Lega divisa: va a vuoto il congresso cittadino di Varese

di REDAZIONE

Slitta a dopo l’elezione del nuovo segretario federale della Lega Nord il congresso cittadino di Varese. Il mandato dell’attuale segretario della sezione cittadina dove e’ iscritto anche Roberto Maroni e’ stato prorogato fino a dopo il congresso straordinario che dovra’ eleggere il suo successore alla guida del Carroccio. Il rinvio e’ stato deciso oggi dopo che piu’ della meta’ dei aventi diritto al voto non si e’ presentato all’assise (non e’ chiaro se per fisiologico astensionismo o per polemiche interne legate alla mancata accettazione di un candidato). Ieri, inoltre, tre dei candidati al direttivo cittadino si erano sfilati, all’ultimo minuto. Il rinvio del congresso e’ stato deciso, quindi, per evitare il rischio dell’elezione di un segretario con direttivo ‘monco’.

Come scrive il sito www.ininsubria.it, l’assemblea dei soci ordinari militanti di questa mattina, a Varese, che avrebbe dovuto eleggere il successore di Marco Pinti, ha avuto una partecipazione molto scarsa: solo 49 i presenti su 103 aventi diritto. I poco più di cinquanta assenti possono essere divisi in due aree più o meno eque: da una parte l’astensionismo fisiologico (che pare aumentato dopo gli ultimi insuccessi leghisti e la mancanza di linee chiare ), dall’altra la corrente degli ex Barbari Sognanti, che hanno disertato il congresso per protesta contro la mancata accettazione della candidatura di Fabrizio Anesa, da loro supportata.

Gli unici due candidati erano quindi Marco Gasparotto e Marco Bordonaro. Nonostante il numero legale ci fosse (in prima convocazione serviva il 50% più uno, ma in seconda bastava un terzo degli iscritti), sono stati gli stessi sostenitori dei due candidati a proporre un rinvio per la scarsa partecipazione, come l’assessore Fabio Binelli e l’ex sindaco di Induno Olona Carlo Crosti, che sostenevano Gasparotto. Quest’ultimo ha invece chiesto di procedere comunque, per rispetto di quei militanti che invece erano presenti. Favorevole al rinvio invece Bordonaro.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment