Lega, Bossi: alla fine potrei andarmene. Incontro Salvini-Reguzzoni

di GIANMARCO LUCCHI

”Questi sono po’ matti tanti anni per mettere in piedi un’organizzazione e poi....alla fine non restero’ li’ nemmeno io, se va avanti cosi”’. Lo ha detto oggi a Varese a margine di una cerimonia di commemorazione il presidente della Lega Umberto Bossi, riferendosi alla proposta del consiglio federale del Carroccio di espellere Marco Reguzzoni, e altri membri del partito vicini allo stesso fondatore del movimento. ”Io – riporta Varese news- non ho mai messo fuori nessuno, tranne per chi si era venduto visibilmente”. Nonostante questa decisione, il segretario, che presiede il collegio di garanzia che potrebbe pronunciarsi sulla questione ”lo vedremo”, esclude l’ipotesi che possa nascere un nuovo movimento simile alla Lega ”No -ha detto- questo no”.

‘Reguzzoni? Lo ho visto oggi e abbiamo mangiato un panino insieme e abbiamo parlato. Nella Lega non c’e’ alcuna volontaà di epurazione”. Lo ha detto all’ANSA il segretario della Lega Lombarda, Matteo Salvini, interpellato a proposito delle esternazioni di Bossi e della questione di possibili provvedimenti nei confronti di Reguzzoni.

”In Lega Lombarda – spiega Salvini – ci sono 622 sezioni e 30 mila iscritti, da quando sono segretario, circa un anno, sono stati presi sei provvedimenti disciplinari…non mi sembra che si possa parlare di epurazioni. Tuttavia dopo Pontida si e’ deciso di dare un segnale a chi non vuole dialogare e continua con provocazioni”. ”Con 25 voti a favore e uno contrario il Consiglio nazionale della Lega Lombarda – aggiunge – mi ha chiesto di avviare provvedimenti disciplinari nei confronti di alcuni iscritti. Ma non c’e’ alcuna volonta’ punitiva”. E le voci di possibile espulsione confronti di Reguzzoni? ”Con Reguzzoni ci siamo visti oggi, abbiamo parlato – replica Salvini – Se c’e’ volonta’ di dialogo e di costruire per combatte il comune nemico, che e’ a Roma e non in Lombardia, tutto si puo’ discutere e accomodare. Io sono per la costruzione e proprio in questo momento sto andando a Quistello nel Mantovano ad inaugurare una nuova sezione, l’ennesima di quelle che si stanno aprendo sul terriotrio”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

14 Comments

  1. Arcadico says:

    Come ha detto, con una battutona, un mé amìs, Matteo, cito a braccio,’ sembra diventato un matematico … sempre lì col pallottoliere a fare sommatorie e dare numeri’ . Con un problema che non ha colto … il pallottoliere non lo usa più nessuno e anche i dati sembrano ‘gonfiati’ l’ultimo poi … 30.000 iscritti e 622 sezioni! Prova a dividere questi numeri per le 11 province lombarde e ditemi voi dove sono tutti questi iscritti e\o tutte queste sezioni ??? Propaganda? Il “conscio, metodico e pianificato utilizzo di tecniche di persuasione per raggiungere specifici obbiettivi atti a beneficiare coloro che organizzano il processo”.

    Non so se per tirarsi su di morale o per raggiungere specifici obbiettivi usando tecniche di persuasione (le numeriche).

    Invece secondo il mio modestissimo parere dovrebbe usare solo la pura e semplice esposizione dei fatti, della realtà nella loro completezza. Perché la propaganda può presentare i fatti in modo selettivo (cosi’ possibilmente mentendo per omissione) onde incoraggiare una sintesi (una conclusione) particolare, oppure usa messaggi caricati onde produrre risposte emozionali piuttosto che razionali alle informazioni presentate. L’uso della propaganda è dannosa per la libera e naturale formazione dell’opinione personale e pubblica e il danno poi si riflette sulla persona stessa, sulla società nonché infine sul movimento (?) stesso.

    In conclusione questi primi (e forse ultimi) 25 anni del movimento non si sono poste nemmeno le fondamenta!!

    La riprova è che ad ogni scossone … viene giù tutto!!!

    Aspettiamo il prossimo … quello terracqueo delle amministrative!!!

  2. Francesco says:

    un partito finalmente finito, in completo disfacimento. Farebbero migliore figura a chiuderlo, prima di avere solo deputati senza nemmeno um elettore rimasto!
    Ma é solo questione di tempo, hanno la fine che si sono meritati

  3. Veritas says:

    Ma è in fatto indiscutibile che Reguzzoni abbia rovinato la Lega. Era venuto anche a Milano, ignorando l’allora segretario nazionale Giorgetti e quello milanese Salvini e a Roma erano litigi, Secondo me ambiva a sostituire Bossi.

    • gianluca says:

      Con quali azioni specifiche ha rovinato la Lega: perché è facile sparare accuse, ma bisognerebbe sostanziarle a essere seri

  4. gio says:

    Ma come, fino a ieri Gordo Salvino vantava in tv “più di 1000 sezioni in Lombardia”…vuoi vedere che nella realtà quelle rimaste sono meno di 300 e quelle ancora settimanalmente attivenon più di una cinquantina?
    La retorica finto-buonista dei maroniti è davvero stomachevole, ha ragione Bozzi a definirli “leccaculo”.

  5. raniero says:

    Capitan Miki vecchio ranger leghista padano lasci andare via il vecchio Bossi con l’ictus galoppante in corso e non ti disperi?
    Sei senza cuore lo hai abbandonato anche tu ma non ti fa pena con quella bocca tutta storta !!
    Se cacciate via il malandato Bossi dove licenziare anche il traduttore simultaneo perchè a questo punto non serve più.
    Fai entrare nella Lega Salasso e Doppio Rum ,quelle si che sono persone oneste…e serie
    Bossi , il trota, il cerchio magico….basta..coi ladri …non se ne può più….

    • gio says:

      Basta coi ladri, quindi basta coi Bozzi, basta coi 2 maroni..

    • Miki says:

      Noi Ln non abbandoniamo nessuno. Non siamo traditori italioni NE’ ci chiamiamo esposito 1942 (detti anche figli di campani). Ma la capisco:siamo sicuramente di RAZZE diverse,e mi viene il dubbio perfino di SPECIE diverse,umana sopra la linea gotica; da definirsi sotto.

  6. franco says:

    ci sono due veneti leghisti caro il mio salvolini che non sono nemici di roma e stanno dostruggendo al lega nel veneto. Anche se ormai ci sono più militanti che voti,quei due dovrebbero prima espellere se stessi. uno è veronese l’altro padovano

  7. Malgher says:

    Come spesso accade in questa nostra Padania, molti parlano, parlano e . . . . parlano.
    Molti si arrogano il diritto di prelazione e/o di fondazione e sviluppo di un movimento NON rendendosi conto di avere messo, attraverso i loro comportamenti, lo stesso in un angolo. E così, a me, sembra la Lega in questi momenti spinta in un angolo dopo che per anni, anzi due decenni, si sono dette cose e alzato toni e spinto a credere molti militanti indipendentisti.

  8. Ferruccio says:

    “Alla fine non resterò li nemmeno io se va avanti così”

    Magno a questi signori se vai via fai un favore…… a loro interessa solo la CASSA della Lega Nord e poter fare affari in santa pace in regione……per 5 anni sono a posto…..salvo imprevisti
    A proposito Giovanni Fava e Massimo Garavaglia hanno solo gli assessorati alla regione Lombardia oppure ancora sono deputato e senatore a Roma

    Hasta la vista ai 30.000 iscritti ed ai segretari delle 622 sezioni…..

    • Romolo says:

      Ma chi crede a sta balla dei 30.000?
      Forse ai tempi di Bossi. Oppure sono tessere di cartone, finte, come si usava in DC ed ora in PD e PDL.
      ITALIANIZZAZIONE DEL PARTITO!!

      A me risult che ci sia una moria di sezioni per esaurimento di militanti chenauseati non rinnovano la tessera!

  9. piemunt says:

    quante storie !!!!!
    lo stesso bossi in tempi non sospetti faceva la stessa cosa e come voleva senza passare dai consigli nazionali. Peraltro la stessa cosa la sta facendo il suo fido cota in piemonte contro i maroniani. allora come la mettiamo? la finiamo qui e torniamo a lottare per il bene comune o dobbiamo continuare?

  10. Miki says:

    Ma se persino Zaia: ZAIA (!) ha detto che non è il caso di fare repulisti e che si è ecceduto con i commissariamenti in Veneto. Ripeto: ZAIA. Non manuela-marrana&cicerchie magiche…
    Ma Salvini si diverte a provocare o vive in una dimensione parallela?
    Padania LIBERA

Leave a Comment