Le minacce di Renzi. Tutti a casa se non passa il referendum

renzi2

di MARCELLO RICCI – È giunta l’ora di passare il campanello d’argento il cui suono apre le sedute dal consiglio dei ministri  a  palazzo Chigi.  I governi in Italia, dal dopoguerra, hanno la caratteristica della durata limitata associata ad una costante instabilità. Il più breve il 1°governo Fanfani (23 giorni), il più lungo il 2° governo Berlusconi ( 1.412 giorni ).  Renzi è in carica dal 22-02-2014, ovvero da giorni 864 e se si crede alla legge dei numeri, la sua uscita di scena è prossima. Legata al referendum ? Ne è consapevole, e  in qualche modo ne ha dato l’annuncio.

Ci si chiede il perché di questa precarietà politica. Molte le risposte possibili.  La più credibile è che la durata limitata garantisce l’irresponsabilità per il mancato raggiungimento degli obbiettivi. Nelle democrazie parlamentari levantine i partiti chiedono il voto promettendo. Irresponsabilità, incapacità, cialtroneria, interessi privati…. Rendono l’impresa impossibile e la durata breve è l’usbergo  che avalla i fallimenti.

Il tempo di potere è finalizzato a determinati obbiettivi personali o di gruppo, siano essi frequenze televisive o poteri bancari. Tutelati questi si passa la mano. Tra Renzi e Berlusconi poche differenze, età a parte. Entrambi affabulatori convincenti, pronti nella battute, determinati nel raggiungimento degli obbiettivi personali, capaci di essere duri  quando loro conviene.

Renzi usa il referendum come mezzo per azzittire l’opposizione che ha nel suo stesso partito e come mezzo per costringere il Parlamento ad assecondarlo, annunciando un possibile scioglimento dello stesso e avocando implicitamente a se stesso i poteri del Presidente della Repubblica. Minaccia il partito,  i parlamentari, vuol durare sino al referendum, poi dopo averlo perduto, uscire di scena.            

L’uscita di scena è necessaria, è la garanzia di non dover rispondere delle promesse mancate, ma intende restare a Palazzo Chigi per altri sette o otto mesi ? Perché ? Quali trattati, quali affari ha in pectore?

Print Friendly

Articoli Recenti

Lascia un Commento