Le pmi a Roma: e comparvero parecchie bandiere identitarie

di REDAZIONE

Alla manifestazione di Roma non c’erano solo tricolori o fans di Renzi vestiti da Fonzie, ma c’erano anche tante brave persone che hanno le idee chiare sulla situazione e sui rimedi da porre in essere per venirne fuori. Anzi, il nome di Renzi è stato abbondantemente fischiato: la stessa sorte è toccata a molti oratori con eccezione del presidente della Confartigianato.

Non è un caso che si siano viste anche parecchie bandiere identitarie. Una rondine non fa primavera ma senza rondini non ci sono proprio speranze.


Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

3 Comments

  1. som mb says:

    Non c’è da stupirsi: esiste un immenso mondo indipendentista fatto di ex-leghisti espulsi o scappati per lo schifo pronto a tornare in campo da un giorno all’altro. Condizione perchè ciò avvenga è che la “Lega”, cioè la carcassa belleriana, sia tolta di mezzo una volta per tutte. Alle prossime europee tutti a votare: liste autonomiste, M5S o scheda nulla. Qualsiasi cosa purchè la “Lega” vada sotto il 4, salti il sistema Bellerio e l’indipendentismo prenda forma sotto nuove insegne.

    • pierino says:

      ancora non hai capito che il voto è inutile ?
      tutti astenuti. zero voti.

      • indipendentista says:

        No, sei tu che come molti non hai ancora capito che per una banale questione di statistica e matematica il non voto consente più facilmente alla “Lega” di raggiungere il quorum.

Leave a Comment