Lega, ai confini del Trentino nuovi cartelli: Tirolo e Repubblica Veneta

di REDAZIONE

Il segretario della Lega Nord del Trentino, Maurizio Fugatti, ha preannunciato che il Carroccio appone nuovi stampati ai confini della provincia autonoma di Trento quali “nuova segnaletica stradale”. La volonta’ -spiega il consigliere regionale leghista- e’ denominare “Repubblica Veneta” e “Tirolo” alla frontiere del territorio trentino, precisamente a Borghetto “luogo di confine storico dell’impero austro-ungarico”.

Ad una tipografia la Lega nord ha commissionato la stampa dei cartelloni che -nelle intenzioni degli organizzatori- sostituiranno le scritte istituzionali. Per Fugatti si tratta dell'”Unica via per difendere la nostra specificita’ dai vergognosi saccheggi romani, via che passa dal rilancio del tema dell’autodeterminazione e laddove la sostituzione dei cartelli stradali ha un valore simbolico”. Per la Lega Nord trentina “vi saranno altre iniziative per rispondere all’inaccettabile attacco lanciato all’autonomia dai governi Monti, Letta e Renzi”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

10 Comments

  1. alberto says:

    Ben fatto!! Cartelli del genere dovrebbero esserci dappertutto su tutti i confini regionali dal Brennero alla Sicilia

  2. carla 40 says:

    Voglio ancora credere che oltre agli imbecilli al mondo vi siano ancora persone oneste e con ideali. Altrimenti sarebbe davvero la fine. P.S. In una bella poesia il padano Gianni Brera scriveva: ” Intanto ascolta l’allodola. O benedetta, porta il mio saluto al sole.” 🙂

  3. bepi says:

    Bella iniziativa. Però che a prenderla sia un segretario della Lega Nord, partito italiano a tutti gli effetti, dato anche il momento, mi puzza tanto di campagna elettorale.

  4. U.nione K.onfederale C.isalpina says:

    leghisti … ma la konsegna non è FORZA ROMA e LEGA SUD – ITALIA UNITA & AUTONOMIE !? … maroni, tosi e salvini sono proprio dei pirla … vah ke ti fanno nuovo segretario ballerino… 😀 kome scenografo e kommediante sei una bomba…

    il potere delle kadreghe è enorme !

  5. Franco says:

    Si deve cambiare anche la toponomastica infarcita di orrendi nomi itaglioti.

  6. Albert1 says:

    A vedere una simile offerta di specchietti, vien da chiedersi quanto siano vanitose… le allodole!

  7. erik says:

    Finalmente un saggio in casa ln. Ma come sempre mai uno in veneto…

  8. Luigi Bandiera says:

    Carla mi accodo.

    NON FORZA ITAGLIA, MA FORZA VENETIiii……!!!!

    PSM
    WSM

  9. U.nione K.onfederale C.isalpina says:

    kon kuesta strategia pubblicitaria elettorale e kadregara, riusciranno a konfondere ed imbrogliare ankòra un po’ gli sprovveduti e non addentro la loro menzognera politika pseudo padanista …

    purtroppo i babbei ke li votano kontano … e loro fanno affidamento su kuesti sprovveduti x kontinuare nel 20ennale loro imbroglio italianista …
    ATTENTI alla lega … LA LEGA VI FREGA !

  10. carla 40 says:

    Un “BRAVO” al Segretario del Trentino. E se dovessero cancellare le scritte (come già accaduto da altre parti perchè di imbecilli è pieno il mondo) non si lascino scoraggiare e ne rimettano di nuove. È una spesa ben fatta. Come la LINGUA, i SIMBOLI sono importanti perchè sono segno di IDENTITÀ E APPARTENENZA.

Leave a Comment