non pensare che ti dimentichiamo….

Reply to elio elio Cancel Reply