La Spagna: troppo buonismo, tra l’onda di siriani infiltrati dell’Isis

di REDAZIONEKobane-Isis

Il ministro degli Interni spagnolo, Jorge Fernandez Diaz, ha auspicato un rafforzamento delle misure di controllo sui richiedenti asilo provenienti dalla Siria, temendo l’infiltrazione di membri del gruppo jihadista dello Stato Islamico (Isis). “La Spagna non rifiuterà a nessuno il diritto di asilo, ma occorre intensificare i controlli nell’accogliere queste persone, che in grande maggioranza sono rifugiati che si lasciano dietro la guerra e il terrore; ma non possiamo dimenticare che laggiù esiste anche l’Isis e che questi barbari hanno dimostrato di essere in grado di eseguire le proprie minacce”, ha spiegato Fernandez in un’intervista concessa al quotidiano conservatore spagnolo Abc.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment