La stampa tedesca: è la fine del populismo. Lega fuori per egoistico errore di Salvini

IMG-20190820-WA0009

Con grandi foto e titoli di apertura, la fine della “coalizione dei populisti” domina sulle prime pagine dei maggiori quotidiani tedeschi che sottolineano fra l’altro l”egoistico’ errore di ‘sottovalutazione’ dei propri avversari commesso dal ministro dell’Interno Matteo Salvini.
“Conte muove pesanti rimproveri a Salvini mentre si dimette da presidente del Consiglio”, titola la conservatrice Frankfurter Allgemeine Zeitung (Faz) sottolineando la frase “il Paese e’ stato danneggiato” e il fatto che “il ministro dell’Interno ribadisce la richiesta di nuove elezioni”.

La Faz sostiene che “Salvini ha precipitato l’Italia nella crisi per motivi egoistici” e che votare senza aver fatto il bilancio significa “giocare col fuoco”. Il giornale evidenzia la “questione di fondo” di come collaborare con un Paese in cui “una grande maggioranza” vota “per un crudo nazionalismo” e sostiene che Salvini “si presenta volentieri come credente cristiano” ma “si e’ attirato l’ira” di Papa Francesco. La Sueddeutsche Zeitung, liberal, titola “il governo italiano e’ alla fine”: Conte “tira le conseguenze dal fallimento della coalizione populista” e “attacca massicciamente il capo della Lega”. Il premier era stato “spesso umile vice dei suoi vice” ma “ora e’ per la prima volta molto in alto”.

“In tempi di crisi i signori del ‘Colle’ possono quasi tutto”, sottolinea la Sz. Nel titolare sul “giorno della resa dei conti”, la
conservatrice Welt sostiene che Salvini “ha sottovalutato i propri avversari” e “la Lega potrebbe finire sui banchi dell’opposizione invece di ottenere nuove elezioni”. La “fine della coalizione dei populisti” e “ora il presidente Mattarella deve decidere come procedere”, e’ quanto sottolinea il quotidiano economico Handelsblatt.

Con grandi foto e titoli di apertura, la fine della “coalizione dei populisti” domina sulle prime pagine dei maggiori quotidiani tedeschi che sottolineano fra l’altro l”egoistico’ errore di ‘sottovalutazione’ dei propri avversari commesso dal ministro dell’Interno Matteo Salvini.

La Faz sostiene che “Salvini ha precipitato l’Italia nella crisi per motivi egoistici” e che votare senza aver fatto il bilancio significa “giocare col fuoco”. Il giornale evidenzia la “questione di fondo” di come collaborare con un Paese in cui “una grande maggioranza” vota “per un crudo nazionalismo” e sostiene che Salvini “si presenta volentieri come credente cristiano” ma “si e’ attirato l’ira” di Papa Francesco.

La Sueddeutsche Zeitung, liberal, titola “il governo italiano e’ alla fine”: Conte “tira le conseguenze dal fallimento della
coalizione populista” e “attacca massicciamente il capo della Lega”. Il premier era stato “spesso umile vice dei suoi vice” ma “ora e’ per la prima volta molto in alto”. “In tempi di crisi i signori del ‘Colle’ possono quasi tutto”, sottolinea la Sz.

“Conte muove pesanti rimproveri a Salvini mentre si dimette da presidente del Consiglio”, titola la conservatrice Frankfurter Allgemeine Zeitung (Faz) sottolineando la frase “il Paese e’ stato danneggiato” e il fatto che “il ministro dell’Interno ribadisce la richiesta di nuove elezioni”.

Nel titolare sul “giorno della resa dei conti”, la conservatrice Welt sostiene che Salvini “ha sottovalutato i propri avversari” e “la Lega potrebbe finire sui banchi dell’opposizione invece di ottenere nuove elezioni”.

La “fine della coalizione dei populisti” e “ora il presidente Mattarella deve decidere come procedere”, e’ quanto sottolinea il
quotidiano economico Handelsblatt.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment