LE TANGENTI NON SONO SCOMPARSE, HAN SOLO CAMBIATO FORMA

di REDAZIONE

Non più bustarelle e valigie piene di contanti. Ma prostitute, automobili di lusso, barche per le vacanze, assicurazioni sulla vita, ristrutturazioni edilizie, finte consulenze, rate del mutuo o dell’affitto. A vent’anni dalla stagione di Mani pulite, la tangente non è scomparsa: ha semplicemente assunto altre forme. Una complicata rete di illegalita’ che Walter Mapelli, magistrato da anni all’inseguimento di fondi neri attraverso i paradisi fiscali di tutto il mondo, e Gianni Santucci, giornalista del Corriere della Sera, hanno messo a nudo nel libro ‘La democrazia dei corrotti’, appena uscito per Bur-Rizzoli. La tesi di fondo e’ che se la forma e’ cambiata, la sostanza resta la stessa. Perche’ la corruzione “rimane una patologia. Non una deviazione ‘fisiologica’, piu’ o meno ampia rispetto alla norma. Non una questione di pochi o molti che rubano”.

Ancora oggi, scrivono Mapelli e Santucci, “e’ un fatto di sistema, come si diceva ai tempi di Mani pulite”. Anche se il sistema “e’ nuovo, piu’ fluido, piu’ ampio, destrutturato”. La lunga e appassionata inchiesta spazia dalla confusione dei ruoli, che mescola il corruttore e il concusso, il politico e l’imprenditore, il pubblico e il privato, al disordine delle regole e all’arretratezza delle leggi, fino al contagio dell’economia. E offre anche una lettura finora inedita dei segreti del riciclaggio di denaro nell’ormai piu’ che ventennale vicenda Imi-Sir. L’approdo dell’inchiesta e’ impietoso, per quanto documentato.

Vuoi vederci chiaro?

Acquista Subito a Prezzo Scontato

su IBS il libro di Walter Mapelli e Gianni Santucci La democrazia dei corrotti

“Siamo ancora una nazione che cammina con il fango alle caviglie. Che avanza nell’illegalita’ di massa, tra evasione fiscale e contributiva, false fatturazioni, societa’ come schermature illecite, pagamenti in nero”. Del resto, ci sono i numeri e il bollino della Corte dei Conti a certificare le dimensioni del fenomeno: all’Italia la corruzione costa ancora 60 mld l’anno. E il premier Mario Monti e’ costretto a ribadire, ancora una volta, l’impegno ad approvare entro la fine della legislatura una legge sulla corruzione che il Paese attende da anni. Ovviamente, veti in Parlamento permettendo.

Autore: WALTER MAPELLI, GIANNI SANTUCCI Titolo: LA DEMOCRAZIA DEI CORROTTI Editore: RIZZOLI Collana: BUR FUTUROPASSATO Pagine: 304 Prezzo: 12,00 EURO

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment