Lega, sequestrati beni all’ex terosiere Belsito

belsitoLa Guardia di Finanza sta sequestrando beni mobili, immobili e proprietà riconducibili a Francesco Belsito, ex tesoriere della Lega Nord. Il provvedimento è stato disposto dalla procura di Genova. Secondo le indagini Belsito avrebbe sottratto al fisco importi per circa 7,7 milioni, ai quali corrisponde un’evasione da 2,4 milioni.
Soldi derivanti dall’appropriazione indebita di somme sottratte dalle casse della Lega Nord, attraverso le quali Belsito, sostiene la Gdf, “ha goduto di un incremento patrimoniale sottraendolo a tassazione”. “Non c’è nulla di nuovo – dicono i difensori dell’ex tesoriere – è solo un atto esecutivo già disposto dalla procura”

Print Friendly

Articoli Recenti

3 Commenti

  1. Gianluca P. says:

    Un movimento che all’articolo 1 del suo Statuto ha come obiettivo l’indipendenza delle regioni padano alpine, non mette tesoriere uno col curriculum “traballante” di Belsito, perché c’è la probabiltà molto alta che possa anche essere un trojan horse. Tutto deriva da un problema di psicologia sociale, intrattabile in poche righe. Alla scuola di Palo Alto lasciano stare le cause remote passate del malessere e si concentrano sul ‘qui e ora’ e sul sintomo dei lombardi, per “curarli” attraverso una concentrazione dell’intervento sui “problemi a relazionarsi” mostrati dai soggetti. Tagliando corto, ci facciamo infinocchiare sempre per una bonarietà ingenua che fa comunque parte del dna. Ma, badate bene, il dna con un po’ di tigna è forzabile. Un lombardo.

  2. Giancarlo says:

    Coloro che rubano soldi pubblici in qual si voglia maniera andrebbero condannati all’ergastolo.
    Ma, i politici che sostengono costoro si guardano bene dal fare leggi severe per chi ruba ai cittadini.
    Tutta la dirigenza della Lega Nord non poteva non sapere…..e se non sapeva sono da considerare tutti persone inaffidabili nel voler fare della politica il loro sistema di sopravvivenza.
    Stesso discorso per tutti gli altri che nascondendosi dietro i partiti continuano a rubare nelle casse statali.
    WSM

    • Stefania says:

      Non spetta a noi giudicare ma alla magistratura. Le condanne generiche e qualunquiste non fanno giustizia. Piuttosto la domanda è un’altra: ma chi non ha saputo amministrare i propri bilanci, come avrebbe potuto amministrare la libera e indipendente repubblica della Padania?

Lascia un Commento