La Lega patriota presenzierà alla festa del 2 giugno

di TONTOLO

La notizia m’è stata segnalata dal direttore, che mi dice sia fresca d’agenzia: “La Lega Nord, quest’anno, sarà alla sfilata militare del 2 giugno. A rappresentare il Carroccio il deputato Marco Marcolin, componente della commissione Difesa della Camera, che sarà in tribuna autorità”.

Cosa si festeggia il 2 giugno? E’ la festa della Repubblica italiana. Il cerimoniale prevede la deposizione di una corona d’alloro al Milite Ignoto presso l’Altare della Patria e una parata militare alla presenza delle più alte cariche dello Stato. Insomma tutto quanto non fa indipendentismo assurge a emblema della festa di domani.

Ha ragione da vendere l’ottimo Gilberto Oneto quando ricorda su queste pagine che  l’indipendentismo non è fatto di rutti, dita medie e tricolori da indossare. I particolari contano, non sono semplici dettagli quando si vuol vincere una guerra, che senza cultura non si vince. Ma la Lega, salvo qualche allocco e tutte le macchiette parlamentari a libro paga del partito, è l’antitesi del buon secessionismo. E’ bastato invitarli ad Arcore, molti anni fa, per trasformarli in forzitaliani col fazzoletto verde e la smania di fare i ministri degli Interni. Alla parata di domani il verde ammennicolo farà perfettamente pendant coi colori preferiti dai maroniti: il bianco ed il rosso.

Print Friendly, PDF & Email

2 Comments

  1. ….ED ALLORA ESISTE UNA SOLA OPZIONE :
    — LEGA NORD 3.0 ( che, ora,non sono piu’
    solamente io — Dolfini Bruno– ma alle mie
    spalle s’è mosso un’esercito con le armi in mano!!!-
    Sinceri Saluti.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

La Lega 2.0 è un fantasma. Ecco sei regole per la Lega 3.0

Articolo successivo

Barcellona contesta il principe ereditario. E noi chi fischiamo?