MARONI: PONTIDA NON SARA’ MAI CANCELLATA, E’ IL NOSTRO SIMBOLO

di REDAZIONE

«Pontida non sarà mai cancellata, perchè Pontida è il simbolo della nostra lotta contro l’oppressione centralista romana». Lo ha scritto Roberto Maroni sul suo profilo Facebook, confermando che il «raduno sul pratone si farà anche quest’anno, naturalmente, dopo la stagione dei congressi di giugno». «I nostri nemici si rassegnino: anche se i loro giornali sputano veleno su di noi tutti i giorni, noi non molleremo mai, Padania libera», ha concluso riferendosi a notizie contrarie su Pontida. 

 

La Lega di Umberto Bossi sta tramontando e con essa potrebbe sparire il raduno di Pontida. Quando infatti mancano ormai solo tre settimane alla data fissata, il tradizionale raduno sul pratone  pare non sia destinato a svolgersi. Non c’è ancora un annuncio ufficiale, ma i leghisti bergamaschi danno per certo l’annullamento. «Siamo ancora a livello di “non dovrebbe svolgersi”, perchè da Milano non ci hanno ancora comunicato niente a livello definitivo – chiarisce il sindaco leghista di Pontida Pierguido Vanalli – ma ci saranno i congressi nazionali di Lombardia e Veneto ai primi di giugno e poi il congresso federale a fine giugno».

A questo punto, prosegue il sindaco, «svolgere il raduno proprio in mezzo, il 10, non è proprio il caso. Le inchieste non avrebbero niente a che fare con la cancellazione: altre volte siamo arrivati a questo periodo dell’anno in una situazione difficile ma il raduno lo abbiamo fatto lo stesso». Dal 1990 in poi il raduno primaverile è stato finora cancellato solo due volte: nel 2004 dopo il malore di Bossi e nel 2006 dopo la sconfitta nel referendum sulla devolution (ma ne era stato organizzato uno il successivo autunno). «Quella volta – ricorda Vanalli – avevamo già acquistato i bagni chimici e li avevamo anche installati. Diciamo che quest’anno i bagni chimici non li abbiamo proprio presi».

Dopo poco che si è diffusa questa notizia  è intervenuto Matteo Salvini, candidato in pole position per guidare la Lega Lombarda, che annuncia che il raduno di Pontida si terra’ ma subira’ uno slittamento, forse a meta’ luglio. L’europarlamentare milanese ha spiegato “che lo slittamento e’ dovuto a causa dei congressi nazionali di Lombardia e Veneto tra fine maggio e inizio giugno e il congresso federale di fine giugno”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

12 Comments

  1. Domenico says:

    Non c’è problema: l’hanno cancellata gli elettori.

  2. Lucafly says:

    Bravo Maroni cosi finalmente starete larghi per una partita a briscola con the Famyli al completo.
    Amen

  3. LS4giovanni says:

    Secondo mia la fanno via WEB ! Tutto ON-LINa. Giornali. lavoro. Divertimento. Tra un pò anche i funerali. Appunto !

  4. gigi ragagnin says:

    meno male che non frequento più quel posto già da molti anni. però gli altri (non la dirigenza) erano tutti delle brave persone. mi dispiace per il sogno di indipendenza così malamente infranto, ma non mi spiace per l’intera famigghja. ma la maggistradura idagliona tirerà mai fuori qualcosa su maroni & soci ? se davvero vogliono distruggere la lega, piuttosto che renderla passabile per il gusto di quelli che ancora possono votarla ?

    • Salvo says:

      Nessuno mette in dubbio l’onestà di chi va a Pontida…ma l’INTELLIGENZA si!

      La magistratura fa il suo lavoro, la colpa è di chi ruba.

  5. giancani says:

    Tra gli ospiti del pratone di Pontida (regolarmente acquistato dai militanti…) quest’anno ci saranno La Russa, Alfano, Castiglione, Errani, Del Rio, Matteo Renzi, i Nuovi Angeli, la pajata, la coda alla vaccinara, POlverini che imbocca Bossi, i Pooh, Emma e molte altre sensazionali attrazioni!!! Forse viene anche il grande Elvis e pure Marilin Monroe…

  6. Dan says:

    C’era un grande prato verde, dove nascevano le speranze, che si chiamavano cazzate, questo era il pratone della lega.

Leave a Comment