Lavoro vero, il Ticino fa il botto senza jobs act e legge Fornero

lavoro3Più lavoro, nonostante la crisi. Più slancio delle attività produttive nell’ultimo decennio. Mentre in Italia si annunciano riforme e si parla di ridurre le tasse, il sistema elvetico continua ad attrarre investimenti. Come conferma la tv svizzera in un dettagliato servizio.

“In Ticino sono aumentati i posti di lavoro negli ultimi dieci anni.  Dal 2005 l’incremento degli addetti a tempo pieno è stato di 30mila unità. L’aumento è avvenuto soprattutto nel settore terziario, in particolar modo nel commercio e nel ramo della sanità.

Da fine  2005 a fine 2015 i posti di lavoro in Ticino sono passati da quasi 158’00 a quasi 188’000, l’incremento è stato del 18,5% . Gli impieghi  nel settore secondario sono cresciuti del 12,8%, mentre nel terziario, che attualmente conta 138’500 posti, del 21,2%.

È quanto emerge dal panorama statistico del mercato del lavoro ticinese, pubblicato a fine marzo”.lavoro2lavoro1

fonte: tvsvizzera.it

Print Friendly

Articoli Recenti

Lascia un Commento