La stampa estera guarda all’Italia e teme il boom dei populisti

di REDAZIONE

L’Italia attende il piu’ importante evento politico dell’anno per l’eurozona con la possibilita’ che il boom dei populisti metta a rischio l’instabilita’ del Paese. Cosi’ le elezioni italiane rimbalzano sui principali quotidiani mondiali che, dagli Usa alla Gran Bretagna, sembrano propendere per un’alleanza Bersani-Monti. Ma il primo dovra’ ‘resistere” all’ondata di Beppe Grillo e al ritorno di Berlusconi. ”L’Italia attende le elezioni” e’ il titolo della BBC, che sottolinea come ”un tempo le elezioni in Italia erano frequenti e trascurabili” ma oggi ”tutto e’ cambiato e cio’ che accade in Italia influisce sul resto d’Europa”. ”Ricostruendo Roma” e’ invece il titolo di une editoriale non firmato del FINANCIAL TIMES, che evidenzia come ”i leader populisti non risolveranno i profondi problemi” dell’Italia, ”peggiorando solo la crisi economica”. Il nuovo esecutivo, per il foglio della City, dovra’ affrontare due ”formidabili” sfide: ”portare fuori il Paese dalla piu’ lunga recessione del dopoguerra e colmare l’abisso tra elettori e politici”. E per il Ft, questo ”e’ il tempo di amministratori seri e competenti che facciano svoltare il Paese”. THE INDEPENDENT, infine, pubblica un’intervista al ministro del Lavoro Elsa Fornero e’ titola: ”Cedere alle pressioni: perche’ i tecnocrati di Mario Monti non sono riusciti a riparare l’Italia dopo il collasso del governo Berlusconi”.

In Francia LE MONDE titola ”L’Italia minacciata dall’instabilita’ politica” e soffermandosi sulla scalata del Movimento 5 Stelle scrive come il favorito Bersani, a 24 ore dal voto ”non e’, come tutti gli osservatori, piu’ sicuro di niente”. ”Un uomo normale alla guida del Paese?” titola invece LE NOUVEL OBSERVATEUR soffermandosi sul leader del centrosinistra e evidenziando come ”dovra’ resistere all’ondata populista”. E all’orizzonte c’e’ ”un’alleanza tra Bersani e Monti o il caos”. Per LIBERATION, infine, ‘la sinistra e’ circondata in Italia”, dove ”il ritorno di Silvio Berlusconi, l’incursione di Monti e l’offensiva di Beppe Grillo potrebbero privare i democratici di una maggioranza chiara”.

In Germania DIE WELT presenta Pier Luigi Bersani, ”l’uomo che vuole salvare l’Italia contro Berlusconi”, il candidato ”responsabile nei cofronti dell’Europa, contro il populismo e grande fan di Schaeuble”. HANDESBLATT guarda invece a Beppe Grillo e sottolinea come la sua scalata provochi ”incertezza” e ”insieme con la possibilita’ di un successo di Berlusconi tracci uno scenario di orrore per i mercati azionari”.

In Spagna EL PAIS titola ”L’antipolitica tiene l’Italia in suspense” e in un’analisi intitolata ”Antipolitica, politica negativa o rigenerazione” sottolinea come l’esito del voto ”potrebbe servire ai partiti per valutare gli effetti della corruzione”.

Oltreoceano, il WALL STREET JOURNAL apre puntando al Cavaliere e titola ”Berlusconi e’ pronto per il testa a testa, di nuovo” mentre in un altro articolo, dal titolo ”L’Italia contera’ totalmente su Monti sulle riforme?”, il foglio statunitense definisce il voto ”il piu’ importante evento politico dell’anno per l’eurozona” con ”gli investitori che favoriscono guidata da Bersani e che coinvolga anche Monti”. Una vittoria di Berlusconi sarebbe invece ”una minaccia per le riforme” e uno ”choc” per il resto d’Europa”. Ma ”una cosa e’ certa, lunedi’ le tensioni saliranno qualunque sia l’esito elettorale”, conclude il Wsj.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

5 Comments

  1. Tere says:

    L’Italia (o il suo tesoro) fa ancora gola a qualcuno … mi sa che non è vero che siamo sull’orlo del baratro come vogliono farci credere i professoroni

  2. Miki says:

    Manca l’è comunist, tra i quotidiani che non guardano in casa propria!

  3. Albert Nextein says:

    Gli stranieri fanno bene a guardare in italia.
    Ma farebbero meglio a guardare da loro.

  4. Libertario says:

    E allora w il populismo.Meglio populisti che affamatori di popoli e tassatori espropriatori di sovranità e libertà

  5. francesco says:

    non cambiera nulla perche’ l’italiota e’ stupido fino alla morte, si e’ proprio cosi se in questa nazione non inizieranno manifestazioni di piazza che prenda tutte le fasce di lavoratori e radi al suolo tutte le istituzioni e metta gente nuova e tolga all’istante privilegi e vitalizi a chi ci a portato fino ad oggi a vivere in questo modo, be vi garantisco che tra non molto si scatenera qualcosa che anche il demonio stesso teme, chiudo la mia riflessione dando la colpa maggiore a i giornalisti che hanno occultato notizie di vario genere non dando la possibilita al popolo di prepararsi be’ loro e’ prevista la peggiore delle condanne……..

Leave a Comment