Caner: “I sindaci Anci chiedano di togliere fiducia al governo”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

“Fa piacere leggere che sindaci iscritti ai partiti oggi al Governo, siano disponibili a sforare il patto di stabilità. Meglio tardi che mai: è proprio vero che solo sporcandosi le mani si comprende cosa vuol dire amministrare un Ente locale strozzato dalla mannaia di Monti e soci”.

Il capogruppo leghista e vicesegretario federale Federico Caner interviene commentando la presa di posizione di alcuni sindaci che durante l’odierna manifestazione a Roma hanno fortemente criticato i tagli ai Comuni imposti dal Governo. “Vedo ad esempio – dichiara Caner – che in testa al corteo di Roma c’è anche Fassino, salito finalmente sul carro di chi protesta… adesso che si trova ad amministrare un Comune e comprende bene l’entità di quello che il Governo sostenuto dal suo Pd sta combinando. Mi meravigliano però le sue dichiarazioni d’intenti, quando farebbe prima ad invitare i suoi compagni di partito a togliere subito la fiducia a Monti, o a non votare questo decreto di spending review fatta di tagli lineari uguali per tutti, in cui ad esempio la sola Regione Lombardia subisce più di tutti i Ministeri messi assieme”.

“Di leoni in municipio e conigli a Roma se ne vedono moltissimi, purtroppo – conclude Caner -. Penso invece che chi è eletto alla guida di un Ente locale oggi giustamente non possa esimersi dal prendere atto del fallimento del Governo Monti, che taglia al topolino in periferia per non ridurre i costi dell’elefante centrale. La protesta di Fassino e degli altri sindaci è legittima: ora aspettiamo il passo successivo, che cioè la spostino dalla piazza all’aula del parlamento dove i loro sostengono il Governo-Dracula”.

Ufficio Stampa e Comunicazione Lega Nord L.V.P. – Consiglio Regionale Veneto

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment