La Valle d’Aosta presenta una candidata indipendentista

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Per le elezioni al parlamento europeo, il Movimento indipendentista per l’Arpitania appoggia la candidata leghista  Zeusi  Zoso.  Zoso è espressione dell’indipendentismo valdostano, ha aderito al progetto di costruzione della Federazione arpitana, illustrato nella Carta dell’Indipendenza. La  Federazione  arpitana comprende teoricamente nove regioni o Paesi attorno al Monte Bianco: sei formano la Savoia attualmente francese; sotto l’attuale giurisdizione dello Stato italiano si trovano  gli altri tre: la Valle d’Aosta, le Vallate  nord occidentali del Piemonte e l’Oberlystal, l’alta valle del Lys, di lingua e cultura germanica. E’ auspicabile che questi tre Paesi conducano un’azione unitaria, collaborando con tutti gli altri popoli italiani che vogliono conquistare la sovranità, tappa essenziale per il successivo Federalismo.

Pertanto ogni Paese dell’Arpitania deve operare nel proprio territorio allo scopo di portare la maggioranza della società civile ad aderire al Progetto di liberazione.

Zoso è espressione dell’indipendentismo valdostano, ma ci aspettiamo un appoggio vero e fattivo alla sua elezioni da parte di tutti gli indipendentisti della circoscrizione del Nord-Ovest, Piemonte, Lombardia e Liguria.

Nel progetto,  la Federazione arpitana  dovrà essere costruita sull’esempio della Svizzera.  Dovrà essere una copia della Confederazione elvetica.

Per la Valle d’Aosta è giunto il momento di fare un deciso e coraggioso passo in avanti e passare dalla condizione di autonomia , molto limitata, alla condizione di indipendenza. Il nostro Paese vuole essere sovrano,   in modo da potere responsabilmente disegnare il  nostro futuro. Zeudi Zoso rappresenta queste istanze.
L’ indipendenza e la  sovranità sono per noi condizioni assolutamente imprescindibili  per costruire un futuro veramente progressista.

Se la storica Carta di Chivasso ha portato,  una parte dell’Arpitania italiana (la Valle d’Aosta)all’autonomia, la Carta dell’Indipendenza, redatta nel dicembre scorso a opera di un pugno di patrioti, a cui la candidata Zoso ha aderito, ci porterà, in un lasso di tempo non certo breve, all’Indipendenza .

Il Movimento indipendentista per l’Arpitania s’inserisce nel grande e inarrestabile movimento indipendentista europeo, assieme a Catalani, Scozzesi, Veneti, Corsi, Bretoni, Siciliani, Sardi, ecc.
La Federazione arpitana , da noi ideata e fissata nei  suoi confini, assolutamente modificabili, sarà un tassello, un pezzo del mosaico, della Nuova Europa, l’Europa dei Popoli e delle Comunità, alternativa a quell’Europa centralizzata e  burocratica, estranea ai bisogni dei popoli, che  i vecchi Stati  degradati e pericolanti tentano di costruire. Come noi, delimitando i confini dell’Arpitania, abbiamo proposto uno dei tanti tasselli che formeranno la Nuova Europa dei popoli, così invitiamo tutti gli altri popoli a fare altrettanto ea fornire in questo modo concretezza al progetto.

I vecchi Stati centralisti sono irriformabili. Lo dimostra la storia degli ultimi trent’anni. Urgenti riforme da fare, non si fanno perché incontrano la sistematica opposizione delle miriadi di lobby e corporazioni che pensano solo a difendere i loro piccoli interessi, senza vedere il bene generale.
I vecchi stati sono come fatiscenti condomini, dove è impossibile intervenire per fare le migliorie necessarie per un sano e moderno vivere civile; chi ne soffre è la popolazione, non certo quel pugno di oligarchi che governano e le loro corti di sotto governo, ben prezzolate.

Per quanto riguarda la Valle, il Movimento per l’indipendenza dice basta con il regime valdostano, sedicente autonomista, ma  italo-dipendente, sicuramente connivente con la ‘ndrangheta calabrese e altre associazioni malavitose!
Basta con il regime proconsolare romano-pontificio e borbonico che sta cancellando la cultura e il senso civico dei montanari alpini.
Basta con la psicologia di elemosinante dipendenza economica da Roma. D’ora in poi  si cercherà  di costruire il futuro benessere con le proprie forze e riconquistare quella dignità di  uomini liberi, persa con la sistematica politica questuante praticata dai politici valdostani.

Valle d’Aosta- da  Regione a statuto speciale a Paese a statuto sovrano-Arpitania: si legge sul manifesto valdostano in appoggio alla candidata leghista Zeudi Zoso.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

20 Comments

  1. manuel says:

    Io vedo una donna di 29 anni che al posto di divertirsi con le amiche o svagarsi ha scelto di reggere il peso del ‘indipendentismo arpitano, visto che ama la sua terra e il suo popolo. Una ragazza che attualmente si trova da sola a girare per tutto il nord ovest ed a portare testimonianza del progetto Arpitano, mettendoci tempo, soldi, fatica e vita.. Sola perché continuamente attaccata da voi, dal altra parte del pc comodamente seduti a diffamarla, pensando chissà cosa, senza ne conoscerla ne capire il perché ci metta tanto impegno. Questo fa capire quanto siete uomini, quanto vi domandate quale sia la realtà. Intanto grazie a lei, qualcuno conoscerà il progetto arpitano, in ogni suo intervento ci sono dalle 15 alle 200 persone sempre attente ed interessate, ne ha parlato ai media nazionali, presto usciranno altri articoli, adirittura è stata intervistata per un ora in diretta streaming sia sul pc che su varie radio valdostane, quindi ad un grande numero di fruitori.
    Tutto questo lo ha fatto perché ci crede, sola, con l’appoggio di pochissimi, e attaccata da tutti, consapevole che l’unico motivazione che la spinge è libertà del suo popolo, sapendo benissimo che non sarà mai eletta, quindi senza la minima iporesia.
    Voi invece cosa avete fatto per il progetto?
    I fratelli indipendentisti come dite di essere, dove siete?
    Al posto di contribuire, aiutarla, sostenerla, la diffamate ferocemente perche non condividete alcune scelte. Grandi uomini siete.

    Inoltre diego e paolo, siete cosi uomini che per comunicare sul portale usate vari nik name.. neanche il coraggio e la forza di essere responsabili.

    Allegri Manuel

  2. Tuder says:

    Il classico errore degli autonomisti e’ offendere altri popoli. Chi ha scritto questo appello perché apostrofa di romano-pontificio e borbonico il regime italiano, quando ormai anche i sassi sanno che le ultime resistenze all’unita furono nel Sud e a Roma? Possibile che dopo vent’anni ancora non hanno capito che il nemico e’ il centralismo italiano?

  3. manuel says:

    ho sprecato sin troppo tempo a spiegare e chiarire. credete quello che volete e continuate a masturbarvi con le vostre idee (cosi illuminanti da essere le uniche valide).Io ho altro da fare che ascoltare le vostre inutili e puerili masturbazioni mentali.

    Allegri Manuel

    • manuel says:

      non vedo il post per cui lo rimando.
      Giancarlo: “Quindi la Lega Merd oltre che a Lampedusa è riuscita ad arrivare anche in Val D’Aosta? Che pena mi fa il già nobile popolo valdostano”
      Giancarlo, il suo ridicilo commento la dice lunga sulla sua preparazione storica e politica. la lega nasce anche dalla valle d’aosta! evidentemente non ha le capacità e le conosienze per approfondire un discorso.. non mi addentro neanche a risponderle ulteriormente perche viste le lacune è evidente che sarebbe davvero inutile… in ogni caso ha dimostrato la sua profondità culturale ed intellettiva, non aggiungerei altro.

      Paolo: “UKC io vedo un futuro cantonale di tipo svizzero dove noi arpitani possiamo essere riuniti ai ns fratelli di Valle d’Aosta e Savoia con a fianco gli altri popoli che invocheranno la loro autodeterminazione.”

      Si certo Paolo io invece vedo una repubblica federale di tipo etrusco.. evidentemente non ha capito che non importa a nessuno come lei vede il futuro, è solo una sua opinine. IL FUTURO VA COSTRUITO, di certo la strada non è quella della diffamazione di chi cerca di costruire, tantomeno quela di rimanere dietro ad un pc a masturbarsi su come uno vorrebbe la propria idea di futura terra libera.

      Allegri Manuel

    • Paolo says:

      Bene Mr. Manuel, grazie per le tue delucidazioni. Ora ho la conferma che la Lega è parente diretta di Dio e che ha la verità in mano e che tutti quelli che hanno dei dubbi sono infedeli e privi di intelligenza. Ok mi hai dato le giuste dritte per scartare la Lega (era già scartata) dalle mie aspirazioni. Saluti e Baci

    • Paolo says:

      Confermo la risposta da parte mia nel commento qui sotto.

  4. Lord Ferrel says:

    In Savoia, così come in Svizzera Romanda e nelle valli Piemontesi, pochissimi parlano il patois od arpitano che dir si voglia, non so in Valle d’Aosta ma mi pare che anche in valle d’Aosta, oltre all’italiano, si parli molto di più il francese che l’arpitano. é un dato di fatto. Come è un dato di fatto che ormai è impossibile credere alle barzellette della Lega, apprezzabile il progetto, ma se è patrocinato dalla Lega è automaticamente annullato, non facciamoci prendere in giro come al solito.

    • Paolo says:

      Non è una questione linguistica ma di omogeneità territoriale ed anche culturale, la lingua può essere un elemento ma assolutamente non determinante
      l’indipendenza della regione arpitana riguarda tutti gli abitanti della regione senza distinzioni (razza, sesso, religione, provenienza geografica, etc etc). Sul discorso Lega sono evidentemente d’accordo con quel che dici.

  5. Bruno Ledde says:

    Leggendo il suo profilo fb mi pare la solita militante leghista. Nulla di diverso insomma dalle altre candidature, proprio non capisco perché dovrei accordarle la preferenza (è il mio collegio).
    A parte che non voto Lega comunque, l’unico motivo per il quale potrei darle la preferenza è che bisogna regalarne una alle donne.

  6. paolo says:

    Allegri ho letto il tuo commento e noto parole vuote ed insulti, tutta merce tipica di chi non ha nulla da vendere.

    UKC io vedo un futuro cantonale di tipo svizzero dove noi arpitani possiamo essere riuniti ai ns fratelli di Valle d’Aosta e Savoia con a fianco gli altri popoli che invocheranno la loro autodeterminazione.

    Ma tutto ciò sicuramente non attraverso a partiti itagliani come la Lega Nord

  7. Giancarlo says:

    Quindi la Lega Merd oltre che a Lampedusa è riuscita ad arrivare anche in Val D’Aosta? Che pena mi fa il già nobile popolo valdostano, una volta parte integrante della comunità linguistica franco-provenzale o arpitana che dirsi voglia, che copriva la Savoia, la Svizzera romanda, la parte meridionale della Borgogna nonché la Val D’Aosta e le valli di Lanzo sul versante cisalpino, ma che purtroppo è defunta. In Svizzera non sanno più nemmeno cosa sia il patois, per non parlare della Borgogna, e su questo versante delle Alpi il patois non so come stia di salute, ma quello che è sicuro è che la Val D’Aosta è l’unica regione “nordica” che ha un residuo fiscale positivo comparabile a quello della Sicilia, ma la cosa più triste è questa: oltre alle infiltrazioni della ‘ndrangheta ora gli toccano anche quelle legaiole.

  8. manuel says:

    È bello vedere come alcune persone (che continuamente si pronunciano come sommi pontefici) al posto di sostene e apprezare la volonta e la fatica del prossimo, sanno solo distruggere ed infamare. La tipica vergogna italiana. La cosa piu divertente è la bassezza e la superficialità delle posizioni, quasi redicole ed infantili. Evidentemente prima di parlare di indipendenza i soggetti dovrebbero avere nozioni piu precise sulle sitazioni e sulla gestione delle stesse, cosa che mi pare manchi. Inoltre credo che l’invidia sia una bestia altrettanto difficile da tenere a bada, spesso sono propio i soggetti piu lascivi,meschini, omologati, senza personalità che sprecano cosi tanto tempo a infastidire chi invece ha forza, originalità e coraggio di fare..
    peccato così questa brutta italia continuerà a distruggere i nostri popoli.
    un grazie sincero alla vostra pochezza interiore.

    Allegri Manuel

    • U.nione K.onfederale C.isalpina says:

      tu xò fai il bene x il bene stesso senza aspettarti rikompensa alkuna … altrimenti dimostri, kome tutti gli egocentristi e vantoni, di voler passare alla kassa ed inkassare personale profitto … foss’anke solo di kadrega…

  9. paolo says:

    Inoltre l’Arpitania non è Padania !!

    • U.nione K.onfederale C.isalpina says:

      giusto … ma voi, vi riterreste cisalpini o vi identifikate in “alpini” tout court … visto il vostro francese …

  10. paolo says:

    Personalmente, in quanto indipendentista Arpitano delle Valli Arpitane del Piemonte, mi dissocio da qsta scelta di apparentarsi ad un partito, la Lega Nord, che più di tutti altri è colpevole di aver contraddetto i suoi scopi statutari e perciò si è dimostrato nei fatti il più italiano di tutti. Inoltre l’ alleanza dichiarata in parlamento Europeo con FN si rivela del tutto inopportuna in quanto FN più volte si è rivelato come centralista e razzista.

    • paolo says:

      Personalmente, in quanto indipendentista Arpitano delle Valli Arpitane del Piemonte, mi dissocio da qsta scelta di apparentarsi ad un partito, la Lega Nord, che più di tutti altri è colpevole di aver contraddetto i suoi scopi statutari e perciò si è dimostrato nei fatti il più italiano di tutti. Inoltre l’ alleanza dichiarata in parlamento Europeo con FN si rivela del tutto inopportuna in quanto FN più volte si è rivelato come centralista e razzista. Inoltre l’Arpitania non è Padania!

  11. U.nione K.onfederale C.isalpina says:

    kuesta Federazione Arpitana mi pare un po’ konfusa …
    se non italiota, almeno antipadanista … ed anke egoista …

    NO all’italiano partito della Lega Nord italia & Autonomie… fulkro del tradimento indipendentista padano e cisalpino …

    Tra le sue (della Federazione Arpitana) dikiarazioni di principio ed intenti, e l’aderire alla Lega Nord italia, c’è la stessa kontraddizione in termini ed intenti (attuazioni … fatti) ke distingue e signifika il tradimento leghista all’indipendentismo padano kon le sue “pretese” italike e romanocentrike d’autonomia regionale x far sì ke tutto resti kome prima …

    akkattivante il tuo tipiko visino fresko Zeusi… pessime le tue scelte italianofile (filo italike e romaniste) della Lekka Nodde Malanesse…
    Komplici o vittime !?

  12. Auré says:

    altro fumo negli occhi dei leghisti…

Leave a Comment