L’Agenzia delle Entrate, anzi, delle nostre Uscite

Più che Agenzia delle Entrate, (le loro), dovremmo rinominarla Agenzia delle Uscite, (le nostre).agenzia entrate
Il dire sì ti dà coraggio. Il dire no ti dà dignità.
Il temporeggiatore sempre in bilico sulla indecisione, vive di scarti e di scampoli di vita altrui.
Il feticismo, ovvero l’entusiasmo fanatico, l’adorazione sorda, la venerazione cieca verso un idolo, creato a tavolino, è la molla su cui specula ogni congregazione, per il suo profitto. Dalla religione, santini, rosari, alla pubblicità, collezioni, giocattoli. Dallo sport, indumenti, gadget, allo spettacolo, magliette, foto. Tutti oggetti di culto, da acquistare e che non servono affatto a pacificare i nostri dubbi e le nostre paure. Sono amuleti del nulla. Il solo feticismo che appaga è l’afflato dell’amore, amore universale, che traduce ogni palpito, ogni vibrazione in emozione pura.
Rosanna Marani

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Terra Insubre e i Lupi del Ticino alla scoperta di Castiraga

Articolo successivo

Grazie governo, che ci regali gli schiavi dei call center